Il Sudafrica vince la battaglia nella pioggia: Argentina piegata 13-6

Gli Springboks faticano e rischiano contro i Pumas, che pagano carissimo un errore al primo minuto

ph. Siphiwe Sibeko/Action Images

Il Sudafrica vince ma senza convincere. Sotto una pioggia torrenziale, che ha pesantemente condizionato il gioco delle squadre, gli uomini di Meyer hanno faticato per battere l’Argentina 13-6. I Pumas hanno dimostrato grossa solidità difensiva,placcando molto e sempre con la linea in avanzamento. Nel finale gli uomini di Hourcade hanno perfino avuto i due possessi del possibile pareggio, entrambi vanificati da problemi di handling, leitmotiv di tutti gli ottanta minuti.

 

Manca il mago Hernanez nell’Argentina, e al suo posto Hourcade manda in campo Gonzalo Iglesias, mentre nel Sudafrica Coetzee parte subito al posto di Alberts. Pronti via e Pienaar sfruttando il lato corto. Mischie protagoniste per muovere il tabellino: prima i Pumas tornano subito sotto grazie ad un’ottima prova della mischia ordinata, che guadagna una punizione poi piazzata, poi Ayerza si lega male e permette a Pollard di ricambiare il favore. Le squadre cercano di creare il gioco, ma è la pioggia torrenziale a rovinare i piani: Montero lanciato in meta da Sanchez perde un ovale preziosissimo, le Roux pasticcia nel recupero il chip dietro la linea difensiva a pochi metri dalla meta. Il gioco per la maggior parte del tempo staziona fuori dai rispettivi 22, l’ovale è davvero intrattabile e i primi quaranta si chiudono sul 10-3 Sudafrica.

In avvio di ripresa Sanchez porta subito i suoi a meno quattro. La partita si fa nervosa, la pioggia non smette e Meyer manda in campo Steyn per sfruttare il suo piede, che appena dopo ne aggiunge tre al tabellino dei suoi. Rimane alto il numero di calci, con Steyn che rimanda sempre i Pumas nella loro metà campo. Gli Springboks tentano anche la carta del pick and go ripetuto,ma sullo stretto le guardie argentine placcano davvero bene. Nemmeno una touche maul a cinque dalla meta paga, col pack Pumas che respinge quello Springboks oltre la linea laterale. La squadra di Myer, pioggia a parte, compie diversi errori non forzati, con calci direttamente fuori e brutte trasmissioni della linea veloce. A sette dal termine The Beast si lega irregolarmente, i Pumas si portano a ridosso della linea di meta ma commettono un in avanti suicida dopo ripetuti pick and go ben difesi dal pack di casa. A due dalla fine il possibile finale a sorpresa: le Roux scarica a Steyn un mark, de la Fuente lo stoppa ma non riesce a schiacciare l’ovale rimbalzato dentro l’area di meta. I Pumas hanno un’altra occasione con una touche in pieni 22 ma di nuovo l’ovale è trasmesso malamente. Finisce 13-6.

Di Roberto Avesani

 

South Africa: 15 Willie le Roux, 14 Cornal Hendricks, 13 Damian de Allende, 12 Jean de Villiers (c), 11 Bryan Habana, 10 Handré Pollard, 9 Ruan Pienaar, 8 Duane Vermeulen, 7 Willem Alberts, 6 Francois Louw, 5 Lood de Jager, 4 Bakkies Botha, 3 Jannie du Plessis, 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira.
Riserve: 16 Adriaan Strauss, 17 Trevor Nyakane, 18 Frans Malherbe, 19 Eben Etzebeth, 20 Marcell Coetzee, 21 Francois Hougaard, 22 Morné Steyn, 23 Jan Serfontein.

