Hansen: I migliori? possiamo migliorarci di un buon 20%…

Il coach degli All blacks alza ancora l’asticella.Che è l’unico modo per restare là in alto…

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Gli All Blacks? Possono migliorare di un buon 20%. Cose da pazzi, direte voi, ma non se a dirle è il loro head coach Steve Hansen. E dove c’è da migliorare? Decision making e skills levels. Per inciso, sotto la guida di Hansen i tutti neri hanno giocato 42 partite, e il record non è esattamente dei peggiori, con 38 vittorie, due pareggi e due sconfitte. “Stiamo migliorando il livello di skills nell’esecuzione applicato al prendere decisioni migliori. Se lo sapremo fare, metteremo molta pressione agli avversari”. Insomma, Hansen non si riferisce alle skills da eseguire in situazioni di gioco “normale”, ma alle skills applicate a situazioni di gioco rotto o non tatticamente definito, quando cioè si ha poco tempo per pensare ed agire, e di conseguenza la bontà del gesto è inficiata dalla necessaria rapidità di esecuzione. Al di là del dato tecnico-tattico, che per carità ci può stare, lo scopo di Hansen è anche se non soprattutto quello di mantenere alta la concentrazione e di fare in modo che assolutamente nessun All Blacks si senta arrivato. Del resto questa squadra rimarrà di un altro pianeta fin tanto che avrà degli obiettivi e dei miglioramenti da imporsi.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Maori All Blacks-Fiji, le formazioni del secondo round

Dopo la netta vittoria a Suva dei figiani la sfida si sposta in Nuova Zelanda. Dieci cambi per John McKee

item-thumbnail

Le Fiji regalano spettacolo e sconfiggono i Maori All Blacks

Gli isolani si impongono 27-10 sui neozelandesi, in quel di Suva

item-thumbnail

Test Match: le formazioni di Fiji-Maori All Blacks

Prima uscita del 2019 per la nazionale di John McKee, che comincia a preparare il Mondiale contro la selezione neozelandese

item-thumbnail

Eddie Jones allenerà i Barbarians contro le Fiji, nel primo match post Rugby World Cup

L'allenatore dell'Inghilterra sarà alla sua prima volta da head coach della prestigiosa selezione

item-thumbnail

La Spagna non è mai stata così in alto nel ranking mondiale

I Leones sono reduci da un brillante tour in Sud America, dove hanno battuto nettamente anche l'Uruguay

item-thumbnail

Il Portogallo torna nel Rugby Europe Championship

Nel playoff contro la Germania, i lusitani hanno espugnato Francoforte conquistando la promozione nella massima serie

  1. Alberto da Giussano 14 dicembre 2014, 08:40

    Non è che abbia tante altre armi motivazionali.

    • mezeena10 14 dicembre 2014, 09:08

      motivazione migliore di indossare quella maglia non esiste per un giocatore NZ..figurarati ad una coppa del mondo!
      “mai maglia fu piu in prestito di quella”, mi scuso per la rozza traduzione, disse un celebre giocatore, allenatore, dirigente e presidente NZ..

  2. malpensante 14 dicembre 2014, 09:39

    Sono marziani e quando gli altri arrivano su Marte, loro sono in viaggio per Giove, con lavoro, competenza e umiltà. Grande tecnico e grande esempio. A me interessa quello che dice e molto meno il perché lo dica, e dice una enorme verità. A parte noi e forse i francesi, ma quelli li capisco sempre poco, il gioco moderno ha preso dietro gli AB una direzione precisa, e man mano loro non alzano l’asticella ma la spostano. Partite con difese straordinarie, ritmo letale e organizzazione chirurgica spesso esplodono in fiammate di gioco rotto dove la competenza del singolo è determinante, che abbia la palla o meno, che difenda o che attacchi. Lo stanno facendo, e hanno il ricambio di una generazione straordinaria in corso o alle viste: in neozelandese le parole alibi, approssimazione e accontentiamoci non ci sono.

    • Alberto da Giussano 14 dicembre 2014, 09:59

      Tu fai un panegirico, completamente condivisibile, sul migliore sistema al mondo. Il tema che pone l’articolo è un altro. Possono crescere le performance di un altro 20%? O è solo una modo per esorcizzare eventuali lassismi e addormentamenti?
      Io francamente non so bene cosa possa significare ” incremento delle prestazioni ” di un ulteriore 20%. Che possono giocare in 14 contro 15 contro chiunque?

      • malpensante 14 dicembre 2014, 10:24

        Buona domenica Alberto, la prossima volta ti faccio i disegnini.

        • Alberto da Giussano 14 dicembre 2014, 10:26

          Ecco, grazie, saresti veramente gentile. Buona domenica anche a te.

      • mezeena10 14 dicembre 2014, 10:28

        la tua battuta ha un fondo si verità! si allenano spesso con l’ uomo in meno per allenare i vari meccanismi di difesa e contrattacco..
        garantendo sempre una copertura del campo ottimale!
        inoltre statisticamente non han mai presi tanti gialli come negli ultimi 2 anni (talvolta 2 nella stessa partita)..
        nonostante questo son riusciti persino a marcare e vincere alcune partite in finali incandescenti in inferiorità numerica, Saf, Aus, inghilterra su tutti!
        anche questo da una grande consapevolezza nei giocatori, come sottolinea mal con grande umilta lavoro e competenza!
        non lo dico da supporter ma da appassionato e studioso del gioco, sono solo da ammirare! a bocca aperta!

        • Alberto da Giussano 14 dicembre 2014, 10:30

          Guarda che la mia non era una battuta. Il 20% oltre l’attuale in qualche maniera va misurato. O no?

          • mezeena10 14 dicembre 2014, 10:50

            mi riferivo a “Che possono giocare in 14 contro 15 contro chiunque?”..
            comunque si, possono! 😉

  3. Katmandu 14 dicembre 2014, 11:03

    Credo (ma credo e basta) che sian dichiarazioni di facciata, gli AB son già al massimo e lo son da almeno 6 anni buoni, per cui
    1 è un modo per mettere pressione sugli avversari
    2 tenere sulla corda il gruppo
    Ricordiamlci che mai come l’ultimo anno solare gli AB son stati testati per così tante partite e per così tanto tempo, anche la Scozia ha dimostrato di non esser più la squadra per far fare la sgambata a quelli che giocano poco, il Galles li ha messi sotto per un’ora, l’inghilterra ha fatto il suo in 4 gare, e ricordiamo pure la grade prestazione di Dublino, e vedendo pure il materiale che esce dalle giovanili tutta sta crescita non la vedo, poi il solito coniglio dal cappello SH lo tira fuori, ma la domanda vera è:
    Quanti conigli gli rimangono?

  4. San Isidro 14 dicembre 2014, 12:09

    Ma questi dove vogliono andare? I Pumas li sbraneranno al mondiale!

    • Stefo 14 dicembre 2014, 12:20

      Ma al gabbio le concedono una connessione?

      • mezeena10 14 dicembre 2014, 12:30
      • San Isidro 14 dicembre 2014, 12:37

        sto nell’ora d’aria adesso…sarò rilasciato nei prossimi giorni, non hanno prove sufficienti per trattenermi, @Kat sta facendo un buon lavoro dal suo studio legale di Polcenigo…

Lascia un commento