Benetton, parla Zatta: in campo ho visto troppa leggerezza

Il Presidente “rompe” il silenzio stampa e analizza l’inizio di stagione della sua squadra

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Alberto da Giussano 24 Settembre 2014, 09:37

    Ma se questo è lo spirito, mancanza cioè di prospettive, meglio chiudere baracca e burattini.
    Se il presidente dice che il futuro non si sa come sarà, perchè mai, Zanni, Campagnaro, Morisi, Favaro, Minto, ecc. dovrebbero restare e crederci?

    • anormAle 24 Settembre 2014, 10:05

      “Abbiamo firmato il 6 maggio la riconferma [di partecipazione al Pro12, ndr], ma la federazione stessa ha chiuso le sue trattative ad aprile. C’è il problema della garanzia della continuità e di impostare le stagioni senza che siano a termine”.
      So che parlare con un tifoso politico (che sia pasdaran Fir o Benetton) è abbastanza inutile, ma guardare al dito e non alla luna è sminuente per l’intelligenza di chiunque,compresi quelli che leggono.
      Poi ti si potrebbe rispondere: “perchè mai Zanni, Campagnaro,Morisi,Favaro,Minto,ecc..” che ben sanno in che rapporti siano Benetton e Fir hanno scelto una squadra senza prospettive al posto della franchigia federale?

      • Alberto da Giussano 24 Settembre 2014, 10:07

        Quindi, tutto bene? Per te che sei un pasdaran neutrale.

        • anormAle 24 Settembre 2014, 11:08

          Tutto bene in che senso? Parli del panorama rugby nazionale, della Benetton come società, del suo campionato o di quello che dice Zatta in questa intervista?
          Se è l’ultimo argomento..
          mi sembra chiaro che per motivi organizzativi la Benetton sia più scarsa messa peggio dell’anno scorso (“abbiamo firmato la partecipazione a Maggio” significa un margine di pianificazione praticamente nullo rispetto a quello di tutte le altre squadre del Pro12 a parte le stesse Zebre), ma a questo si aggiunge un problema grosso
          “Non abbiamo dato il massimo, e oltre alle difficoltà normali di orientamento non deve però esserci leggerezza nei comportamenti di persone che hanno qualità e dovere di esprimere la loro potenzialità. Solo alcuni giocatori le hanno espresse, e questo mi rammarica un istante”
          Quindi nella squadra di quest’anno si è aggiunto un ulteriore problema da risolvere che potrebbe rendere le cose ancora più difficili di quello che probabilmente era stato preventivato.
          Quindi no, non tutto bene.
          Ma come c’è voluta pazienza per le Zebre prima di arrivare alla prima vittoria,così ci vorra pazienza per il nuovo anno zero di Treviso. Pazienza che,come ha detto Zatta, non deve essere una scusa.

          • Alberto da Giussano 24 Settembre 2014, 12:43

            Guarda che sono stato il primo a dire che il Benetton si sarebbe visto nel girone di ritorno e che seviva pazienza. Ma tra questo e il paventare tutto e il contrario di tutto con il solo risultato di programmare l’incertezza ce ne passa.

  2. Gigi da Dolo – Ve 24 Settembre 2014, 10:13

    Spero che Treviso torni ai livelli ottimali espressi in passato.
    Ma ho paura che Zanni, Morisi, Favaro, Minto siano restati perchè erano rotti (per Campagnaro è diverso).
    Spero che nella prossima stagione Treviso faccia di tutto perchè restino.
    Per quanto detto da Zatta, è condivisibile, ma nel Treviso attuale manca un leader, un trascinatore, speriamo che il rientro degli infortunati cambi tutto.

    • kinky 24 Settembre 2014, 14:03

      Gigi, un po’ lo penso anch’io: tranne Zanni (scelta di vita) e Campagnaro (aveva un altro anno di contratto) gli altri non hanno avuto mercato per via dei loro infortuni. Minto (lo so di certo) per esempio già a Novembre aveva mezza europa che lo cercava, poi con il fattaccio che tutti conosciamo ovviamente tutti rincularono!!!

  3. cassina 24 Settembre 2014, 10:16

    Le Zebre sono finte e di cartone e quindi non vanno bene, noi eravamo bravi ma non lo siamo più per colpa degli altri che non ci avvertono prima, le altre squadre venete vogliono fare i dogi noi diciamo si ma anche no, Benetton è vicino ma anche lontano e quindi i dogi possono essere utili,
    Basta piangersi addosso caxxo!!!!
    fuori gli attributi e giochiamocele a 1000 le
    partite punto e basta! se poi non saremo capaci tutti a giocare in eccellenza ma basta sti versi! SU DE DOS!!