Marcatori Sudafrica
Mete: Pienaar (1)
Conversioni: Pollard (1)
Punizioni: Pollard (16), Steyn (50)

 

Argentina: 15 Joaquín Tuculet, 14 Horacio Agulla, 13 Marcelo Bosch, 12 Juan Martín Hernández, 11 Manuel Montero, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Juan Manuel Leguizamón, 7 Juan Martín Fernández Lobbe, 6 Pablo Matera, 5 Tomás Lavanini, 4 Mariano Galarza, 3 Ramiro Herrera, 2 Agustín Creevy (c), 1 Marcos Ayerza.
Riserve: 16 Matías Cortese, 17 Lucas Noguera Paz, 18 Nahuel Tetaz Chaparro, 19 Matías Alemanno, 20 Leonardo Senatore, 21 Tomás Cubelli, 22 Santiago González Iglesias, 23 Lucas González Amorosino.

Marcatori Argentina
Mete:
Conversioni:
Punizioni: Sanchez (7, 42)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Australia: Sekope Kepu ha annunciato il ritiro dal rugby internazionale

Il pilone destro, che si trasferirà in Inghilterra dopo il Mondiale, ha collezionato 101 presenze finora con i Wallabies

2 Settembre 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

In Australia si discute sul futuro della regola riguardante i giocatori “Overseas”

La Federazione vorrebbe valutare qualche possibile modifica al provvedimento

27 Agosto 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Le accuse contro Eben Etzebeth

Che avrebbe aggredito e insultato in modo razzista un senzatetto. Il giocatore ha già smentito e al momento non ci sono altri sviluppi

26 Agosto 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

PSDT: come convincere Rassie Erasmus in due allenamenti

Pieter-Steph Du Toit era un oggetto misterioso, oggi uno dei migliori flanker al mondo

14 Agosto 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

All Blacks: Scott Barrett squalificato per tre settimane

I giudici hanno ridotto del 50% la squalifica prevista dal regolamento

13 Agosto 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Laboratorio Rugby Championship – Atto finale

Le indicazioni che ha dato l'ultima giornata del torneo in ottica Rugby World Cup

12 Agosto 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
  1. ginomonza 16 Agosto 2014, 19:04

    Meritava di più l’Argentina di quello che ha ottenuto 🙁

    • gsp 16 Agosto 2014, 20:16

      Non saprei Gino, di certo va aggiustata la disciplina. So che da parte nostra é difficile dirlo e dopo 10 anni di 6n ancora facciamo le cose stupide che gli arbitri cercano per giustificare la loro presenza, e rafforzano ulteriormente l’idea che si ha a che fare con una squadra indisciplinata.

      • Stefo 16 Agosto 2014, 20:33

        “gli arbitri cercano per giustificare la loro presenza” cosa vuol dire gsp?Che gli arbitri non dovrebbero esserci?Mah…

        • gsp 16 Agosto 2014, 20:39

          No assolutamente. Gli arbitri fanno esattamente quello che devono fare. É un cane che si morde la coda. Sei indisciplinato, continui a fare falli evidenti e rafforzi l’idea di essere (giustamente) indisciplinato. E finisci per pagarla anche nelle situazioni 50/50. Non significa certo che i falli non ci sono, anzi ci sono tutti e vanno fischiati.

          • San Isidro 17 Agosto 2014, 02:57

            sono d’accordo…

  2. Meneghis 16 Agosto 2014, 19:26

    Partita interessante, di certo non bellissima ma chiaramente penalizzata dal tempaccio. Avrei sperato in qualcosa di più per i Pumas, ma evidentemente non era giornata. Un “bravo” a Le Roux, che continua a dimostrare di essere un estremo di tutto rispetto.

