Francia-Italia, ecco gli Azzurri per conquistare Parigi

Jacques Brunel ha scelto: dentro da subito Garcia, Minto e Furno. Mediana confermata con Gori e Allan

COMMENTI DEI LETTORI
  1. pippobrutto 7 Febbraio 2014, 14:41

    Sono contento di rivedere garcia. Bortolami in rimessa laterale si è dimostrato fortissimo, ma furno è probabilmente più dinamico nel gioco aperto, e penso che con lui, Minto e Parisse in campo possiamo stare tranquilli comunque.
    mi piace questa formazione, anche perché pure i cambi sono di qualità.

    • pippobrutto 7 Febbraio 2014, 14:44

      Mediana a parte

    • malpensante 7 Febbraio 2014, 15:03

      Io per niente. E per niente convinto di far senza SinBin, la rimessa (e un piede decoroso per trovare le touche) è una delle carte migliori che avremmo da giocare.

      • San Isidro 7 Febbraio 2014, 17:36

        mal te ce l’hai proprio con Garcia…ma io lo so perchè…il buon Gonzalo è un cuyano di scuola Marista, uno dei club rivali dei tuoi affezionatissimi Los Tordos…

    • Joest 8 Febbraio 2014, 08:23

      Anchio non sono contento di vedere Garcia.

  2. Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 14:42

    sono ‘azzi per questi francesi….mi.dispiace solo non aver dato fiducia a Esposito….. così lo si “punisce”….. vai minto ! vai Furno ! grande Brunel !!!

  3. andreac 7 Febbraio 2014, 14:44

    squadra che dire rognosa è dire poco…mi piace!!!!!battaglia sui punti di incontro, sono preoccupato per la touche, mi sa che la gestione sarà di parisse, speriamo in un allan in giornata di grazia per ciò che riguarda i calci. Forza ragazzi che è durissima…

  4. Giovanni 7 Febbraio 2014, 14:44

    Dunque 5 cambi, rispetto ad una settimana fa. Curiosità per la gestione delle touche senza Bortolami, per il rientro di Garcia e per la staffetta a parti invertite De Marchi-Rizzo. Furno va in seconda, nonostante stia giocando terza al Biarritz, con Minto in terza. Esposito in panca come utility back. Bocciatura per Sgarbi, non in un gran periodo di forma, che potrebbe anche divenire definitiva dato il rientro ormai prossimo di Masi (centro con McLean estremo per il resto del torneo?).

    • Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 14:47

      ovvio Masi a 12 !!!

      • gsp 7 Febbraio 2014, 14:57

        Masi 12? Sarebbe una novitá. Vero che ha giocato anche 10 in nazionale…

        • Giovanni 7 Febbraio 2014, 15:01

          Ai Wasps sta giocando centro e, nell’intervista rilasciata ad OnRugby, disse che era il ruolo che preferisce.

          • malpensante 7 Febbraio 2014, 15:21

            Centro per tutta la carriera, e il migliore che si sia visto d decenni al di qua delle Alpi. Estremo per adattamento (e generosità).

          • gsp 7 Febbraio 2014, 15:23

            12 e 13 non sono proprio la stessa cosa. Poi dipende da come ognuno interpreta il rugby.

          • malpensante 7 Febbraio 2014, 15:35

            Anche per me Masi 12, gsp. Non fa male avere tutti e due i centri con le mani buone, anzi. Sapevi che ha cominciato da 10? Se non mi ricordo male a 16-17 anni, sempre per via che qui si matura tardi. E pure per via che “ormai servono solo giganti”. 🙂

          • gsp 7 Febbraio 2014, 15:50

            Daccordo che sia il miglior centro italiano.

          • gsp 7 Febbraio 2014, 16:07

            13 anche domani, 12…

          • San Isidro 7 Febbraio 2014, 17:42

            eppure Masi alla tenera età di 19 anni nella storica finale scudetto del 2000 Rugby Roma-L’Aquila giocava estremo…

    • Hullalla 7 Febbraio 2014, 14:57

      si, sorprendente vedere Minto in terza e Furno in seconda…

      • malpensante 7 Febbraio 2014, 15:22

        Mah. Furno è nato seconda, e si vede.

