Champions Cup: Northampton dilaga. Benetton battuta 67-0

Saints sempre in controllo e match mai in discussione. Undici le mete marcate dagli inglesi

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 18:12

    C’è qualcosa da commentare?

    • berton gianni 13 Dicembre 2014, 18:22

      Come no ??
      Finalmente una stupenda, splendida, meravigliosa vittoria in terra d’Albione.
      Era da una vita che aspettavo una libidinosa lussuria come quella che i Leoni mi han fatto vivere oggi !
      Come fecero gli antichi romani, anche noi abbiamo eretto un nuovo, invalicabile Vallo di Adriano dove, inutilmente, sono andati puntualmente a schiantarsi i poveri inglesini.
      Risi e Pisi oggi han fatto letteralmente pena.
      I due english, poi, che si sono scontrati, tipo comiche di Benny, mi stanno facendo ancora piangere dal ridere.
      Che grande giornata di estrema gioia !
      Sto IMPAZZENDO dalla felicità !!
      A coronare una epica giornata, se stasera crepa OP m’inchiappetto il vicino di casa !

      • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 18:24

        E una grande prestazione di Ambrogino!

        • berton gianni 13 Dicembre 2014, 18:28

          Verissimo.
          Ecco, solo se avessero avuto Ambrogino, gli…isolani potevano sperare di cambiare l’esito dell’incontro.
          Ma, uno così, loro se lo sognano !
          Forza Brigata AMBROGINO, sempre !
          ( cit. Viperetta )…

      • venezuela 13 Dicembre 2014, 19:22

        con tutto il rispetto….non invidio affatto il tuo vicino di casa

        • berton gianni 13 Dicembre 2014, 19:38

          Ciao Venezuela.
          Eh, però, prima bisogna che tiri l’ultimo OP.
          Mi sa che faccio prima ad arrivare a…Caracas ! 🙂

  2. Rich 13 Dicembre 2014, 18:13

    Ritiriamo la squadra.

  3. Paolo PD 13 Dicembre 2014, 18:15

    be’ dai, poteva andare peggio
    e come?
    poteva piovere…

    • fracassosandona 13 Dicembre 2014, 18:32

      Mi tocca darti del genio perché ero entrato solo per postare questo link…
      mi sa che mi hai preceduto…

      • Paolo PD 13 Dicembre 2014, 18:38

        non esageriamo, chissà a quanti sarà venuto in mente 😀

  4. Francesco.Strano 13 Dicembre 2014, 18:15

    Via al più presto tutti gli stranieri….tanto è uguale

  5. demon1981 13 Dicembre 2014, 18:16

    Semplicemente inqualificabili..
    Mischia da far riderea i polli..Idem per le rimesse..
    Arrivati a questo punto..per i risultati ottenuti credo che nessuna franchiagia Italiana meriti di giocare nella competizione piu’ importante d’europa..!!!
    Forse, la federazione dovrebbe spendere questi soldi per far crescere il rugby alla base..
    A che serva regalare soldi a pioggia alle franchigie se poi si ottenono questi risultati..???
    Forse andrebbe sviluppato di piu’ il campionato dell’ecellenza..
    Oggi Rovigo ha sfiorato l’impresa..

    • MisterX 13 Dicembre 2014, 18:22

      finalmente qualcuno che ragiona

    • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 18:29

      Sull’ultima considerazione, è ovvio, con tutto il rispetto per Rovigo, che Grenoble scali le marce in coppa, mentre Northampton segni tutte le mete che può per evitare situazione parità di punti e di mete. Questo senza dare alibi a Treviso, ma per segnalare la giusta differenza tra le competizioni.

      • demon1981 13 Dicembre 2014, 20:08

        Vero, Pero’ vorrei vedere Rovigo o le altre di eccellenza con i soldi che ogni anno vengono destinati alle franchigie..
        Rovigo sconta un campionato poco competitivo con ritmi di gioco molto piu’ bassi..Idem Calvisano..
        Fosse per me, reinserirei le Zebre e Treviso nel campionato di eccelenza a 8 squadre..
        Con regole ferree sull ‘utilizzo di giocatori italiani nei vari reparti..
        Sicuramente sarebbe un progetto a lungo termini ma che porterebbe benifici a tutto il panorama rugbystico italiano.!

        • Ceka 13 Dicembre 2014, 20:17

          E intanto il posto dell’Italia nel 6 nazioni lo prende la Romania. O la Georgia. E anche i soldi.

          • demon1981 13 Dicembre 2014, 20:35

            Ceka, il 6 nazioni lo disputano le squadre piu’ forti d’ Europa..L’Italia è entrata nel 6 Nazioni per i risultati ottenuti negli anni 90.Economicamente, giocare a Roma ha un certo entroito..
            Al momento la Romania non mi sembra al livello della nostra Nazionale..
            Anche se noi purtoppo siamo l’unica Nazionale del 6 nazioni che non progredisce…

        • malpensante 13 Dicembre 2014, 21:36

          Le Zebre in Eccellenza? Qui ci vuole un * al merito. Inarrivabile.

          • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:12

            mal, vuoi mettere un Zebre-Fiamme Oro al XXV Aprile?

        • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:11

          “vorrei vedere Rovigo o le altre di eccellenza con i soldi che ogni anno vengono destinati alle franchigie”, scusa, ma è un discorso che non ha senso, quelle sono franchigie e ricevono i soldi per quello, Rovigo e le altre no…l’Eccellenza sta a un piano sotto le franchigie, non capisco cosa vuoi dire…

          • demon1981 14 Dicembre 2014, 14:42

            Cerco di spiegarmi meglio..
            A parte che mi sono espresso per un campionato di eccelenza a 8 squadre..quindi non vedremo mai le Zebre giocare contro le Fiamme oro…
            le 2 retrocesse Treviso e Zebre giocherebbero in eccelenza ma con regole molto piu’ restrittive sull’ uso di stranieri e sul numero minimo in rosa di giovani talenti Italiani e con un tetto salariale e di mercato basso.

          • San Isidro 15 Dicembre 2014, 00:34

            ma le Zebre o restano una franchigia o vengono sciolte…mentre il Treviso è un club che si è autorappresentato franchigia e quindi potrebbe tornare in campionato da club, le Zebre hanno tutt’altro status, quindi in caso di abbandono della Pro 12 verrebbero sciolte…
            comunque ho capito quello che vuoi dire, ma non sono d’accordo…

  6. rubenargo 13 Dicembre 2014, 18:17

    Che amarezza

  7. gsp 13 Dicembre 2014, 18:19

    Solo le parole sagge del padre fondatore Gianni Berton posso aiutare in questo caso. Per il resto, forza ragazzi, testa alta ed a lavoro.

  8. San Isidro 13 Dicembre 2014, 18:20

    Risultato bugiardo, partita combattuta fino al 10°…

    • ginomonza 13 Dicembre 2014, 18:30

      🙂 🙂 🙂
      Però San non avevo voglia di ridere !
      Ma che pacco hanno rifilato a Casellato?

  9. ermy 13 Dicembre 2014, 18:20

    Che brutta faccenda… mischia da no contest!
    D’altronde con Garfagnoli-Kudin-Zanusso anche gli All Blacks avrebbero problemi…
    Brutta pagina e brutta immagine per il nostro rugby!
    E qui veniamo alle solite : era meglio smontare Treviso con l’intenzione di accentrare tutto e far diventare le ZEBRE le prime in Italia o era meglio dire a Benetton, guarda ti ringrazio per quello che hai fatto fin’ora, ma vogliamo di più, tieni altri 4 cucuzzoni a condizione che i nazionali restino in Italia e che ci facciate una squadra da primi 4/6 posti e competitiva in Champions???

    • Hullalla 13 Dicembre 2014, 19:01

      Sicuramente la Federazione, i Gallesi, gli Inglesi, i Francesi… le cavallette…. hanno parte della colpa per questa situazione, pero’ non usiamo questo alibi per nascondere tutti i problemi e gli errori che ci sono stati nel costruire questa squadra che costa di piu’ e serve di meno. Purtroppo.