  3. fabrio13H 16 Agosto 2014, 19:29

    Si, in effetti partita molto buona dei Pumas ma spesso la differenza delle grandissime rispetto alle altre viene fuori anche quando non riescono a esprimersi al meglio. C’è da tener conto che siamo solo all’inizio della stagione che porterà alla Coppa del mondo e dosare le forze è fondamentale soprattutto per chi puo’ puntare a vincerla; questo potrebbe in parte spiegare le prestazioni non ottimali di Bokkie, che hanno fatto anche diversi esperimenti nella formazione, Wallabies e All Blacks. Comunque i Sudafricani, dopo l’ora di gioco, quando mi aspettavo che uscissero fuori, mi sono parsi invece cadere in uno stato confusionale che, sempre tenendo conto dei diversi livelli tecnici, mi ha ricordato parecchi passaggi a vuoto italiani quando i nostri cominciano a rotolare su un piano inclinato. Devo però dire che mai mi sarei aspettato un’Argentina in gara fino al fischio finale e senza aver mai fatto andare il Sud Africa oltre il break. Complimenti ai Pumas.

  4. Sergio Martin 16 Agosto 2014, 20:26

    Partita indubbiamente falsata dal tempo, ma non direi che i Pumas siano stati favoriti dal diluvio che ha rallentato il gioco, perché anche loro, quando hanno provato a far girare la palla hanno fatto inevitabilmente molti errori di handling che ne hanno frenato gli attacchi. Comunque, buona prova dei Pumas che sono arrivati anche ad un cm dal pareggio.

    • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:01

      buona prova si ed è vero che sia argentini che boks hanno fatto molti errori di handling, ma penso che questo gioco abbia favorito di più i Pumas, credo che in situazioni climatiche normali i trequarti boks sarebbero stati molto più pericolosi e la mischia argentina avrebbe fatto più fatica a correre per il campo…mie opinioni comunque…

      • Rabbidaniel 17 Agosto 2014, 12:27

        Penso anch’io, un gioco più bloccato ha in parte favorito i Pumas che sono stati bravi a tenere la partita su quel binario. La pioggia c’è per tutti, ma dipende anche da che tipo di strategia privilegi.

  5. Katmandu 16 Agosto 2014, 20:39

    Allora alle ore 16.35 mia moglie mi fa…. “Andiamo a PN per prendere un paio di scarpe…. O hai qualche impegno? (domanda tracubetto)” quindi alla fine non mi son visto la partita, a proposito me la consigliate? Meglio solo uno sguardo agli highloghts?
    Detto questo parlo leggendo le statistiche, mi pare che se le sondate di santa ragione e l’Argentina non solo ha giocato alla pari ma ha forse raccolto poco rispetto al volume di gioco prodotto, parecchi più placcaggi books e anche parecchi placcaggi sbagliati, e anche quanto a disciplina non troppi falli di entrambe, e quanto a palle portate bene
    Domando a chi ha visto la partita, Pollard De Allende ma soprattutto Herrera come han giocato?

    • Stefo 16 Agosto 2014, 20:54

      Herrera bene, Pollard e de Allende non era partita per 3/4 ed e’ molto difficile dare un giudizio con un minimo di senso viste le condizioni in cui hanno giocato.

      • Mr Ian 16 Agosto 2014, 21:27

        Pollard nei primi 15 minuti da sfogo a tutto il suo corollario di cappelle, di certo però non era partita per dare sfogo all estro..
        Gli highlights potrebbero andare più che bene…

      • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:04

        a De Allende non ci ho proprio fatto caso…

    • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:05

      @Kat, avresti dovuto risponderle “Nooooo!”…

    • Alberto da Giussano 17 Agosto 2014, 14:04

      @kat
      Lo stracotto di “musso” con polenta com’era quest’anno?

  6. malpensante 16 Agosto 2014, 21:16

    Bokke irriconoscibili, touche disastrosa, pacchetto in disarmo. Le Roux e poco altro: l’impressione è che non ci fossero proprio, sottovalutare mai nessuno e tanto meno i Pumas. Hanno fatto una buona partita, la pioggia c’era per tutti e due e non credo abbia penalizzato di più l’uno o l’altro. Nel frattempo il Racing avanti a Montpellier, meritatamente.

  7. Giovanni 16 Agosto 2014, 21:32

    Partita fortemente condizionata dalla pioggia incessante. Grande difesa dei pumas, specie nel II tempo, alcune scelte al piede di Sanchez mi son parse discutibili, ma mi rendo conto che insistere sul ball-handling sarebbe stato oltremodo rischioso. Boks contratti, frustrati in parte dalle condizioni metereologiche che hanno frenato le combinazioni dei trequarti ed in parte dalla difesa ospite, molto aggressiva sia sui punti d’incontro che sui pick ‘n roll sudafricani. Pumas che hanno portato anche molta pressione sulle touche dei padroni di casa. Alcune interpretazioni arbitrali sugli angoli di spinta in mischia chiusa mi hanno lasciato dei dubbi. Nel finale ospiti per 3 volte vicini alla meta del possibile pareggio: sulle prime due, difesa boks molta attenta ed efficace, sulla terza errore di handling su cui si chiude il match. Squadre entrambe da rivedere al prossimo turno. Qualche rimpianto per i biancoazzurri rimane, se considerate anche le assenze degli “aventiniani” (@San: pensi che la situazione si sbloccherà?). Una sola meta complessiva in tutta la prima giornata: un inizio decisamente sotto tono.

    • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:18

      @Giovanni, anzitutto ti ringrazio qui per il tuo sms di ferragosto, come detto della situazione di tensione tra alcuni Pumas e l’UAR non ne so molto e nè sono particolarmente interessato alle varie vicende di battibecchi…ad ogni modo non sono i giocatori ad aver rifiutato la nazionale, è stata proprio l’UAR a non convocarli dopo le loro prese di posizione…qualche elemento farebbe comodo (gente come Guinazù, Figallo, Albacete e Farias-Cabello servirebbe per dare un’adeguata profondità e qualità al pack), non so che dirti, ad ogni modo questa situazione ha fatto si che giovani promettenti atleti del domestic argentino siano provati a questi livelli, finora la risposta è stata molto buona da Giugno, Hourcade si è basato su buon gruppo già testato con il Pampas XV da Gaitan in Australia…quanto agli infortunati, non so le condizioni del Mago, Imhoff dovrebbe rientrare dalla terza…non ho capito invece la situazione di Carizza, per ora rimasto in SA, sta giocando la Currie Cup con Western Province…

  8. Sergio Martin 16 Agosto 2014, 21:44

    Aspettiamo il commento da novanta…

    • ginomonza 16 Agosto 2014, 21:48

      A che ora ? 😉

      • Sergio Martin 16 Agosto 2014, 23:41

        In zona @San…

      • Sergio Martin 16 Agosto 2014, 23:51

        Considera che è pure sabato e a quest’ora starà in giro. Infatti, @Giovanni pure su questo chiedi delucidazioni a lui…

    • Katmandu 16 Agosto 2014, 21:52

      Lo leggeremo domattina, il mio assistito contento per la bella prestazione del Loftus Versfeld ha deciso di tentare la sorte dando pure l’esame di broccolaggio estero selvaggio, l’esame consiste nel portare a casa (o nella locations più adatta) contemporaneamente 7 turiste straniere U27, le turiste debbono essere tutte con una nazionalità differente e non della nazione ospitante, son abbastanza convinto della buona riuscita dell’esame anche perché o si passa con il 30 e lode o nisba

      • Giovanni 16 Agosto 2014, 22:10

        A Roma non saprei dire, ma a Capri quest’anno vanno molto di moda tedesche, francesi e giapponesi. 😉

        • Sergio Martin 16 Agosto 2014, 23:48

          Neanche io che vivo a Roma saprei dire, perché sto fuori mercato da tempo: mia moglie è buona e cara, ma su ‘ste cose discute poco e mena de spranga…

          • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:39

            ahahah!
            ahò ma non è che la prossima volta mi metti in questa situazione?

          • Sergio Martin 17 Agosto 2014, 15:41

            Ahahah! Spettacolare!

      • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:42

        @Kat, non ce l’ho fatta…ne ho broccolate solo due de Rieti…mi presento al prossimo appello di Settembre…

    • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:20

      @Sergio, ehh, addirittura, mò state tutti aspetta me…

  9. Spinoza 16 Agosto 2014, 22:04

    Mitrea: un’ ulteriore grande occasione per arrivare presto ad arbitrare una partita di livello mondiale. Orgoglio italiano.

    • Sergio Martin 16 Agosto 2014, 23:51

      Finalmente.

    • mezeena10 17 Agosto 2014, 10:48

      certo come no! se “l’ orgoglio italiano” è un arbitro e pergiunta rumeno stiamo freschi!
      normale il rugby italiano sia in questa situazione, da pezze al culo per usare un eufemismo!
      e poi non comprendo una cosa: perche se un arbitro naturalizzato è un orgoglio da sbandierare non lo siano anche i giocatori oriundi, naturalizzati, equiparati???
      basta con questa ipocrisia!
      o forse, visto il nickname, era un commento ironico e non ho colto io la sottile ironia???

      • gsp 17 Agosto 2014, 11:37

        Mez, non siamo tutti Gavazzi per fortuna. A me I progressi Della carrier a di Mitrea fanno solo piacere.

  10. And 17 Agosto 2014, 01:29

    di Pollard ho contato 3 errori in 10 minuti nel primo tempo (Stranski in cronaca ha dato la colpa alla troppa “pressure”), Sanchez a mio avviso il Mom, 3 line breaks, placcaggi, bel giocatore. Partita che serve all’Argentina per capire che con questa difesa si rimane vicini nel punteggio, ma per vincere qualcosina di + in attacco!

    • San Isidro 17 Agosto 2014, 03:44

      sono d’accordo, Sanchez dal RC dell’anno scorso mi convince sempre più…

    • mezeena10 17 Agosto 2014, 10:50

      beh direi anche normale per un ragazzino di 20 anni all’ esordio dal primo minuto con una maglia resa ancora piu pesante dalla pioggia ma soprattutto dalla pressione, come detto giustamente da Stransky in cronaca!

  11. San Isidro 17 Agosto 2014, 02:53

    Sicuramente la migliore prestazione dei Pumas in SA dall’inizio del Rugby Championship…non mi dispiacque tuttavia l’esordio assoluto al Newlands di Cape Town due anni fa (27-6) in cui gli argentini, tesi per l’ingresso in questo torneo di ferro, riuscirono ad evitare la quarta meta ai Boks che gli sarebbe valsa il bonus…il 73-13 di Soweto dell’anno scorso è solo un brutto ricordo…quest’anno invece l’Argentina è stata accolta nel mitico Loftus Versfeld, il tempio dei Bulls, a Pretoria…
    Allora: buona prova degli argentini, ma credo che dobbiamo andarci un pò con i piedi di piombo…il meteo ha condizionato pesantemente la partita, è vero che entrambe le formazioni hanno giocato sotto il diluvio, ma credo che una situazione del genere sia andata più a favore dei Pumas, penso che in condizioni normali, le avanzate dei trequarti sudafricani sarebbero state più pericolose…Argentina che ha commesso comunque i suoi errori e soprattutto si è trovata degli Springboks poco incisivi, a parte qualche individualità, e fiacchi, forse, visto il pesante score dell’anno passato tra le mura casalinghe, pensavano di fare il bis con dei Pumas sulla carta ancora più deboli, invece credo abbiano commesso l’errore più grave che si possa fare quando si gioca a rugby, dare per scontata la vittoria…con questa mentalità il SA di certo non potrà impressionare gli AB…all’Argentina va comunque il merito di aver allestito una grande difesa e aver tirato fuori la solita garra nello scontro fisico, fase di gioco anche questa in cui sudafricani sono stati deficitari, a parte qualche azione individuale in cui il giocatore di turno è andato ad impegnare gli argentini nelle sportellate…
    Lo schock iniziale per i Pumas è l’assenza del Mago, che già prima dei test di preparazione con il Grenoble aveva dato forfait per un brutto problema agli occhi…fuori un professionista del calibro di Hernandez, dentro un atleta dell’URBA: Gonzalez-Iglesias, forte numero 10 degli Alumni che gioca pure centro, ma ha pochi caps a livello internazionale, è la sua prima assoluta nel RC e di fronte ha capitan De Villiers, un gigante del rugby mondiale! Iglesias infatti sembra teso, spesso in difesa è malposizionato e più di una volta non si intende con i compagni (piccolo battibecco con Tuculet), tuttavia la pasion e la voglia di placcare non gli mancano…i trequarti dei Pumas comunque se la cavano bene, anche il rosarino De La Fuente del Duendes quando entra nel finale sembra esserci (a dire la verità avrei preferito lui dall’inizio al posto del Mago, visto che è un centro puro e nei TM estivi era stato ottimo), la “pantera” Montero (altro atleta dell’URBA, del prestigioso equipo rojo del Pucarà), superato il nervosismo della prima al RC e dopo qualche, inevitabile, errore di handling, prende confidenza con la gara e le sue corse si fanno vedere, non male anche l’apporto di Gonzalez-Amorosino negli ultimi minuti…egregia prova invece di Nico Sanchez all’apertura, fa tutto: placca, si spende, corre come un dannato, rompe i placcaggi…male el medio-scrum del CASI Landajo, peccato perchè a me lui piace, troppa foga a volte, sbaglia parecchio e l’errore sulla prima meta è imperdonabile (Hourcade da ex mm penso che gli avrà tirato le orecchie), non a caso nella ripresa si vede Cubelli che fa molto meglio…in terza linea Lobbe fa il suo, ma si vede poco, idem Matera (impressionante il fisico che ha messo su a Leicester), Leguizamon sempre enorme, a parte la sua continua voglia di chiacchierare con gli arbitri che prima o poi gli costerà un giallo, solita grande voglia di Senatore (che stavolta si è contenuto con i morsi)…in seconda Galarza un pò anonimo, buono Lavanini, bravo Hourcade a mettere negli ultimi minuti Alemanno per fargli fare esperienza, giovane e promettente seconda linea de La Tablada de Cordoba…la prima linea soffre meno del previsto, anzi all’inizio mette sotto anche i pari ruolo sudafricani…Herrera, che ha fatto il salto al professionismo in pochi mesi (passando dall’essere titolare nell’URBA con l’Hindù a stare nel XV del Castres per la semfinale e la finalissima di Top 14), non aveva convinto nel suo esordio assoluto con i Pumas a Giugno, oggi invece c’era…Creevy mi è piaciuto per il carisma (meno per il lancio in touche), ha mostrato la stoffa del capitano…non male anche il platense Chaparro entrato a dare una mano nel secondo tempo…
    Dall’altra parte un sempre più talentuoso Le Roux che con il suo brio anima gli attacchi dei Boks, Pollard non mi è dispiaciuto, gli altri non è che mi abbiano impressionato più di tanto, B. Du Plessis totalmente assente, Mtwarira di poco spessore, Etzebeth appena entra comincia a provocare e stende Cubelli con una manata, touche disastrose…questo SA deve ritrovarsi, magari tra una decina di giorni dopo il match di ritorno di Salta così l’Argentina potrà batterli…
    Pumas buoni, soprattutto in difesa (molto ben curata da Hourcade), ma la partita è stata troppo falsata dal tempo, dovremmo rivedere gli argentini in condizioni normali e vedere come gli atleti del domestic (che quest’anno sono di più rispetto ai primi due RC) reggono la botta contro i giocatori del Super Rugby, anche se a Giugno se l’erano cavata molto bene, seppur contro degli irlandesi e scozzesi sperimentali…debbo dire che oggi nel finale ci avevo creduto nel possibile pareggio, gran cuore nel cercare la meta, peccato per l’in-avanti di Bosch…
    Vamos Pumas!!!
    Ora a Salta! Facciamo saltare i Boks!!!

    • mezeena10 17 Agosto 2014, 10:51

      per me la migliore è quiella del pareggio in Argentina..
      ma se ripetono la prestazione tutta garra possono sperare di portarla a casa una quest’ anno!

      • San Isidro 17 Agosto 2014, 15:13

        mez ho detto “la migliore prestazione dei Pumas in SA”, quindi mi riferivo alle tre partite giocate in terra bokkie…comunque si, il pareggio di Mendoza, all’esordio assoluto in casa, fu memorabile, un primo tempo da botte da orbi che non dimenticherò mai…

    • Sergio Martin 17 Agosto 2014, 12:26

      Anche a me è piaciuto molto Sanchez.
      Non c’è stata la temuta superiorità di tenuta boks negli ultimi 20 minuti.
      Poi @San, aggiungo: é normale che con tutta quella pioggia abbiano fatto entrare Alemanno… Hihi!

  12. San Isidro 17 Agosto 2014, 04:20
    • Giovanni 17 Agosto 2014, 22:07

      Montero lo notai già ai test di giugno dello scorso anno contro gli inglesi: secondo me ha potenziale notevole, deve solo trovare maggiore continuità ed essere un po’ meno umorale (un’esperienza nel vecchio continente gli farebbe bene). Landajo deludente, ma Cubelli come al solito è scolastico.
      Domanda: ma nel secondo tempo, chi era il saltatore argentino designato sugli up-and-under? Perchè ho visto Leguizamon andarci tre volte, mentre, a rigor di logica, sarebbe dovuto toccare a Tuculet. Semplice casualità o ordine di scuderia?

      • San Isidro 17 Agosto 2014, 23:57

        Montero si fece già notare nei Pumitas ed ha esordito in nazionale maggiore proprio con gli inglesei nei TM estivi del 2013…lui milita nel Torneo de la URBA con lo storico Pucarà, club con cui quest’anno si è riguadagnato la prima divisione e, addirittura, anche il Top 14 nella seconda fase (proprio ieri el Rojo ha battuto il mio CASI per 23-19, assenti nelle formazioni, causa Pumas, proprio Montero e Landajo)…quanto all’umore non esagererei, è normale che ieri fosse teso, comunque è giovane ed era alla sua prima assoluta al RC e per di più in un tempio del rugby come quello di Pretoria…penso comunque che presto un club pro europeo lo adocchierà (come successo già con Herrera andato al Castres e Lavanini ingaggiato ora dal Racing), lo Stade Francais invece aveva messo gli occhi sul promettente Cordero (che è nel gruppo dei Pumas, ma non era convocato per il SA), ma erano solo voci, tant’è che pure lui continua a giocare nel Torneo de la URBA con il Regatas de Bella Vista…
        gli ordini di scuderia dei Pumas adesso non li posso sapere, ma quello che è certo è che Leguizamon è un giocatore eccezionale, sta sempre ovunque, fosse per lui giocherebbe anche da solo contro XV! Calcia pure! L’unica cosa è che, da non capitano, dovrebbe parlare meno con gli arbitri sennò un bel giallo non glielo toglie nessuno…

  13. And 17 Agosto 2014, 12:41

    Tuculet ottimo, sugli scudi pure il capitano Creevy, bel ball carrier. Svogliato Pieenaar, solo box kicks. Per i Bokke sono mancate le invenzioni della mediana

  14. And 17 Agosto 2014, 12:45

    di Pienaar a parte la meta sottintendevo, impressione mia o il Lotus fischiava al fischio finale

Lascia un commento