      • San Isidro 7 Febbraio 2014, 17:44

        non lo vedo così tanto sorprendente…Furno è una seconda che può giocare anche terza, Minto una terza che può giocare seconda…entrambi possono ricoprire i due ruoli a “seconda” delle esigenze…

    • roger 7 Febbraio 2014, 15:06

      PREVEDENDO MOLTI CAMBI NEL 2 TEMPO SONO CONTRARIO A FAR GIOCARE GARCIA HA LE MANI DI PIETRA.,,,,,,,,,,,,,E IN DIFESA NON LO VEDO MIGLIORE DI SGARBI COMUNQUE SPERO DI SBAGLIARMI SALUTI E BUON RUGBY A TUTTI

      • Hullalla 7 Febbraio 2014, 16:32

        speriamo allora che metta un po’ di calci dalla lunga distanza per farti ricredere su di lui…

  5. Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 14:45

    aspettate ma De Marchi al posto di Rizzo!?!?

    • Hullalla 7 Febbraio 2014, 15:05

      E’ un rischio: soffrira’ in mischia contro Mas, ma poi in campo aperto sara’ piu’ dinamico.
      In generale mi sembra che la scelta sia per sacrificare le prime fasi (mischie e touche) in favore del gioco aperto: e’ una scelta che ci puo’ stare e che speriamo si dimostri utile.

      • Machete 7 Febbraio 2014, 15:10

        in teoria è una follia contro squadre come la francia…..

        • Pesso 7 Febbraio 2014, 16:10

          La Francia è solidissima in mischia, ma non ha mai brillato in rimessa laterale. Secondo me ci sta le scelta di Furno al posto di Bortolami proprio per questa ragione.
          Poi per quanto riguarda Rizzo e DeMarchi, secondo me sono due ottimi giocatori entrambi e non credo che l’uno sia così evidentemente superiore all’altro

          • Machete 7 Febbraio 2014, 16:19

            la mia era una risposta al commento di Hullalla…..sacrificare le fasti statiche dove possiamo dire la nostra per privilegiare un gioco aperto…contro i francesi che sono maestri nel gioco arioso e rotto…..la trovo una follia…
            da qui la mia perplessità nella rinuncia a Bortolami…..
            a meno che Brunell che allena questi ragazzi tutti i giorni non abbia visto un Furno in formissima!!

        • Hullalla 7 Febbraio 2014, 16:35

          E’ una scelta coraggiosa, ma ci puo’ stare (tra l”altro Georges Coste ha spesso fatto scelte simili…): per vincere control la Francia qualche rischio bisogna prenderlo.
          In piu’, nel secondo tempo abbiamo la possibilita’ di inserire giocatori piu’ specialisti nelle fasi statiche.

          • Hullalla 7 Febbraio 2014, 17:03

            Io avrei probabilmente fattoscelte diverse, ma non sono l’allenatore della nazionale e non ho i giocatori sott’occhio.

      • LiukMarc 7 Febbraio 2014, 17:07

        Tra l’altro i due più “pesanti” in seconda e terza (quintino e mauro) a sostegno del pilone più mobile (de marchi), i due più “mobili” (minto e furno) dietro a castro… Mi intriga

        • Andy_ 7 Febbraio 2014, 17:51

          guarda che le terze si spostano a seconda di dove sia il lato apertoe chiuso ….

          • LiukMarc 7 Febbraio 2014, 18:11

            Si lo so, ma sulla carta è cosi… Che poi minto e bergamauro si spostino è naturale, ma come punto di partenza (metti una mischia in fronte ai pali) mi intriga parecchio…

        • pelo 7 Febbraio 2014, 18:00

          Di solito il piu pesante delle seconde (Gelde) sta dietro al pilone destro che spinge contro due mentre il piu leggero a mobile dietro al sinistro.

  6. IsaacRoss 7 Febbraio 2014, 14:45
  7. gsp 7 Febbraio 2014, 14:45

    Formazione da fare tanta tanta legna. Gruppo sostanzialmente invariato. Giochiamocela.