  10. tony 13 Dicembre 2014, 18:23

    Non so che dire la peggior sconfitta della storia….troppo il divario dei valori in campo…

    • valmarani 13 Dicembre 2014, 21:35

      Non dimentichiamo un Aironi – Clermont 0 – 82 ( 0 – 12) a Monza. Dunque…poteva andare peggio

      • parega 13 Dicembre 2014, 22:11

        quello ancora peggio perche’ in campo con gli aironi c’erano stranieri di qualita’ e italiani di qualita’

      • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:14

        bravo @valmarani a ricordarlo, speriamo che @gino non legga…

  11. Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 18:24

    Benetton va a ca..re ,oggi l’è proprio una giornata di m…a le squadre italiane che prendono batoste in europa,le zebre con gli inglesi (a dirla tutta anche per via del rosso discutibile dato dall’arbitro) ,Rovigo che ce la mette tutta ma anche lì perde con Grenoble (sconfitta onorevole ok,ma pur sempre sconfitta anche se non dimentichiamoci che l’eccellenza è quello che è mentre Grenoble è pur sempre una squadra di Top14) ma oggi vedere Treviso umiliata in touche,mischia e perfino sulle mischie e touche a proprio favore questo è troppo.
    Sembrava davvero di vedere una squadra di oratorio contro gli All Blacks.
    Benetton sgancia i soldi e fai una squadra seria,meglio 2 stranieri di alto livello che tanti stranieri ma quarte scelte e scarti di altre squadre.
    Dove vogliamo andare in europa se ne prendiamo 67 (e potevano essere di più)? Si preannuncia un 6N durissimo per l’ennesima volta ahimè.

  12. Alberto da Giussano 13 Dicembre 2014, 18:26

    Purtroppo distruggere è un attimo e costruire è fatica. Il termine di paragone non possono essere i Saints.

    • mezeena10 13 Dicembre 2014, 19:55

      infatti AdG..che sono i campioni inglesi in carica, mica cotica!
      piu deprimenti della partita certi commenti qui..chiudo e vado a vedere la prossima partita!

  13. Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 18:26

    Comunque si è vista molta gente fare FINTA di placcare, e non solo a partita finita. Salvo Bacchin, che ha fatto anche a cornate in attacco, e Hayward. Minto voleva fare rissa inutilmente e platealmente stasera, ma capisco che la situazione fosse frustrante. Luamaro chi lo ha visto? Prima linea titolare assolutamente non giudicabile per manifesta inferiorità (ed emergenza).

  14. MisterX 13 Dicembre 2014, 18:32

    Complimenti a chi ancora si ostina a pensare che stare nel Pro12 sia una cosa vantaggiosa per il rugby italiano!
    La Benetton deve tornare dalla prossima stagione nella SerieA italiana (per cortesia eliminiamo dal nostro vocabolario il termine Eccellenza) con lo scopo di rimpolpare la base e l’interesse per la palla ovale. Tutti i soldi devono andare la!
    Le Zebre devono essere smantellate e dimenticate per sempre.
    I giocatori più promettenti e blasonati (es. Favaro, Minto, Zanni, Zanusso, Giazzon, Ragusi, ecc.) vadano all’estero mentre quelli di un livello più basso contribuiscano ad accrescere il livello (e l’interesse) per il domestic.
    La Nazionale ne risentirà per alcuni anni ma, nel medio-lungo termine, i risultati saranno molto migliori di quelli di questi ultimi anni…..magari anche senza equiparati..

    • Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 18:36

      Benetton e le Zebre devono capire che gli stranieri da mettere sotto contratto devono essere giocatori di qualità o altrimenti è inutile,meglio 2 stranieri di prima fascia che possano apportare qualcosa alla squadra piuttosto che 5-7 stranieri che fanno le quarte scelte in altre squadre di Premiership o Top14,quindi scarti che vengono riciclati in Italia e che non possono dare nulla in termini di esperienza o talento.

      • MisterX 13 Dicembre 2014, 18:41

        Il ragionamento che fanno Zebre e Benetton è lo stesso della Nazionale: riempire scandalosamente la rosa di brocchi stranieri che nelle loro nazionali (o in club blasonati) verrebbero scartati anche al provino dell’Under18.
        In queste situazione mi immagino sempre le risate che si staranno facendo in NZ al pensiero di Haimona titolare nella nazionale…. si staranno sbellicando come pazzi….
        Bisogna cambiare tutto e ripartire dal movimento alla base e dal nostro campionato..l’unico che ha la possibilità di crescere e portare pubblico, interesse e giocatori.

        • maximages 13 Dicembre 2014, 21:45

          Per me manco lo sanno in NZ che Haimona è in nazionale…

      • Ceka 13 Dicembre 2014, 19:49

        Non ci sono giocatori di qualità stranieri disposti a giocare in Italia a queste condizioni. E quali erano disponibili a giugno per iniziare a settembre?

        • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:21

          infatti, c’è anche da tenere in considerazione che molti stranieri di qualità di venire in franchigie di basso livello come le nostre non ci pensano nemmeno, a meno che non li paghi parecchio (e non è facile per Zebre e Treviso coprire certi ingaggi) oppure non siano profondamente desiderosi di farsi un’esperienza di vita nel nostro bel Paese…

      • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:18

        @Alberto C,
        “Benetton e le Zebre devono capire che gli stranieri da mettere sotto contratto devono essere giocatori di qualità o altrimenti è inutile”…d’accordo, ma gli stranieri di qualità costano e non credo che le nostre franchigie possano permettersi certe spese, a questo punto meglio investire in validi giocatori da prendere dall’Eccellenza e da far maturare ad un livello più alto…

    • gsp 13 Dicembre 2014, 18:37

      MisterX, questa era coppa non il pro12.

      • MisterX 13 Dicembre 2014, 18:42

        grazie di avermelo ricordato… no, veramente, grazie di avermelo detto!!!!!!

        • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:22

          e allora non hai capito cosa voleva dirti @gsp…

          • Alberto Cracovia 14 Dicembre 2014, 02:28

            @San quello che dici è vero,gli stranieri di alto livello non si muovono se non per alte cifre, concordo quando dici che sarebbe più utile prendere i migliori giocatori eccellenti,dargli una chance e farli giocare ad un livello più alto per abituarli a reggere certi ritmi (e anche almeno una volta a settimana far aggregare alcuni eccellenti più promettenti agli allenamenti di zebre e treviso potrebbe servire però qui si apre un altro topic)

  15. fracassosandona 13 Dicembre 2014, 18:35

    67 a zero con undici mete…

    possiamo almeno dire che il calciatore dei Saints ha avuto delle percentuali scandalose? 😀

  16. San Isidro 13 Dicembre 2014, 18:44

    Questa pesante sconfitta sarà sulla coscienza di Rugby & Laicità per molto tempo!
    Dimissioni! Dimissioni! Dimissioni!

  17. megu65 13 Dicembre 2014, 18:44

    Certi commenti sanguigni ed incazzati servono a poco, ma dimostrano almeno passione, quello di AdG (te pareva), è insulso.
    Una squadra si misura con l’avversario che incontra. Quindi la partita si giudica per quello che si vede sia nel merito (67-0, nessuna meta), sia nel metodo. quale game plan, quale tattica, quale indirizzo?
    Dico di più, il game plan ce l’hanno sempre, ma non riescono MAI a metterlo in pratica, nessuno giocatore in grado di seguire una regola anche nei fondamentali: posizione, angolo di corsa, passaggio, calcio, placcaggio…
    Non parliamo poi della condizione fisica: velocità, impatto fisico, intensità, e forza allo stato puro: nell 1 contro 1 questa differenza è evidentissima. Ma cosa fanno in settimana in palestra?
    Moltissimi giocatori non sono di categoria e si vede.
    Mi spiace dirlo perchè da sportivo sono convinto che il principio di base sia superare se stessi in ogni occasione, ma qui siamo sicuri che questo principio sia rispettato?

    • berton gianni 13 Dicembre 2014, 19:03

      Ciao Megu65.
      Se vuoi, ti presento a QualaZatta ed inizi ad allenare tu…

      • megu65 13 Dicembre 2014, 22:59

        Su questo blog i commenti tecnici li potete fare solo i soliti noti. Se uno si azzarda ad andare un po’ sul tecnico allora sono guai.
        Quello che ho visto io lo hanno visto tutti, non è necessario essere allenatori professionisti.
        In ogni caso stai tranquillo, ho coscienza di me stesso e dei miei limiti infatti non alleno una squadra di rugby. Faccio tutt’altro mestiere e lo faccio bene, così mi dice chi mi giudica e chi mi paga da 20 anni.

