Sei Nazioni 2015: Irlanda, tornano O’Brien, Heaslip e Sexton

Il Ct Joe Schmidt ha annunciato il XV titolare per la sfida alla Francia. E tornano nomi importanti

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Stefo 12 Febbraio 2015, 15:26

    Da un lato godo a vedere i carichi da 90 rientrare dall’altro fa un po’ impressione rivederli tutti messi in campo nella stessa partita dopo mesi di inattivita’…

    Incomincia ad arrivare alla formazione tipo, con Healy in campo e Trimble a posto ci saremmo. Ovviamente ci si aspetta qualcosa di piu’ rispetto alla prestazione con l’Italia visti anche i rientri ma anche perche’ con la Francia non puoi giocare come contro l’Italia (con tutto il rispetto degli Azzurri).
    La mischia ordinata deve confermarsi come la scorsa settimana e sui lineouts anche bisogna continua ad essere solidi e precisi, Sexton dovrebbe aggiungere pepe all’aizone offensiva dove pero’ il rientro di Heaslip ed O’Brien e l’ingresso di Healy e Cronin (continuo a pensare che titolare dovrebbe essere lui) nel secondo tempo dovrebbero portare quei ball carriers che sono mancati sia a novembre che a Roma (anche se Ruddock a Novembre fece un lavro eccellente). Dietro speriamo nella crescita di Henshaw-Payne, io non condivido molto le parole di Muanri che manchi gestualita’ li’ in mezzo (o cosi’ ho capito nel Tinello) Henshaw e’ un giocatore di talento ed e’ un ’93 ed era al terzo quarto cap con l’Italia e fuori posizione visto che e’ piu’ un 13 che un 12, Payne mi lascia piu’ perplesso da 13, mi paice piu’ quando gioca 15 ma il suo lo fa, resto convinto che guardando al futuro oltre la RWC Olding-Henshaw sia la strada da provare e li’ di gestualita’ e talento ce n’e’…sono D’Arcy-Bod?No non lo sono, sono giocatori diversi se stiamo qua a cercare il nuovo BOD non se uscira’ mai, d’altra parte se fosse cosi’ facile non sarebbe stato cosi’ unico come e’ stato.

    Mi piace la formazione e mi piace anche la panchina dove c’e’ un bel po’ di gente da impatto la’ davanti McGrath-Cronin-Moore sono una prima di riserva non da poco, Henderson e’ bello abrasivo e stesso Murphy che pero’ deve ritrovare lo smalto della scorsa stagione.

    • Alberto da Giussano 12 Febbraio 2015, 18:32

      Scusa Stefo, ma perchè i rientranti da infortunio irlandesi hanno diritto ad un trattamento diverso dai rientranti da infortunio dell’Italia?

      • Stefo 12 Febbraio 2015, 18:44

        AdG:
        1- leggi bene: “fa un po’ impressione rivederli tutti messi in campo nella stessa partita dopo mesi di inattivita’”
        2- O’Brien e’ gia’ rientrato coi Saxons dove ha dato 50 minuti tranquilli e buoni, doveva giocare sabato scorso ma un piccolo risentimento muscolare durante il riscaldamento ha fatto decidere per la precuasizone; Heaslip in realta’ le due partite finali di Champions Cup le ha giocate ed era nella stessa condizione piu’ o meno della scorsa settimana, e’ stato tenuto al riposo con l’Italia per permettere che recuperasse del tutto dei problemi alla spalla, Sexton era una questione di concussion quindi piu’ dificcile calcolare anche i tempi. Healy parte dalla panca.
        3- alla fine nessuno dei 4 ha giocato la scorsa settimana, il buon Schmidt si era portato abbastanza giocatori via nelle due settimane di preparazione alla prima e non contati, l’aver tentuo a riposo Hesalip la scorsa settimana (uno dei leader della squadra) dimostra una certa pianificazione nei rientri.

        In sostanza come ogni tanto accade cerchi di fare la polemica sul nulla…qui io vedo una gestione dei rientri programmata sulla base dei rientri dei giocatori, vedo che se non pensa sia il caso di rischiare non li rischia e si copre avendo un gruppo allargato e non ah problema a provare le alternative (Keatley) o nel dubbio prendere una decisione come sabato scorso all’ultimo minuto (O’Brien fuori)…mi spiace ma nella polemica hai preso proprio un granchio.

        • Alberto da Giussano 12 Febbraio 2015, 18:52

          Riassumendo, la tua lunga risposta: negli azzurri per Londra non ci sono problemi del genere.

          • Stefo 12 Febbraio 2015, 19:45

            Beh aguero l’ha fortunatamente spostato in panca ma se avesse avuto rizzo dall’inizio magari avrebbe schierato De MArchi e Rizzo in panca alla prima come Schmidt non ha portato Healy a Roma ma McGrath e Cronin…ed e’ gia’ una bella differenza.
            Per il resto AdG se vuoi che te la dica tutta la tua polemica non so neanche dove voglia andare a parare…se ti riferisci a Vunisa -Vosawai-Barbieri guarda che l’infortunio di Vosawai (o presunto tale visto che magari coi Cardiff lo schiera) l’hai tirato fuori tu non io, io ho sempre fatto un discorso di giocatore, tra Barbieri-Vosawai-Vunisa Vunisa per me e’ il terzo, per me e’ inferiori agli atlri due…la pensi diversamente?Va bene ma non capisco perche; cercare la polemica che cerchi tu.