    Bortolami in panca, pronto ad entrare se le cose sbandano troppo, parisse chiama la touche. L’ha fatto benissimo l’anno scorso con percentuali migliori del torneo.

    • Giovanni 7 Febbraio 2014, 15:03

      Vero, ma senza Bortolami e Zanni, non ha alternative.

      • Rich 7 Febbraio 2014, 15:13

        Minto e Furno sanno entrambi saltare.

        • M. 7 Febbraio 2014, 15:17

          Ricordo anche Vosaway una volta saltare in un touche in azzurro…

        • Giovanni 7 Febbraio 2014, 15:29

          …bisogna anche prenderla, oltre a saltare…

          • frank 7 Febbraio 2014, 16:45

            ma va?

          • San Isidro 7 Febbraio 2014, 17:56

            io non ne prendevo una, ma saltare era figo…il problema era quando i piloni si dimenticavano di avermi appena alzato e lasciavano lo schieramento in touche mentre ero ancora per aria (quante cadute!)…

          • Hullalla 8 Febbraio 2014, 00:54

            si vede che ti volevano proprio bene…:-)

      • Hullalla 7 Febbraio 2014, 17:05

        Magari sulle nostre faremo sempre le ridotte…

  8. william 7 Febbraio 2014, 14:46

    Molto contento per Iannone. Un po’ preoccupato per la rimessa laterale. Speriamo di far un buon lavoro e di non dare troppa pressione a Parisse in questa fase

    • exile 7 Febbraio 2014, 19:57

      Formazione che capitalizza quanto di buono visto tra i trequarti sabato scorso ed introduce qualche novità in mischia (quelli in campo contro il Galles hanno fatto il record mondiale di caps cumulativi).
      Per la rimessa laterale – pur riconoscendo che Bortolami ha onorato alla grande il 100° cap – non vedo particolari problemi, con Parisse che gioca “in casa” e sicuramente ne sa qualcosa sulle abitudini degli avversari. Giusto dare una chance a Furno (guarda caso anche lui gioca in Francia…..) e Minto è schierato in terza per essere la sabbia nelle mutande della mediana francese.

      Tra i tre quarti c’è quantità come da tempo non se ne vedeva. Ed in nessuno sport come nel rugby la quantità si traduce in qualità. Sono giovani e Brunel, da vecchio marpione, sa che di qui ai mondiali lo scannarsi per il posto in squadra sarà garanzia di crescita per tutti. Quindi ampio turn over, evitando che chi crede di avere il posto assicurato si “sieda” e chi è escluso si senta frustrato.

      Discorso Allan: a prescindere dalle doti tecniche e dai margini di crescita qui due dati sono certi:
      1) ha il fisico e l’attitudine al contatto (ricordarsi che è di scuola sudafricana !) che permette di presidiare il suo canale come non mai. Dopo anni passati con Orquera (per limiti di stazza), Scanavacca e Pez (l’unico argentino che non placcava) è un bel passo in avanti: praticamente si guadagna un uomo per il primo contrasto sul break down.
      2) Giusto il dosaggio della responsabilità – non so se l’avete notato – che Brunel gli riserva risparmiandogli spesso il ruolo di primo ricevitore sulle ripartenze da ruck/maul, in cui più spesso è McLean o l’avanti non impegnato (Parisse – Ghira) a farsene carico.

      Se poi anche all’apertura arriverà l’abbondanza che c’è negli altri ruoli dei tre quarti, tutti contenti, ma per il momento è giusto centellinare le – scarse – risorse.

      Si potrà vincere o perdere, giocare bene o giocare male, ma non si può dire che il buon Jacques non sappia gestire il gruppo.

      Comunque vada, avanti così

      • Hullalla 8 Febbraio 2014, 01:03

        Non per ritornare a discutere di argomenti ritriti, ma Scanavacca non era per niente male in difesa, anzi… e’ che non lo si e’ visto praticamente mai…

  9. jock 7 Febbraio 2014, 14:46

    Mi piace moltissimo, spero che Espsito possa riscattarsi presto,Garcia era abbastanza previsto, felice per Iannone, Furno, Minto. Conto su una bella partita e mi auguro la portiamo a acasa.