        • berton gianni 14 Dicembre 2014, 00:15

          Azz, Megu65,
          che permaloso che sei…ed anche un po’ presuntuoso.
          Permettimi di dirti che, a mio parere, i tuoi non sono dei commenti tecnici, ma veri è proprio giudizi trancianti.
          Che danno merda in pieno allo staff, compresi i preparatori e a tutto il roster.
          Fortuna che ti definisci sportivo…( ed intanto dai dell’insulso ad uno che tacci di essere uno “dei soliti noti”)…

        • mezeena10 14 Dicembre 2014, 14:37

          sul tecnico? ahahahahahahahah

    • Hullalla 13 Dicembre 2014, 19:07

      Ma che game plan vuoi avere se hai una squadra con UN pilone destro che puo’ giocare titolare e questo e’ infortunato (e anche l’altro pilone destro che comunque non e’ in grado di giocare titolare e’ infortunato), per cui devi inventare completamente la prima linea…
      Niente prima linea, niente mischie, niente morale, partita finita.
      Purtroppo o per fortuna il rugby ‘ questo.
      Offrite una birra al prossimo pilone che incontate…

  18. aristofane 13 Dicembre 2014, 18:46

    Questi risultati dovrebbero far riflettere chi ad ogni risultato pessimo delle eccellenti spara a zero e dice che l’Eccellenza non può dare più di così e che è una campionato di broccoli…ora cosa si dovrebbe dire di Treviso, seguendo la sessa logica si concluderebbe che il Pro12 è inutile etc etc. Io non sostengo questa visione, però chi usa quell’argomentazione dovrebbe…

    • San Isidro 13 Dicembre 2014, 19:02

      l’Eccellenza non è un campionato di broccoli, ma un torneo che oscilla tra il basso professionismo, il semi-pro e l’amatoriale e con l’alto livello non c’entra niente…se siamo entrati in Pro 12 (per quanto si possa essere anche contrari) non è possibile sostenere al tempo stesso un campionato interno di alto livello…le coppe europee fanno storia a sè, le nostre franchigie purtroppo non sono in grado di tenere i ritmi del Pro 12 e della coppa al tempo stesso, non abbiamo la profondità e la qualità della rosa adatte pure per competere in coppa, ne consegue anche un approccio diverso di affrontarle, detto ciò, l’atteggiamento della Benetton stasera è ingiustificabile…quanto alle “eccellenti”, complimenti a Rovigo oggi che ha tenuto botta, ma Grenoble mi pare che sia venuta al Battaglini con una formazione più che sperimentale…in Challenge le buone prestazoni e le sconfitte di pochi punti sono solo eccezioni purtroppo, è un dato di fatto…

      • Ceka 13 Dicembre 2014, 19:52

        Ottimo commento!

      • aristofane 13 Dicembre 2014, 20:16

        Non credo che i livelli siano così distanti, purtroppo…le nostre franchigie non hanno mai fatto il salto. Con questo non voglio dire che il PRO 12 sia inutile, solo che molte critiche all’eccellenza sono spesso esagerate e senza veri fondamenti ( @ Hrotperth soprattutto)

        • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:29

          ok, ma vuoi mettere l’intensità, la pressione e i ritmi di giocare ogni week-end con Ospreys, Munster, Leinster, ecc, e scontrarsi invece tutte le domeniche con Lazio, Prato, Mogliano, ecc…c’è una bella differenza dai, Zebre e Treviso non avranno brillato ultimamente, ma viaggiano in un’altra dimensione rispetto all’Eccellenza…con il massimo rispetto per il campionato italiano che seguo con molta passione comunque, anche dal vivo quando posso…

  19. gian 13 Dicembre 2014, 18:59

    maria che arata!!!! treviso è bene che cominci a preparare l’anno prossimo guardando molto bene queste ultime partite, ci sono giocatori nuovi per questo livello che dimostrano di valere tanto quanto gente navigata e gente che è lì da anni che più di così non può, evidentemente, dare, un bel repulisti anche di nomi storici e stranieri, o similari, inutili e lavorare per un progetto almeno biennale anche con le domestiche disposte a crederci, non c’è altro da dire.
    oggi se ne salvano pochi pochi, ragusi (ha salvato almeno 3/4 situazioni imbarazzanti), bacchin (tanta voglia), garfagnoli (è un “dilettante” e per quello che è riuscito a stare in campo, espulso perché è stato l’ultimo a far fallo di una lunga serie, non ha certo fatto peggio dei pro in campo), ritone (l’unico straniero che forse da qualcosa) e trevisan (molto meglio che nel periodo zebrato sia in attacco che in difesa)….non che siano stati delle ire di dio, questi 5, ma oltre a loro il deserto…..
    (ironia on) e per fortuna che loro giocando contro i più deboli si sono incasinati, mentre il treviso è salito di livello, altrimenti sai quante mete ci facevano!!!!!(ironia off)

  20. Alberto da Giussano 13 Dicembre 2014, 18:59

    Quelli che si dichiarano veri e autentici sportivi, dovrebbero sapere che la prima cosa che uno sportivo dovrebbe fare è quella di accettare le regole. Se mi iscrivo alla Celtic è inutile che chieda a metà campionato di fare l’eccellenza. Lì sono e lì devo rimanere cercando di fare il meglio fino all’ultimo minuto dell’ultima partita.
    Quella di oggi era una partita di Champion non di Celtic. Un gradino sopra.
    Certo, post illuminati che ci spiegano che molti giocatori della Benetton di quest’anno non sono all’altezza sono fondamentali per capire, un 67-0.
    Ciò non di meno riescono, costoro, ad insultare il prossimo.
    In tempi non sospetti, avevo detto che questo campionato era un test per la Benetton e ancor più per i suoi tifosi.
    E lì di insulsi, ce n’è un bel po.

    • Ceka 13 Dicembre 2014, 19:57

      Ottima osservazione, ma il termine insulsi non lo trovo azzeccato. Mi sembra più un fatto di ignoranza sportiva. Bisognerebbe spiegare i valori del rugby e dello sport.

    • megu65 13 Dicembre 2014, 23:10

      Mi scuso per la parola insulso.
      I tuoi commenti sono stucchevoli ed inutili.

  21. carpediem 13 Dicembre 2014, 19:01

    a parte la mischia, la touche, i placcagggi il breackdown, i tenuti a terra le entrate laterali,la difesa e l’attacco, mi sembra non sia andata malaccio…o no?

    • Hullalla 13 Dicembre 2014, 19:10

      Il gioco al piede?

      • carpediem 13 Dicembre 2014, 19:15

        Allora, visto che tu hai la risposta per tutto, spiegami l’arcano!

        • carpediem 13 Dicembre 2014, 19:16

          scusa hullalla, questa era per il pozzo di scienza AdG! vedi sotto

          • Alberto da Giussano 13 Dicembre 2014, 19:20

            Pozzo di scemenza sei tu , visto che accusi di doping con la stessa facilità con cui sorseggi una birra.

      • Hullalla 13 Dicembre 2014, 20:22

        🙁 la mia era solo una battutina gratuita…:-(

  22. carpediem 13 Dicembre 2014, 19:08

    un piccolo appunto: su altro post, qualcuno giustamente fa notare la differenza di fisico tra i figli d’Albione e i nostri,
    Antropologicamente siamo tutti bianchi caucasici e allora ,per che caxxo loro sono 2 volte noi.
    qualcuno suggerisce di un certo dott.Ferrari…….

    • Alberto da Giussano 13 Dicembre 2014, 19:10

      Questa è un po’ vigliacca.

    • mezeena10 13 Dicembre 2014, 19:23

      qualcuno chi?
      che c’ entra il dr ferrari col rugby inglese lo sai solo tu..
      le solite chiacchiere da bar!

      • carpediem 13 Dicembre 2014, 19:54

        @mezeena
        leggi bene prima di rompere i coxxxxxxi ! (tu e il sodale AdG)
        E’una boutade riportata, cmq visto come è andata in Francia…

        • mezeena10 13 Dicembre 2014, 20:17

          una boutade da perfetto ignorante!

          • carpediem 13 Dicembre 2014, 20:31

            davanti ad un Principe…..sei disposto a scommettere pubblicamente sulla verginità dei britannici…?

            lascia perdere

  23. Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 19:23

    Vorrei tanto sapere la differenza di budget tra Saints e Benetton,perchè queste differenze tra le rose sembrano davvero abissali,ripeto oggi Treviso sembrava una squadretta di parrocchia contro gli All Blacks di Carter e Mccaw…
    E’ ora che la fam.benetton sgancino i soldi o che se ne vadano a ca..re se vogliono ingaggiare solo i brocchi che nelle altre nazionali vedrebbero il campo solo come portaborraccie,ingaggiate piuttosto pochi ma di qualità assoluta che facciano sensibilmente la differenza.

    • mezeena10 13 Dicembre 2014, 19:25

      saranno un po fatti loro quanti soldi sganciano? e vai a trollare da un’ altra parte!

      • Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 19:31

        troll ci sarai te,io non lo sono. Ho solo espresso il mio disappunto a vedere Treviso prendere 67 punti dagli inglesi,mi sembra assurdo prendere queste batoste dopo tutti questi anni di alto livello .
        E per la cronaca io non ho nulla contro i benetton,anzi avercene di imprenditori che investono nel rugby in questi momenti drammatici per l’italia e la sua economia.

        • venezuela 13 Dicembre 2014, 19:50

          non hai niente contro i Benetton…..sgancino i soldi e vadano a cagare….è amicizia o augurio tra stitici???

        • mezeena10 13 Dicembre 2014, 19:51

          mi pareva li avessi mandati a cagare!
          basta leggere quel che hai scritto!

        • mezeena10 13 Dicembre 2014, 19:52

          mi pareva li avessi mandati a cagare! ma forse è solo una mia impressione..
          basta leggere quel che hai scritto!

          • Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 19:57

            @venezuela @meezena porgo le mie scuse ai benetton qualora si fossero offesi (anche se dubito leggano i nostri post :D)
            Ho scritto in un momento di rabbia post partita.

          • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 20:05

            Per punizione un bacio con la lingua a OP 😀

          • mezeena10 13 Dicembre 2014, 20:18

            e 30 frustate!

    • Rich 13 Dicembre 2014, 19:33

      Il portaborracce (senza i) degli all blacks in questi TM era Carter!

      • Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 19:36

        @Rich ho scritto di fretta e non ho riletto prima di inviare,mea culpa! so che il plurale di borraccia è borracce senza i 😀

    • Zagor 13 Dicembre 2014, 19:56

      Mica li ha presi Luciano Benetton questa manica di giocatori. E’ opera di Munari che on ne becca uno da tempo.

      • Ceka 13 Dicembre 2014, 20:01

        Presi a giugno per settembre. Per i problemi legati al rinnovo del contratto celtico. Una squadra programma almeno a due tre anni e per costruirne una competitiva e con i meccanismi rodati almeno 4.

        • Hullalla 13 Dicembre 2014, 20:27

          Tutto vero, ma comunque sono stati scelti tra altri.
          Se volevano potevano prenderli tutti giovani, Italiani e dall’Eccellenza: con gli stessi risultati saremmo stati piu’ comprensivi.

          Invece sono andati a prendere questi giocatori all’altro capo del globo terracqueo quando bastava fare un giretto in bicicletta per ottenere gli stessi risultati sul campo, ma con miglior resa per il rugby nazionale che paga meta’ budget.

          • malpensante 13 Dicembre 2014, 20:43

            Resta la questione che quelli che hai metti in campo. E se ne prendi 67 (a zero) Munari non c’era. O no?

          • Hullalla 13 Dicembre 2014, 21:29

            Eh, ma quelli che hai li hai messi sotto contratto tu! Mica li hanno trovati nelle patatine, no?
            I problemi sono stati tanti, ma ci sono state ache cappelle… certo che col senno di poi son tutti bravi, ma speriamo che almeno di impari dagli errori…

          • malpensante 13 Dicembre 2014, 21:53

            Ma tu sei davvero convinto che la rosa di Treviso per numero e qualità sia inferiore, per esempio uno a caso, alle Zebre? Mah.

          • ginomonza 14 Dicembre 2014, 07:56

            Mal, questo io non so 🙂 😉
            Però il termine di paragone non sono le zebre altrimenti bastava restare in eccellenza!

          • malpensante 14 Dicembre 2014, 10:04

            Gino, il paragone sono le Zebre o i Saints? No, perché se sono i Saints allora hanno ragione le belle fighe dell’81° minuto. Io dico che il roster delle Zebre è meno equilibrato, assortito e anche individualmente meno forte di Treviso. Che ha la giustificazione (vera, concreta e importantissima) del grande ricambio ma anche il rischio che diventi l’alibi principe. Che poi i tifosi cerchino gli alibi per amore e i rosiconi per odio, sempre alibi restano e per entrambi va bene sparare su Munari: da una parte non è più biancoverde, dall’altra è finalmente arrivato il momento in cui non devono star zitti davanti a risultati indiscutibili. C’è un allenatore ed uno staff, non è che il mio metro di misura sia diverso per Brunel, Casellato o Cavinato. Ammesso e non concesso che abbia delle cipolle e non del tartufo, un risotto decoroso lo puoi fare lo stesso.

          • Hullalla 14 Dicembre 2014, 15:00

            Mal, il paragone deve essere opportunamente fatto con i Glasgow Warriors.
            Ne’ I Saints, ne’ le Zebre.
            Va bene? Come siamo messi?

          • Hullalla 14 Dicembre 2014, 15:03

            Per quanto riguarda la giustificazione del “grande ricambio” e’ in parte vera e concreta, ma volendo i ricambio lo si poteva fare meno grande, per esempio tenendo Filippucci e Bernabo’ al posto di Luamanu e Auva’a oppure Semenzato al posto di Seniloli.
            Un po’ di equilibrio, per cortesia!

        • Zagor 13 Dicembre 2014, 20:46

          Questa e’ stata poensata per 3 anni, perche’ non pensare che ci siano contratti inferiori al biennio o triennio. Il fatto e’ che li hanno sbagliati tutti e questo ci da la misura della conoscenza del mercato, che non sono le telecronache. Vogliono disfarsi di Auva e Manu ma dovranno sudare parecchio perche ‘ i contratti sono firmati. Un macello

        • ginomonza 14 Dicembre 2014, 10:59

          Mal il paragone come sempre e’ il valore medio delle cose.
          In questo caso il valore medio della CL.
          Se invece il paragone e’ TV o Zebre tanto valeva rimanere nel Super 10.
          Spero che capisci quello che voglio dire.

          • malpensante 14 Dicembre 2014, 15:25

            Mi sembra il paragone corretto, e vedi una squadra costruita a marchette e senza cambi che bene o male arranca e se la gioca, e una che secondo me è più attrezzata che ancora non ha fatto vedere niente. Si va da dar dell’incompetente a Munari e del lazzarone a Gavazzi, Casellato “ma che pacco gli han dato”. Tanto come in nazionale. Nel frattempo a Cavinato tocca far giocare anche il giardiniere, ma siccome è simpatico più o meno a tutti (me compreso) come una pantegana nella credenza, allora è sempre e solo colpa sua e merito di qualcun altro. A Natale si doveva veder qualcosa, a Santa Lucia ci siamo arrivati. Nessuno ha qualcosa da dire sulla coppia demenziale Carlina e Cristina? Li avrà presi Munari, ma in campo insieme mica ce li manda lui. Il piroghese liofilizzato l’avrà preso Munari, ma Lucchese di certo no. Zanusso e Bacchin li ha presi un altro? L’unica seconda buona, la fa giocare in terza la Rosy? E così via, a partire da dividere la coppia dei centri della nazionale.

          • ginomonza 14 Dicembre 2014, 15:41

            Mal il pacco e’ mio 😉 e me lo tengo 🙂
            E non è per difendere Casellato che l’ho detto però qualcuno sarà responsabile o no ?

  24. San Isidro 13 Dicembre 2014, 19:28

    Alla fine Garfagnoli c’era, il tabellino è sbagliato, il pilone romano del Petrarca ha preso il posto di Novak…purtroppo non è stato un bell’esordio da permit, al di là della partita in sè, si è preso pure un giallo per un’entrata laterale in maul…e vabbè…

  25. Cannonball 13 Dicembre 2014, 19:33

    Mi sembra abbastanza ridicolo invocare un ritorno al solo campionato domestico. Non scordiamoci che siamo in Italia, ergo, non appena tornasse competitività e qualche soldo in più le squadre farebbero la corsa allo straniero. Un po’ come ai tempi del Super 10, dove qualche risultato in Challenge lo chiappavi, però su 220 atleti a referto ogni sabato c’erano 150 fra stranieri e oriundi e si vedevano squadre tipo il Viadana di Jim Love, dove in spogliatoio si parlava inglese , andare in campo contro i Saracens nel 2009 con 15 stranieri in campo e un Italiano. Ongaro nei Saracens. Cautela prima di parlare di abbandono del pro12, cautela…

    • Alberto Cracovia 13 Dicembre 2014, 19:44

      Bhè a dirla tutta anche nel basket si assistono a episodi simili.
      Ti faccio un esempio: ieri sera guardavo su Canal+ (abito e lavoro in Polonia,qui Canal+ è come Sky in Italia) una partita di Eurolega Sassari-Real Madrid e quando inquadravano la squadra sarda durante i time-out l’allenatore e i giocatori parlavano solamente inglese (con accento americano) mentre nella squadra di basket del Real Madrid durante i time-out sia il coach che i giocatori parlavano spagnolo.Questo è solo un stupido esempio però fa capire come l’uso di giocatori stranieri sia alto in molti sport in Italia.

      • faduc 13 Dicembre 2014, 19:51

        Infatti, anche il basket italiano nn è che se la cavi meglio…

      • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 19:51

        Il problema per gli sport di squadra in Italia sono i settori giovanili. Costa meno prendere un americano di 5a 6a scelta che investire di 50 giovani sperando che uno sia buono.

      • mezeena10 14 Dicembre 2014, 12:22

        guarda a te sembrava inglese, ma parlavano in turritano stretto!
        lu tattaresu, o il sassarese!
        FORZA DINAMO!!!

  26. Giovanni 13 Dicembre 2014, 19:45

    Visto che nessuno lo sottolinea, voglio sommessamente ricordare che oggi Treviso aveva ben 15 giocatori indisponibili. Certo i cambi avrebbero dovuto farsi trovare pronti ed invece…Comunque, è una partita su cui la dirigenza Benetton dovrebbe riflettere tanto tanto.