    • try 24 Settembre 2014, 10:27

      ma hai sentito l’intervista?

      • malpensante 24 Settembre 2014, 10:43

        Sicuramente sì, e vado a spremermi le ginocchia per farmi un cappuccino.

  4. gian 24 Settembre 2014, 11:22

    mamma mia, questi non sanno che pesci pigliare, la vedo dura dura dura

  5. Stefo 24 Settembre 2014, 11:53

    Treviso si trova per la prima volta ad aver messo su la squadra in fretta e furia, senza molta programmazione e senza molte possibilita’ di scegliere neanche in Italia chi preferiva…senza dubbio la situazione internazionale dellos corso inverno su cui anche Gavazzi poteva poco e poi i tira e molla con Fir, Dogi si e no hanno influito su questa situazione.
    Ammesse queste situazioni contingenti non e’ neanche corretto a mio avviso togliere ogni responsabilita’ a Treviso su quanto successo, la scelta di limitare il budget risale a piu’ di un anno fa quando si e’ fatto chiaro alla Fir da parte di Zatta che volevano piu’ soldi, e questo non puo’ venir negato, nero su bianco le parole al riguardo di Zatta risalgono a ben prima di tutti gli altri problemi.
    Queste cose combinate portano alla creazione di un gruppo pieno di punti di doamnda, nel senso di giocatori la cui idoneita’ a questi livelli e’ da verificare e valutare, con un nuovo progetto tecnico da assimilare ed un futuro quindi tutto incerto…la programmazione pero’ puo’ e deve avvenire ora per il futuro: il contratto col board di 4 anni c’e’, l’accordo con la Fir anche, i 4 milioni all’anno richiesti anche…

    • gian 24 Settembre 2014, 12:31

      anche i gallesi non sapevano che cosa sarebbe stato di loro fino a un paio di mesi fa, eppure le squadre le avevano attrezzate, troppa superficialità anche nell’affrontare reali problemi non di diretta loro colpa, anche dalle parole di zatta traspare un’idea di aver buttato i dadi, quest’anno, e di sperare di poter costruire qualcosa da una scatola di pezzi alla rinfusa, su cui poi poter programmare decentemente

      • Stefo 24 Settembre 2014, 12:48

        gian ed infatti le gallesi hanno perso Hibbard, Jonathan Davies, Halfpenny, Bradley Davies, Copeland, Ben Morgan, Ryan Jones e altri…mica cosette da poco direi, giocatori che magari si fossero accordati sull’offerta dei central contract 1 anno fa (sono sul tavolo da 3 anni) non se ne sarebbero andati…la differenza e’ che loro formano e bene e quindi riescono ad assorbire meglio una rifondazione.

        • gian 24 Settembre 2014, 13:32

          non tutti, ma molti avrebbero fatto fatica a tenerli comunque, detto ciò è vero che se loro perdono tre giocatori che valgono 100 ne hanno dietro tre che valgono 95 e intanto danno la possibilità di fare esperienza a tre ragazzi che già valgono 90 e che potenzialmente potrebbero arrivare anche a 100; da noi persi i tre 100 devi sacramentare in giro per il globo terracqueo per trovarne tre che valgano, potenzialmente, 90 e quelli che porti su valgono 80 e manco sai se possono migliorare, ma visto che tutti gli altri valgono 75, rimangono le opzioni migliori

          • gian 24 Settembre 2014, 13:34

            ah, e loro ne hanno persi 4/5 a squadra, da noi è partito il XV titolare più riserve, esclusi gli infortunati…

        • mezeena10 24 Settembre 2014, 22:38

          pero stefo mrgan ha fatto una scelta personale, che esula dalle varie trattative..
          poteva scegliere galles o inghilterra per via dei genitori e ha scelto il xv della rosa..
          per verita di cronaca, sul resto hai pienamente ragione!

        • gian 24 Settembre 2014, 13:27

          😀 😀 😀

          • mezeena10 24 Settembre 2014, 23:01

            ahahahah l’ ho vista stamattina, usa 7..chi l’ ha detto che non possono giocare a seven??? uahauaha

        • kinky 24 Settembre 2014, 14:06

          Vacca boia….diabete assicurato!!!