    • andreac 7 Febbraio 2014, 14:51

      esposito si riscatta di sicuro nel secondo tempo…

      • jock 7 Febbraio 2014, 15:00

        Si penso anche io, non credo che JB gliela voglia far pagare, solo scelta tattica, torna buono per i secondi 40.

    • jock 7 Febbraio 2014, 14:55

      @william: JB ti ha dato ragione, ha fa capire che lo vede meno estremo, più ala e primo centro. Pagare giro di Harp, please. Poi restituisco.

      • william 7 Febbraio 2014, 22:00

        Una harp è una harp! C’è sempre un ottima scusa per berla. Via di giro, molto volentieri

    • Hullalla 7 Febbraio 2014, 17:07

      Mah, Sgarbi e Esposito sono fuori dai titolari.
      Puo essere anche un messaggio, e per fortuna siamo in gardo di rimpiazzarli con giocatori altrettanto validi se non di piu’: in altri anni le scelte erano veramente limitate.

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 17:58

      Esposito non ha nulla da farsi perdonare, anzi…quell’errore sarebbe potuto capitare anche a Carter…

  10. fracassosandona 7 Febbraio 2014, 14:53

    non la considero una punizione per Esposito…
    anche Iannone merita di giocarsi le sue carte e se pensi che gente come Bergamirco, Sgarbi e Benvenuti è in tribuna ritengo che quella di Brunel sia semplicemente una scelta tecnica…

    • jock 7 Febbraio 2014, 15:04

      Non capisco, però, De Marchi invece di Rizzo. Forse perchè J ha visto gli allenamenti e valutato la forma, dandogli un’ opportunità.

    • roger 7 Febbraio 2014, 17:07

      SAI SE BENVENUTI E’ INFORTUNATO?????? MI SEMBRA STRANO VEDERLO IN TRIBUNA …ALMENO IN PANCHINA ……

      • San Isidro 7 Febbraio 2014, 18:00

        Benvenuti non è infortunato…lo spazio in questo 6N lo avrà…

  11. IL GRANDE NELLO 7 Febbraio 2014, 14:54

    in seconda c’è quintino??
    si!!
    bene allora io stanotte dormirò sonni tranquilli.
    chi invece si sveglierà nel cuore della notte con la fronte madida di sudore a causa degli incubi della peggior specie saranno i francesi.sogneranno quintino onnipresente in ogni parte del campo pronto a distribuire delle sonore picconate a chiunque gli capiterà a tiro.

    • frank 7 Febbraio 2014, 16:45
    • kinky 7 Febbraio 2014, 18:50

      ….e poi penseranno, cazzo c’è pure Minto, domenica sera sarò pieno di graffi!!! Beh gli è andata bene che Favaro domenica non ci sarà!!!

  12. M. 7 Febbraio 2014, 14:55

    Temo la touche senza Bortolami, speriamo, forza azzurri.

  13. stefano nicoletti 7 Febbraio 2014, 14:56

    Bene, c’è continuità con elementi di miglioramento. Ci divertiamo anche domenica.

    • stefano nicoletti 7 Febbraio 2014, 14:59

      e c’è una panchina che garantisce rendimento per 80 minuti.

  14. Dagoberto 7 Febbraio 2014, 14:57

    I giocatori francesi si sono dimostrati curiosamente misurati, quasi modesti nelle interviste settimanali sulla sfida con i detentori del Trofeo Garibaldi, dove hanno lasciato la tradizionale spocchia transalpina; pretattica? Sicuramente non dovranno i giocatori italiani cadere nel tranello e peccare di supponenza per le tante lodi espresse dai media dopo la partita a Cardiff, tenendo a memoria anche come finì la 2° giornata del 6N 2013 con gli scozzesi, a detta di molti, a ricoprire il ruolo dei predestinati a contribuire alla consacrazione degli azzurri all’ingresso definitivo nel salotto delle big con una loro annunciata sconfitta, poi non realizzatasi, dopo l’entusiasmante vittoria con i cugini d’oltralpe. Sarà determinante per loro saper essere umili e super concentrati. Lo Stade de France non sarà il Murrayfield, ma l’atmosfera non è da meno e una volta sul prato verde e cantata la Marsigliese si vedrà se le modestie dimostrate in questi giorni dai francesi saranno veramente sentite o sono solo una strategia.