    • gsp 13 Dicembre 2014, 20:10

      Vero Giovanni, magari parlare del passato non é il meglio al momento. Peró proprio per guardare avanti io inizierei a pensare ad un tecnico della mischia, magari orlandi, troiani, scelgano loro, ma uno che abbia avuto esperienze comparabili negli ultimissimi anni. Costa? Bisogna spenders adesso. Cosí diventa una tortura per tutti, giocatori, allenatori, tifosi.

      É vero che questa partita era quasi ovvio che andasse cosí, e non é figlia di errori recenti.

      • aristofane 13 Dicembre 2014, 20:20

        Giustissimo

      • Giovanni 13 Dicembre 2014, 20:33

        @gsp: sono d’accordo, ma ancor prima delle cose che hai giustamente elencato c’è da decidere:
        1) i Benetton cosa vogliono fare col rugby.
        2) nominare un DS che ricopra il ruolo che svolgeva Munari.

      • gsp 14 Dicembre 2014, 02:43

        Giová ai piú che ragione. Sul punto 1 é giusto che lo dicano cosí ci mettiamo l’anima in pace. Sul punto 2 ho la sensazione che non ci sia il budget per un presidente e per un direttore generale, quindi uno o l’altro, ma puó essere che mi sbagli.

        • gsp 14 Dicembre 2014, 03:41

          Ommioddio per la prima volta da quando avevo 6 anni ho dimenticato la ‘h’ davanti ad ‘hai’. Orrore estetico ed un pó marginale.

          • ginomonza 14 Dicembre 2014, 07:53

            Marginale? Rosso diretto! Anzi doppia riga blu!! 🙂

          • mezeena10 14 Dicembre 2014, 12:21

            20 frustate peppe!

          • Giovanni 14 Dicembre 2014, 13:30

            Rimandato a settembre! 😀

  27. faduc 13 Dicembre 2014, 19:47

    Mi chiedo chi ha costruito questa squadra, con i soldi (anche) della federazione.C’era chi si lamentava di una certa intromissione tecnicanel treviso…MAGARI!! La cosa più saggia sarebbe stata quella di prendere in organico i due/tre piloni dell’under per farli crescere. Comunque, nulla di nuovo, solo che di fronte c’era il meglio del rugby europeo-mondiale. Quindi, il povero Zanusso, che ad oggi era stato sempre tra i migliori, è stato asfaltato inseime a suoi compagni di linea che già si sapeva non essere all’altezza del pro12, figuriamoci contro gli inglesi. Seconda e terza inguardabile, salvo solo Bacchin, che forse è l’unico primo centro in Italia che incorna, pesta e va oltre contro i più blasonati inglesi, placca con coraggio e difende. Di questo ragazzo se ne parla poco, ma dall’anno scorso è quello che ha fatto i maggiori progressi. Bene anche Ragusi, che in un ruolo non suo si applica e gioca con coraggio. Non da tecnico (non lo sono) ma da osservatore psicologico, consiglierei a Casellato di mettere in campo una squadra dal titolo 1) Non prenderle (magari come oggi, lmitare il passivo) invece di pensare a squadre che impone il proprio gioco, che per farlo devi avere i primi 8 di livello assoluto. Il numero 10 biondino te lo puoi permettere se hai 1/2/3 che arano il campo. Quindi, con quello che si ha Zanusso Giazzon Hyden (si vada a trovare un cambio decente) Pavanello Minto (fuser) (ex mogliano che non ricordo) o Bud Favaro Zanni Gori(Lucchese) Ragusi (che non sarà, ma non lo è?, abile nel gioco come il biondino, ma almeno lotta, attacca e al piede non è male Nitoglia Bacchin Morisi Capmagnaro (ala, come centro è un doppione di morisi) e uno qualsiasi tra Trevisan ed Esposito. Hyden sta migliorando, ma non fa la differenza

    • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 19:54

      Ci sono tanti equivoci. La Carlotta non sarà un grande giocatore, ma per me si adatta pochissimo a quello che vuole Casellato, come tipologia di giocatore in sé. E allora mi chiedo chi l’abbia preso e perché!

      • ermy 13 Dicembre 2014, 20:32

        Rabbi, per me la Carla e la Rita, si, potevano anche lasciarle a casa loro! 🙂

        • Hullalla 13 Dicembre 2014, 21:32

          …e sono stati tra i migliori acquisti stranieri di quest’anno… 🙁

          • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:35

            il migliore è stato Vallejos, ma anche Swanepoel per quanto riguarda gli stranieri presi dall’Eccellenza…

        • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:38

          in effetti @ermy, anche Christie non è che abbia brillato nel ruolo…tutti e tre discreti giocatori, ma niente di più, tanto valeva prenderne uno solo su tre e investire in un giovane 10 dell’Eccellenza di formazione italiana…Hayward oggi deficiatario anche nei placcaggi e da uno che viene da Western Force ti aspetteresti altro…per non parlare di Carlisle che si scanza proprio a volte…

          • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 23:25

            San però bisogna anche mettersi d’accordo. Rita, Cristina e Carlotta non hanno convinto moltissimo, anche se la Rita ultimamente ha giocato bene e la Carlotta la settimana scorsa ha addirittura placcato. La Carlotta non è proprio una motofalciatrice ok, però quanto a skills, competenza ecc. mangiano gli gnocchi in testa a, per dirne uno, Buscema, che pare sia un predestinato. Ok non prendere stranieri tanto per, ma non tutti gli eccellenti sono Bacchin o Zanusso e non tutti hanno prestazioni da logaritmo esponenziale.

          • San Isidro 13 Dicembre 2014, 23:42

            si è vero, ma adesso non stavo immaginando Buscema in particolare, dicevo un giovane 10 da crescere come hanno fatto le Zebre con Padovani, e per il Treviso ho sempre pensato a Menniti-Ippolito, che se non sbaglio gioca anche 15…dei tre stranieri citati, riconosco anch’io che sono buoni giocatori nel complesso, nessuno dei tre però, per adesso, ha fatto sfracelli, vediamo nel proseguimento della stagione…a volte però alcuni atteggiamenti in difesa di Carlisle sono irritanti…

  28. mope 13 Dicembre 2014, 19:51

    grazie a tutti i geni che hanno voluto smantellare la vera benetton per rifondarla sulle basi del beone Gavazzi.

    Munari gli sarà anche stato sul ca..o ma santa polenta..quando le redini le teneva Vittorio la squadra era buona e vera e ci si divertiva pure NOTA BENE..aveva un budget molto minore di adesso ma cacchio se la squadra era competitiva!!!!!!

    ora? figure di mer..a a go go e giù a dire…lavorare sodo…creare per il futuro…ma che cazzo dicono! se va a vanti così l’anno prossimo se ne vanno tutti…campagnaro, zanni, favaro e sarà peggio di adesso!

    vergogna farabutti federali e chi li ha agevolati in benetton pur di avere la grana..

    • Zagor 13 Dicembre 2014, 19:58

      Perche chi l’ha fatta sta squadra,Munari. E chi la allena davanti, Munari.

    • Ceka 13 Dicembre 2014, 20:07

      Benetton non ha agevolato i federali. L’anno scorso non sapevano se sarebbero stati in Celtic questo anno.

    • Hullalla 13 Dicembre 2014, 20:33

      Veramente nemmeno l’anno scorso e’ stato un gran divertimento…

  29. vecchio cuore neroverde 13 Dicembre 2014, 19:52

    O trevigiani, 5 stranieri, 69 punti. Utile il pro 12 vero?
    Un altro paio d’anni e torneremo nell’oblio. Svilire il campionato produce questi frutti velenosi. Buon appetito

    • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 19:58

      In Irlanda, in Galles, in Scozia si gioca il Pro 12 e si vede che risultati pessimi hanno! Il problema non è il Pro 12, è come si struttura la filiera. Mi sembrano i discorsi lira vs. euro.

      • faduc 13 Dicembre 2014, 20:01
        • faduc 13 Dicembre 2014, 20:07

          L’esempio classico è Bacchin: si vedeva che il ragazzo era promettente già due anni fa. Lo scorso anno, da giocatore del Mogliano, come permit reggeva 20/30 minuti, non era performante con ball carrier, e dopo i primi placcaggi subiti per alzarsi da terra rischiava la conta dell’arbitro. Oggi regge quasi tutta la partita ed è sicuramente più performante in tutte le fasi del gioco. Qual è la differenza? Che in Eccellenza ci si allena da semidilettanti (paragonato al pro12), nel treviso si ha comunque una struttura professionistica consolidata. Il focus dovrebbe essere, oltre migliorare i fondamentali nelle giovanili, far crescere il livelo tecnico e fisico del massimo campionato italiano. Abbandonarlo così, senza interventi da parte della federazione (perché da solo non ce la fa, è chiaro), è il principale errore in essere

          • Rabbidaniel 13 Dicembre 2014, 20:14

            Perfetto. Oggi Bacchin, nonostante l’imbarcata generale, ha fatto una signora partita, nonostante un paio di buchi, più che comprensibili dopo il quarantello. Il punto principale è creare una filiera tra franchigie, campionato domestico e “accademie”, le quali, in un sistema organico e logico, dovrebbero essere legate alle celtiche, senza bisogno di sistemi cervellotici come quello dei permit.