          • Mr Ian 12 Febbraio 2015, 19:52

            Stefo ma di cosa ti giustifichi…ci rendiamo conto che per voi entrano in campo tre stelle mondiali e da noi dei buoni gregari???
            Ti avesse chiesto sul sesso degli angeli, rispondergli sarebbe stato più piacevole…

          • Alberto da Giussano 12 Febbraio 2015, 19:55

            Io rispetto tutte le opinioni. Basta che siano chiare e dirette. I due pesi e le due misure mi danno un po’ fastidio.
            Trovo abbastanza inutile l’esercizio ” io convocherei questo io convocherei quell’altro”.
            Ma solo perchè va bene tutto, tanto la controprova non c’é!

          • Stefo 12 Febbraio 2015, 20:15

            E dove sarebbero stati i due pesi e le due misure?
            Questo e’ un blog dove esprimiamo opinione, la tua opinione ‘e hc he Haimona sia la miglior apertura a disposizione e sia giusto schierarla?O che Boni sia giusto convocarlo?Esrpimi queste opnioni e nessuno ti dice che e’ una disccussione inutile, sei pregato di non permetterti di definire inutile quindi se qualcunaltro esprime le sue preferenze…a proposito di due pesi e due misure…

          • Alberto da Giussano 12 Febbraio 2015, 20:34

            Cos’è che potrei dire e non potrei dire?

          • Stefo 12 Febbraio 2015, 21:10

            AdG capisce quello che vuoi tu…ti permetti di dire che se qualcunaltro dice io schiererei pinco invece di pallino e’ discussione inutile, pero’ tu le tue opinioni su Haimona che e’ giusto che giochi?Solo le tue discussioni utili o quelle degli altri o meglio quelle che non condividi inutili?

          • Alberto da Giussano 13 Febbraio 2015, 06:57

            No Comment. Solo una precisazione per te e l”aristocratico” @ M Jan.
            Vunisa merita lo stesso rispetto di Heaslip e Sexton.
            Certo , il rispetto, merce rara in questo blog, dove giocatori e allenatori italiani hanno il rispetto a seconda di dove giocano e allenano, cioè zero.

          • Alberto da Giussano 13 Febbraio 2015, 07:00

            Scusa , dimenticavo, Brunel merita lo stesso rispetto di Smidth.

          • Stefo 13 Febbraio 2015, 08:43

            AdG sei un pessimo spin doctor…non ti riesce ti rigirare una frittata che sia una.
            Dove avrei mancato di rispetto a Vunisa se dico che preferisco un barbieri o Vosawai?Di nuovo tu se dici che vedi megli Haimona di Allan come apertura allora?Due pesi due misure, se tu scrivi qualcosa va benissimo, se gli altri scrivono qualcosa che non condividi allora prima cerchi la polemica, poi se non ti ci riesce passi ad attaccare parlando di rispetto ecc…

    • fabiogenova 12 Febbraio 2015, 19:55

      @Stefo. vorrei chiederti qualcosa su Jared Payne. a me non sebra un campione, ma tu dovresti conoscerlo meglio.

      • Stefo 12 Febbraio 2015, 21:13

        Campione non penso lo abbia mai definito nessuno…ma dipende su cosa si intende con campione…per me campioni sono BOD, Wilco, McCaw.
        Payne e’ un buonissimo giocatore…

        • fabiogenova 12 Febbraio 2015, 21:36

          Sì, anch’io intendo più o meno quello per campione, ma era un modo di dire. Si era fatto male proprio con Treviso qualche anno fa. E’ un giocatore dinamico con buone linee di corsa, ma qualche volta ho avuto l’impressione che andasse in confusione sotto pressione. Ad esempio, non ho mai avuto questa sensazione vedendo giocare Trimble o Tommy Bowe, giusto per rimanere con i piedi nell’Ulster. Allora ti chiedevo che ne pensi tu.

          • Stefo 13 Febbraio 2015, 09:01

            Secondo me ci sono due Payne, quello estremo che un ottimo giocatore e quello che sta ancora adattandosi al ruolo di secondo centro che sta facendo con grande abnegazione ma in cui ogni tanto sembra non poter esprimersi al meglio.

  2. mauro-pv 12 Febbraio 2015, 18:18

    visti tutti i rientranti l’unico problema può essere la tenuta sugli ottanta minuti, per il resto squadra ultra collaudata, tuttavia partita non scontata anche perchè i francesi sono sempre stati la bestia nera per i verdi al 6N

  3. malpensante 12 Febbraio 2015, 21:07

    A me manca Trimble.

    • Stefo 12 Febbraio 2015, 21:14

      E non solo a te il Trimble dell’anno scorso era sublime…mi sa che non recupera per questo 6N ma per fortuna nelle ali la coperta e’ bella lunga…

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Italia, l’apertura di un quadriennio all’insegna di novità e sorpresa

Inizia l'era da capo allenatore di Franco Smith (durerà anche oltre il 6N?) e Luca Bigi. Nel mirino la sfida con la Scozia

29 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: la prima Irlanda di Andy Farrell

Due uncapped nei 23 della nazionale in verde per la sfida contro la Scozia, valevole per il primo turno del Torneo

28 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Galles, a caccia di un complicato bis

I campioni in carica ripartono con un nuovo allenatore, in un torneo dove le trasferte a Dublino e Londra possono essere decisive

28 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Scozia, un torneo per superare la delusione Mondiale

Partenza in salita per gli Highlanders in cerca di riscatto con due primi match molto impegnativi

27 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Francia, un nuovo inizio

Sono giovani, nuovi e hanno talento da vendere: la nazionale francese è la scheggia impazzita di questo Torneo

27 Gennaio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni