L’IRB va in placcaggio anche contro le scommesse illegali

L’International Board ha sottoscritto ufficialmente la sua partecipazione a un nuovo programma del CIO

Si chiama IBIS, ma non ha nulla a che vedere con l’ornitologia. E’ una sigla, l’acronimo di Integrity Betting Intelligence System, un nuovo programma del Comitato Olimpico Internazionale per prevenire il “rischio scommesse” per il mondo dello sport. Un programma che è stato ora sottocritto in via ufficiale anche dall’IRB dopo un periodo di test nel rugby a 7.
Solo poche settimane fa la federazione neozelandesi ha dato il via a un programma interno che dà un forte giro di vite alla pratica delle scommese da parte di giocatori, tesserati, tecnici e dirigenti. Compresi i loro familiari.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Corrado Pilat sarà l’allenatore delle skills alle Zebre

Il bellunese è anche assistente tecnico dell'Accademia Under 20. Sarà a Parma per una o due sessioni settimanali

19 luglio 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Maori All Blacks-Fiji, le formazioni del secondo round

Dopo la netta vittoria a Suva dei figiani la sfida si sposta in Nuova Zelanda. Dieci cambi per John McKee

item-thumbnail

Gli staff tecnici di nazionali e accademie per la stagione 2019/2020

Il consiglio federale della FIR ha confermato tutti gli allenatori principali

19 luglio 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Colorno: ufficiale l’ingaggio di Thorleif Halvorsen

Il 31enne sudafricano arriva in Emilia dopo l'esperienza con Rovigo

19 luglio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Le divise dell’Argentina per la Rugby World Cup 2019

Per i Pumas una prima maglia albiceleste dall'effetto vintage

19 luglio 2019 Foto e video