        • Giovanni 24 Settembre 2014, 14:10

          Gli scateniamo contro @Rabbi e @San che gli parlano di Bela Tarr e di Slavoj Zizek e lo mettono KO in pochi minuti… 😉

          • parega 25 Settembre 2014, 00:12

            se lo vede mallet lo prende come numero 9 per la sua prossima squadra

        • San Isidro 25 Settembre 2014, 01:28

          foto epica…

  6. Thunderstruck 24 Settembre 2014, 12:53

    Riconoscere a Treviso un gap dovuto ad un “riadeguamento” tecnico-progettuale su richiesta(!?) F.I.R. e ad un ritardo di preparazione a causa dell’incertezza “estiva” sul futuro è sacrosanto. Senza dimenticare gli imminenti, importanti rientri…
    Ma ciò che si è visto in queste partite, in special modo nell’ultima, va oltre.
    L’atteggiamento mostrato dalla squadra non ha alcuna giustificazione logica. La pazienza (di trovare schemi, affiatamento, forma…) c’entra poco. Dal primo minuto si son visti 15 leoni (gli altri) contro 15 amebe che deambulavano per il campo senza grinta, ordine, logica e orgoglio.
    Si può anche esser sepolti di punti, ma in altro modo.
    Zatta non è uomo da sfuriate e strigliate plateali.
    Purtroppo…

  7. jeekelemental 24 Settembre 2014, 13:18

    Sior presidente, una domanda: ma Lei la leggerezza su che canale l’ha vista? Streaming?

    • jeekelemental 24 Settembre 2014, 13:19

      Mi no go visto gnanca quea! Dagli update in tempo reale non risulta…

    • try 24 Settembre 2014, 14:22

      magari è andati in galles con la squadra…
      oppure gli hanno girato il video, dato che tutte le società sono obbligate a produrre le partite, magari con 2 telecamere fisse.

  8. M. 24 Settembre 2014, 14:19

    Io onestamente ho molti dubbi che tutti gli stranieri di TV siano stati “firmati” solamente a maggio.

  9. Zagor 24 Settembre 2014, 15:22

    Francamente anche per me a maggio ne avevano presi più di 1.Il fatto che possa diventare difficile prendere quelli giusti in un momento tirato,ci può stare,ma sbagliarne così tanti no.Per altro i vari Budd,Le Grangie,Loamanu,Wdw,Berquist,ecc ecc non è’ che fossero azzeccatissimi.

    • gsp 24 Settembre 2014, 15:38

      La Grange, per quello visto sul campo, per me azzecatissimo.

      niente da rimproverare a Loamanu, Budd. peggio Berquist (per me) per certi versi, ma non uno scandalo. Vero che che in difesa valeva poco, ma il giocatore lo valuti nel contesto.

      WdW non troppo pervenuto.

      Certo la stagione migliore ad apertura per me l’ha fatta Beto (vero che girava tutta la squadra) forse liquidato troppo in fretta. ma e’ anche vero, che se la squadra non gira e’ difficile giudicare gli altri.

  10. jock 24 Settembre 2014, 17:29

    Dopo averci pensato a lungo, ho deciso che è meglio non scriva quello che penso. Basta leggere anche solo il virgolettato dell’ articolo.

  11. HumptyDumpty 24 Settembre 2014, 19:33

    Uno schifo totale!

  12. tony 24 Settembre 2014, 20:52

    In relazione al’ virgolettato’ quando la proprietà autorizzerà il presidente a fare un comunicato che racconta come stanno esattamente le cose , molte cose saranno interpretate in modo corretto….. e mi fermo.

  13. San Isidro 24 Settembre 2014, 21:04

    Zatta ha ragione da vendere in questo video…fa bene a dire certe cose e a mettere il pepe ai giocatori, anche l’anno scorso minacciò una riduzione dello stipendio per gli atleti che non si impegnarano nella brutta trasferta di Galway…sono d’accordo con il presidente biancoverde anche quando dice che qualcosa di buono sicuramente ci sarà, tuttavia non mi aspetto chissà quali risultati in questa stagione della Benetton, ma anche delle Zebre…

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “Se Leinster gioca sempre nei tuoi 22, le cose diventano difficili”

Deluso da una prestazione mai competitiva, l'head coach del Benetton guarda anche alle note positive della trasferta di Dublino

item-thumbnail

URC, Benetton affondato a Dublino: finisce 42-10

Il Leinster fa valere tutto il proprio spessore. La meta dell'esordiente Albanese unica consolazione

item-thumbnail

URC: la formazione del Benetton per la sfida a Leinster, con 3 esordi

Onisi Ratave parte dall'inizio, dalla panchina possibile prima volta per Stowers e Albanese

item-thumbnail

Benetton, Da Re: “Morale alto, un sogno vestire questa maglia”

Il numero 10 trasmette l'entusiasmo del gruppo biancoverde, che si prepara a scendere in campo a Dublino