          • malpensante 13 Dicembre 2014, 21:44

            In Eccellenza c’è chi si allena da dopolavorista, chi da dilettante, chi da professionista, almeno come numero di allenamenti. Come durata degli allenamenti, a sentir Tito, molto di più di squadrette tipo Ospreys, come qualità non credo ci sia da spendere parole. Il domestic mignon e a tre velocità è un non senso, fa almeno tanti danni quanto le accademie di condominio.

          • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:40

            concordo @mal…

  30. Mr Ian 13 Dicembre 2014, 20:04

    Non capisco perchè accanirsi così tanto, sapevate che si giocava contro i Saints in casa loro, cosa vi aspettavate, dopo dieci minuti la partita era già scritta, se siete veri tifosi di Treviso, incassate la sconfitta e rimanete in silenzio, altrimenti potevate cambiare canale, partite in streaming cè n erano tante…
    Questi atteggiamenti calciofili sono il male assoluto, qui si sta prendendo la cattiva abiutidine di scrivere fiumi di commenti sulle sconfitte delle italiane o su Gavazzi, quando poi c’è di parlare di rugby giocato i commenti si cuntano sul palmo di una mano…

    • Ceka 13 Dicembre 2014, 20:10

      Ah ah ah corretto! Bello il lapsus froidiano alla fine? Cunt ano 🙂

      • San Isidro 13 Dicembre 2014, 22:42

        “froidiano”????

        • Giovanni 14 Dicembre 2014, 00:32

          Dai San, sta per uscire “Lo Hobbit”, siamo in tema.
          Il riferimento a Frodo è palese. 🙂
          Tra l’altro è stato girato in NZL: tutto torna…

          • San Isidro 14 Dicembre 2014, 00:36

            ahah…mi spiace, ma a me il genere de “Lo Hobbit” non mi entusiasma, non lo andrò a vedere…preferisco Bela Tarr…

          • San Isidro 14 Dicembre 2014, 00:37

            ecco, faccio tanto il correttore di bozze (e Paolo non mi paga per questo) e ho usato “a me mi” nella frase, abbiate pazienza, sto mezzo fuso…

          • mezeena10 14 Dicembre 2014, 12:20

            vero gio, son tutti girati in NZ, diversi scenari di ambe le isole: http://www.newzealand.com/int/feature/the-hobbit-trilogy-filming-locations/

    • Katmandu 13 Dicembre 2014, 20:34

      Quoto Ian #eccomenonsipotrebbe
      Ps cunt ano deciditi o di qua o di la 😀

  31. Sergio Martin 13 Dicembre 2014, 20:05

    Che pianto…

  32. gsp 13 Dicembre 2014, 20:15

    Cmq le prossime 3 partite sono ben piú abbordabili. C’é da dimenticare questa trasferta e sotto a lavorare. Con la palla in mano si vedono cose interessanti.

    • Sergio Martin 13 Dicembre 2014, 20:33

      “Con la palla in mano si vedono cose interessanti” @Gsp, con rispetto parlando, dopo la sesta meta c’è le avevo tutte e due in mano le palle, ma mi veniva solo da piangere…
      A parte gli scherzi…che sofferenza la mischia e che amnesie difensive…

  33. Katmandu 13 Dicembre 2014, 20:30

    Premetto che non ho visto la partita, ma me la immagino 11 mete non è difficile capire come le han prese e cosa non è andato, comunque…..
    Eccheli la!!!! Siori e siori venghino venghino si son riaffacciati a questo sito i denigratori della CL! evviva son tornati!
    Giuro mi siete mancati tanto, ma tanto veramente, come va? Tutto bene? Ho spiegatemi perchè da due mesetti non vi facevate sentire? Ha già le italiche formazioni limitavano i passivi? Bah non vi capisco i casi son due
    1 non avete idea di cosa stiamo parlado e quindi dite sproloqui
    2 non avete idea di cosa vuol dire formare una squadra (non formazione dei giocatori)
    Ho in 6 mesi non si fa una squadra, questi han preso 67 punti da una squadra che definire Cazzuta è forse riduttivo, soprattutto al FG, che dovevan fare a Gloucester? Sparargli appena rientravano dalla trasferta? Lo si sapeva che era una trasferta complicata e così è stato, che dire di più.
    Ha già distruggiamo la cosa che si avvicina di più all’alto livello che abbiamo sul suolo italico, mi raccomando, non sia mai che cerchiamo di migliorarci, sia bene inteso il sistema va necessariamente rivisto ma quei geni della lampada che vogliono uscire dalla CL domando, COME han intenzione di promulgare un domestic forte, partendo dal fatto che per competere ci voglion i soldi e noi non li abbiamo a livello di club? Io la sfera di cristallo non la posseggo ma un minimo ho letto del passato e i club han formato e investito su capitale umano straniero di primissimo livello a cavallo degli anni 80-90 ieri leggevo che JJ Harahan per farlo schiodare da munster e farlo diventare una super star gli han offerto 250k€! Quale club in italia ha la possibilità di fare il professionismo con queste cifre? Nemmeno a Rovigo
    Ci vogliono li Soldi! Geni cacciate 10 milioni di euro per 20 anni per il vostro club e poi son il primo a dire che stare in CL è una quazzata enorme!

    • sentenza 13 Dicembre 2014, 21:05

      Scusi onorevole, ma non è che la quazzata enorme è sempre quella, essere ancora convinti che si migliora giocando coi più forti? Poi se si vuol restare in celtic e nel 6n perchè si prendono i soldi oltre alle legnate, va benissimo. Così si può dire di essere sparring partner professionisti mantenuti e volendo pure parassiti. E passi tutto questo, ma l’importante è smetterla con quella quazzata “concettuale”, perchè sennò si dimostra che la cosa grave non è la broccaggine a giocare ma la, eufemismo, “non molta intelligenza”.

      • Katmandu 13 Dicembre 2014, 21:15

        Ok quindi basiamo tutto sul fatto che in una partita su due (quella fuori casa) contro i campioni d’Inghilterra non siamo stati in grado di presentare (come movimento) una selezione all’altezza formata alla bene e meglio 6 mesi fa? E comunque a giocare continuativamente coi più forti si migliora, l’esempio dei Giapponesi è lampante, han scoperto l’acqua fredda? No semplicemente fanno quello che faccevamo noi quando avevamo li sordi! E mi pare che in 5 anni ri investimenti continui e mirati han portato che si son arramlicati parecchio nel ranking vincendo a ripetizione pnc facendo comunque buone prove contro le seconde scelte delle squadre del 6n, per cui io sinceramente non vorrei subire un downgrade, sarebbero quazzi acidi per tutti
        Ps non son onorevole per nulla altrimenti mi sa che mancerei anche io facendomi li cazzi miei (cit), come si dice l’occasione fa l’uomo onorevole? 😉

      • ermy 13 Dicembre 2014, 21:32

        Sentenza, ma sai di cosa di parla o ti piace far polemica tanto per fare?

        • sentenza 14 Dicembre 2014, 01:29

          Si credo di saperlo benissimo di cosa si parla, grazie. Io non facco polemica tanto per fare, semplicemente CONSTATO dei fatti. Mi pare che siano altri negando l’evidenza a fare ipocrisia nel migliore dei casi o nel peggiore dimostrazione di “poca intelligenza”. Scusate, quanti anni sono che il rugby italiano è professionista (almeno a parole), quindi i soldi li ha, e gioca “contro i più forti per migliorare”? 15 anni? 20 anni? Di quanto è migliorato? Per me praticamente di nulla, sia come seguito di pubblico (e passi, se non incontra i gusti italici pazienza) che, e lì sta il punto perchè non dipende “dai gusti di altri”, come livello di gioco. Quante generazioni di giocatori sono passate? O è ancora poco tempo e bisogna aspettare altri lustri? Quindi il motivo non possono essere i pochi soldi e impiegati male. Potrebbe essere il motivo genetico secondo il mitico “italiani no buoni per rugby”, ma non credo. Direi che invece è quasi certamente “italiani no buoni ad allenarsi bene per rugby”. Anche coi soldi, che saranno anche meno di quelli di altri ma sono sufficenti per il professionismo e cioè “allenarsi quanto e come gli altri”. O no, invece è tutta una finta e una pallla e in realtà sono ancora amatori che si allenano comunque troppo poco, quindi per foza non migliorano ?

          • ermy 14 Dicembre 2014, 09:37

            E invece io credo che tu non lo sappia… perchè, lasciando stare altre argomentazioni che si potrebbero anche condividere, negare che giocando con i più forti non si migliori significa non avere le minime cognizioni di base e soprattutto significa che non ci sei passato con le tue gambe e la tua testa.
            Quindi stai dicendo corbellerie! 🙂

      • mezeena10 14 Dicembre 2014, 09:01

        incredibile quanti topi di fogna escano dal loro infimo buco in queste occasioni!

        • berton gianni 14 Dicembre 2014, 09:35

          Ciao Mez, buona domenica.
          Concordo con te. Anch’io sono rimasto basito nel leggere molti commenti, tipo Megu65 e questo qui sopra.
          Massimo rispetto per tutti, ma sono proprio gli autori di questi post che, per primi, non hanno rispetto.
          Realmente, sono “sante e sacre” le parole : ” this is not soccer “.

          • sentenza 14 Dicembre 2014, 11:56

            sempre @ ermy, ma pure agli altri, scusa questi risultati che sono così da sempre cosa dimostrano? Che è una corbelleria dire che non si migliora o esattamente il contrario? Vale solo per il rugby italiano? Può darsi (ma non credo, risultati alla mano di tutte le altre), ma anche fosse il dato resta quello. Se lo negate o non lo vedete per me siete voi a non aver rispetto di voi stessi e a vivere nelle nuvole. Contenti voi. Che poi il modo di migliorare sia ritirarsi nei propri confini non è affatto detto, e io non l’ho mai scritto, anche quello è da dimostrare. Così come avere genericamente “più soldi”. Per fare cosa poi? L’unica spesa utile che mi può venire in mente è nella farmacopea. Hai visto mai che il gap alla fine sia tutto in quello?

          • mezeena10 14 Dicembre 2014, 12:12

            c’ è modo e modo di dire le cose..in primis rispetto per chi va in campo!

          • sentenza 14 Dicembre 2014, 12:43

            A me non sembra di aver insultato o mancato di rispetto ne ai giocatori ne agli scrittori. Forse al contrario lo fanno quelli che usano il termine topi di fogna. O no? Perchè se non è un insulto mi metto subito a usarlo anch’io. Vediamo se qualcuno poi ha da ridire…

          • mezeena10 14 Dicembre 2014, 15:18

            coda di paglia?

  34. davo 13 Dicembre 2014, 21:51

    mah, quando leggo il “tornare ad investire sul domenstic” mi viene la pelle d’oca.
    Primo, perche’ anche dirottando i soldi federali verso 8 squadre di domestic avremmo comunque squadre semi-amatoriali (non credo che potranno mai raggiungere il budget delle squadre Francesi e Inglesi…).
    Secondo, perche’ si ritornerebbe a giocare ad un ritmo da scapoli vs. ammogliati.
    Sono piu’ dell’idea di dirottare parte di questi fondi al rugby di base e comunque avere un paio di franchige pro che poi possano attingere dal territorio.
    Pero’, c’e’ talmente tanto, troppo campanilismo che le franchigie in Italia (anche se legate strettamente al territorio) non funzioneranno mai. Gia’ anni fa’ ero perplesso dal fatto che in s10 c’erano noceto e due di parma che pensavo gia’ allora che era solo un inutile spreco di risorse economiche. Poi si e’ vista come la feccenda e’ andata a finre con i crociati. Di chi e’ la colpa non so, sta’ di fatto che una buona idea e’ finita malissimo…
    Stesso discorso per Roma, va bene i club e la storia e bla bla bla …ma non credo che a roma abbiano la forza economica di sostenere troppe squadre pro.Allora alleatevi e create una squadra pro che e’ legata poi ai vari club (come si vorebbe fare con i Dogi, operazione che spero vada a buon fine…).
    Quindi credo che sarebbe bene avere “strong” ruby di base e poche squadre pro. Piuttosto che un torneo semi-amatoriale (=eccellenza) che non se lo fila quasi nessuno (d’altronde se 300/400 spettatori li chiamate appunto “spettatori”, e che bisogna pagare per farlo vedere su raisport, non vedo quale imprenditore con i soldi investira’ mai nel rugby..).

    • davo 13 Dicembre 2014, 21:53

      si puo’ avere un domestic competitivo nel monento in cui 8/10 imprenditori con un sacco di soldi investano in squadre di rugby. Si crea una serie senza promozioni/retrocessioni e si investe pesantemente nel marketing….ma come stanno ora le cose…per piacere lasciamo perdere..

    • Francesco.Strano 13 Dicembre 2014, 22:13

      Allora investiamo su questo sistema NON MERITOCRATICO Calvisano-Zebre e senza investire sulla base….. Nonché il tutto si ripercuote sulla nazionale….. Dove ce l OBBLIGO “MORALE”DI CONVOCARE METÀ ZEBRE E METÀ LEONI………..

      • davo 13 Dicembre 2014, 23:25

        infatti nei meandri del post dicevo anche di destinare i soldi alla base (mica alle accademie…). Pero’ e’ vero che avere un domestic competitivo, misurandola in termini di competitivita’ rispetto a FRA e ENG, significa investire tantissimi soldi che per ora non ci sono. Quindi ben vengano due team pro, meglio se legati al territorio. Gestiti anche dalla federazione purche’ in maniera meritocratica.
        Ma sinceramente oggi come oggi le squadre (con tutto il dovuto rispetto per serieta’ e tradizione) non possono essere chiamate pro’, ne avranno la forza di competere con le corazzate europee. A meno che un Moratti di turno decida di investire a fondo perduto milioni di Neuri…ma questo non accadra’ ne’ ora ne’ mai

  35. Francesco.Strano 13 Dicembre 2014, 22:11

    COME HO GIA DETTO…. QUEI POCHI GIOVANI DI BUONE SPERANZE CHE ABBIAMO….VADANO ALL ESTERO….I BUONI ZANUSSO,LAZZARONI ed ALTRI CHE MENTALITà possono SVILUPPARE SE NON UNA DI INFERIORITÀ PERDENTE???

    CHI HA CORAGGIO E SOPRATTUTTO SA DI AVERE LE CAPACITÀ VADA ALL ESTERO….

  36. parega 13 Dicembre 2014, 22:11

    mi dispiace solo per casellato….coma ha detto gino….che pacco gli hanno rifilato ? ci stara’ pensando al momento che ha accettato ?

  37. Francesco.Strano 13 Dicembre 2014, 22:18

    Ah ricordatevi che una 500 rimarrà sempre svantaggiata contro una FERRARI….. oppure gareggiando migliorerà???? Bisogna investire per rendere la “500” più competitiva…. Poi si può giocare con i più forti a pari livello…. Come????

    Investire su tecnici stranieri di livello alla base…e i nostri cappati vadano a farsi la GAVETTA come SECONDINI….. Ma ce li vedete l architetto,il livornese o il sempreperdente toscano fare la gavetta e imparare qualcosa????? MAI….. IL LECCACULISMO PAGA SEMPRE………

  38. parega 13 Dicembre 2014, 22:36

    qua’ c’e’ bisogno di far arrivare un manager e un grande tecnico straniero che risistemino tutto il sistema italiano…altroche’
    TUTTO !!!!!!!!!!!
    e chiudete subito le accademie federali , che solo a sentire questo nome mi viene da ridere !!!!!!!!!!!!!!!!

  39. Joest 13 Dicembre 2014, 22:46

    paraparà paraparà paraparà .. figura ‘i merda….

    per fortuna che la KELTIK ci doveva far crescere….. altro che isoldi per il sintetico buttai via..

    • mezeena10 14 Dicembre 2014, 09:20

      basta fare come la Scozia, 50 milioni di sterline sul rugby di base!
      “ma la Scozia cosa porta?”..
      porta risultati, in campo!!!

      • Joest 14 Dicembre 2014, 18:34

        ecceto basta non pagare pizzi… ma se non ci arrivi da solo…

  40. fracassosandona 14 Dicembre 2014, 00:11

    Una squadra raffazzonata a maggio ha persoin casa dei campioni d’Inghilterra.
    Non vedo questo dramma né capisco il livore riversato in certi commenti.
    Lieto che nel marasma generale i miei compaesani si siano fatti valere.

  41. totenkopf 14 Dicembre 2014, 01:32

    beh che dire definire questo 67-0 una partita mi sembra troppo eccessivo, diciamo che era più un allenamento dei Saints contro una squadra che sapeva già di perdere, che era rattoppata alla bell’e meglio e che non ha opposto una seria resistenza, bacchin e pochi altri a parte. Mi da puramente fastidio pensare che una squadra scenda in campo dicendo “vabbè questa non abbiamo speranza di vincerla, non sforziamoci troppo e vediamo la prossima”. Non c’è bisogno di italiani\stranieri\alieni\vitelli bisogna voler giocare e dare tutto il possibile, vedasi rovigo oggi.
    Se la squadra è questa, se la mentalità è questa, è meglio che TV se ne torni e ben vengano i Dogi, purchè ben strutturati.
    A mio parere inoltra il PRO12 per noi è fondamentale per cercare di avere uno straccio di possibilità di continuare a crescere, chissenefrega se per i primi anni si parla solo di sconfitte, la francia ci ha messo 50 anni prima di vincere un 6N…

    • San Isidro 14 Dicembre 2014, 01:43

      condivido totalmente tutto quello che hai scritto…oggi era dura, considerando pure le assenze trevigiane, ma, dopo i primi 10 minuti, c’è stato un calo spaventoso della squadra, nessuna motivazione, tanti placcaggi mancati per negligenza e gara lasciata giocare totalmente agli avversari…è vero che la coppa è diversa dalla Pro 12 e magari la Benetton l’ha approcciata in modo diverso, ma un impegno maggiore da parte di tutti era lecito aspettarselo, così non va bene…se il Treviso comunque si fosse spesa, pur con tutti i suoi limiti, e avesse perso la partita con 30-40 punti di scarto mettendo a segno pure qualche punto, sarebbe stata un’altra musica rispetto al vedere una squadra demotivata e scollegata per 70 minuti su 80…sono però sicuro che in campionato vedremo un team di altro spessore, speriamo almeno…

    • Rabbidaniel 14 Dicembre 2014, 01:57

      La Francia ci ha messo 50 anni per vincere il 5N in altri tempi, altro rugby, altro mondo, altro tutto. Sono paragoni che reggono pochino.
      Il Pro12 non è un dogma, se domani si proponesse un’alternativa valida per me andrebbe bene, ma quale sarebbe? Il Super 10 che, come detto giustamente da qualcuno, aveva squadre composte per la maggior parte da stranieri?

    • Joest 14 Dicembre 2014, 18:35

      Si ma qualche risultasto decente lo otteneva….

  42. Andrea B. 14 Dicembre 2014, 07:50

    Mamma mai quanti frignano che si deve lasciare il Pro 12 ( sulla Champions Cup sarei d’accordo a mandarci le squadre in base alla classifica, questa storia dei posti riservati, almeno uno per nazione “celtica” non mi convince). Il livello del rugby fuori è molto più alto, bene…allora ci si impegna, si soffre e si prende mer*** e lo si fa da uomini cercando di migliorarsi, senza lasciarsi andare ad isterici piagnistei… quale sarebbe la soluzione ? Chiudersi in casa perché fuori sono troppo grandi e cattivoni ? 😀
    Sui “miracoli” delle eccellenti poi, mi par di ricordare pure una sconfitta dei Cavalieri Prato ( !) per un punto con lo Stade l’anno scorso, ma che formazioni schierano usualmente i transalpini in Challenge? Lo sappiamo, vero ?

    • Alberto da Giussano 14 Dicembre 2014, 08:14
    • ginomonza 14 Dicembre 2014, 08:20

      Magari un po’ di ragione puoi averla ma questa dirigenza di comprovata lunga esperienza se ne deve andare da subito.
      Dopo gli anni dall’ingresso nel 6N e nella CL non vedo alcun progresso nel nostro rugby e D e G sono stati e sono un continuum.

      • Alberto da Giussano 14 Dicembre 2014, 08:38

        Tu sei un attempato signore di 60nani, ma fai i post da ragazzino pentastellato. Da un lato complimenti, segno che ti senti giovane dentro.
        E quali sono i giovani leoni che dovrebbero spazzar via questi asini?
        Mi piacerebbe incontrarne uno.
        Che si palesassero.

        • ermy 14 Dicembre 2014, 09:56

          Ne troveresti tanta di gente preparata e onesta che non puoi nemmeno immaginare vista la tua mentalità caro Avvocato di Gavazzi… Ad esempio immagino che per te a Roma sia tutto un bluff da grillini e che gli indagati siano solo brave persone, volonterose, che hanno al massimo qualche piccolo conflitto di interessi ma non avendo avuto mai ” giovani leoni” in alternativa sono stati lì decenni a mangiarsi la capitale, e non solo… vero avvocato?

        • ginomonza 14 Dicembre 2014, 11:09

          Caro AdG
          1) non ho fatto nomi innanzitutto;poi se non ci sono si comprano ( nel Marketing esiste : Make or Buy ovvero se non puoi fare da solo compri ;questa e’ sana politica commerciale)
          2) non avendo fatto nomi ma parlato di progresso dimostrami che in confronto agli altri – perché e’ così che uno si misura – siamo progrediti.
          Poi ho 66 anni non nani 😉

          • malpensante 14 Dicembre 2014, 15:00

            Biancaneve e i 60 nani, bei tempi, non non c’è più l’inflazione di una volta.

          • Alberto da Giussano 14 Dicembre 2014, 15:44

            Scusa, ma penso che sia una grossa offesa averti “regalato” 6 anni. Per il resto si vede che siamo destinati a non capirci. Probabilmente c’è una reciproca prevenzione di fondo. Capita.

  43. mezeena10 14 Dicembre 2014, 09:03

    incredibile quanti topi di fogna escano dal loro infimo buco in queste occasioni!!!
    tutti sanno perche si è arrivati a sto punto! tutti sanno chi ringraziare!
    anche quelli con orecchie ed occhi foderati di prosciutto che continuano a far finta di nulla! (prosciutto di parma, claro!)

  44. berton gianni 14 Dicembre 2014, 09:57

    Treviso (non) ha giocato contro i campioni inglesi.
    Inglesi che contano di confermarsi tali in Patria e puntano ad arrivare in finale vs. il Budella’s team.
    Hanno un budget notevolmente più alto dei trevigiani e non han di certo dovuto “raccattare” ben 20diconsi20 atleti a metà luglio.
    Benetton ( o Zebronia ) non possono certo permettersi di affrontare XV di questo livello, presentandosi con 15 atleti nella injured list.
    Sto elencando delle scusanti ?
    Per niente : sto solo riportando dei dati di fatto.
    Pensare che nelle nostre due celtiche ci siano giocatori che non s’impegnano, per me vuol dire non capire una mazza.
    Se ti crolla chi porta il piano, non vai più da nessuna parte.
    Abbiamo preso una tariffa ?
    Bene, personalmente ringrazio i giocatori inglesi perché, dandocela, ci hanno dimostrato il loro rispetto.
    Intendo dire che, se avessero voluto prenderci per i fondelli, giochicchiavano.
    E questo mi avrebbe fatto girare molto lo scroto.
    Adesso, stesso rispetto, in primis per se stessi e per la maglia, mi aspetto che lo dimostrino anche i nostri giocatori.
    ( ps : non so se qualcuno ha notato la finezza nascosta : giochi-chiavano… 🙂 )

    • malpensante 14 Dicembre 2014, 10:11

      Rispetto, gianni. Buona domenica.

    • ermy 14 Dicembre 2014, 10:29

      Gianni, e poi nessuno ha calcolato l’astuta strategia del ceo per le prossime sfide con le Zebre!
      2-0 secco per noi con 10 punti! 🙂

    • mezeena10 14 Dicembre 2014, 12:15

      ciao gianni buona domenica anche a te! e anche agli altri..i nostri però, esclusi i “new trolls” che affollano il blog dal fischio finale di northampton treviso! 😉

  45. diego83 14 Dicembre 2014, 11:32

    OT credo che Giazzon non fosse della partita per lutto in famiglia, c’è un post di condoglianze nella pagina fb della fir

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Gallo: “Dobbiamo essere più tranquilli in trasferta, ora testa a Gloucester”

Il pilone dei Leoni analizza cosa non ha funzionato a Edimburgo, e si concentra sull'esordio in Challenge Cup

item-thumbnail

Zebre e Benetton, è tempo di Challenge Cup: cosa serve per passare il turno?

Ripartono le coppe europee, con una nuova formula e due squadre italiane impegnate

item-thumbnail

Video: gli highlights di Edimburgo-Benetton

Le immagini della sconfitta dei Leoni in Scozia

item-thumbnail

URC: Benetton a caccia della quadratura esterna

In vista del debutto in coppa, proprio fuori casa

item-thumbnail

URC: Edimburgo-Benetton 24-10. Gli scozzesi domano i veneti

Nulla da fare per i biancoverdi, in una partita sporca dove i padroni di casa si sono presi il massimo della posta in palio

item-thumbnail

URC: la presentazione di Edimburgo-Benetton

Leoni attesi da una grande squadra: a Edimburgo un test durissimo che se passato potrebbe aprire a scenari superbi