    • Giov 7 Febbraio 2014, 15:13

      Quotone. Dalla prima all’ultima parola.

    • gattonero 7 Febbraio 2014, 15:22

      Sagge parole ,alla fine non importa chi gioca,l’importante e’ non sottovalutare l’avversario, specialmente la Francia, che faranno di tutto pur di mettercelo in quel posto…

      • Sergio Martin 7 Febbraio 2014, 15:38

        Vi quoto tutti e tre. Solo che, a parte la pretattica, secondo me stavolta hanno proprio messo le mani avanti. Cominciano a rispettarci sul serio.

        • Luca ‘Keeno’ Olivari 8 Febbraio 2014, 02:04

          Lo spero davvero.
          Per il resto, quoto tutto.
          Non è la prima volta che i nostri entrano in campo con l’idea di essere (meritatamente) al livello degli altri e si prendono una sonora scoppola.
          Umiltà e testa bassa. I mezzi ci sono, l’abbiamo visto

    • william 7 Febbraio 2014, 22:03

      E già.hai ragione su tutto!

  15. pippobrutto 7 Febbraio 2014, 14:58

    Ragazzi, ma lo sanno i galletti che li potremmo anche spennare a mettere in Furno, pardon forno?

  16. Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 14:59

    una delle Italie piu italiane di sempre

  17. pippobrutto 7 Febbraio 2014, 15:00

    Comunque è vero, noi alla seconda partita dobbiamo fare attenzione, perché spesso la sbagliamo di brutto

  18. Mtt 7 Febbraio 2014, 15:07

    Furno è un gran bel giocatore, certo ci potrebbe essere qualche problema nella gestione delle touche, che invece hanno funzionato bene contro il Galles.
    Bene dare un po’ di riposo a Zanni, che comunque è pronto a subentrare.

    Io però avrei insistito con i tre quarti visti a Cardiff, Garcia placca molto, ma Sgarbi ha fatto un buon lavoro difensivo contro una linea di tre quarti molto fisica come quella gallese ed Esposito, che finalmente è arrivato in nazionale, secondo me sarà un punto fermo dell’Italia e, soprattutto dopo la convincente (eccetto i primissimi minuti) prova contro i dragoni, l’avrei messo in campo contro la Francia.
    Molto contento per Allan, puntiamo su questo ragazzo che ha grandi qualità.

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 18:05

      Matteo, Sgarbi è un validissimo giocatore, a Cardiff il suo l’ha dato, ma è stato il meno brillante di tutti i trequarti e sinceramente che abbia fatto un buon lavoro difensivo è opinabile…

  19. ivo romano 7 Febbraio 2014, 15:12

    Bella formazione tosta e aggressiva.Giusto Esposito jolly dei 3/4
    essendo un estremo-ala semmai è una conferma, ha doti notevoli
    e da qui ai mondiali sarà uno dei pezzi forti del nostro attacco.

  20. Cannonball 7 Febbraio 2014, 15:18

    Primo non prenderle. Mi sembra chiaro con Garcia, Minto e Furno a fare i fabbriferrai dal primo minuto. Occhio ai semiesordienti tipo Bonneval, Le Roux, giocatori con pochissimi caps che in passato sono stati lanciati contro l’Italia tipo Andreu, Malzieu, Floch e hanno sfruttato l’occasione per farci il c..lo a quadretti.

  21. Machete 7 Febbraio 2014, 15:19

    io ho solo 2 perplessità……perchè rinunciare a Rizzo che se l’è cavata alla grande contro AJones…….e visto che i lineouts sono insieme alla mischia una di quelle fasi di gioco su cui ci dobbiamo appoggiare conviene partire senza Bortolami ??…..a meno che Brunell non abbia visto un Furno in formissima……
    per il resto i cambi ci possono stare…..Zanni era quello uscito peggio da Cardiff e ci sta si riposi almeno un tempo…..per Esposito non è una bocciatura in quanto è in panchina e sicuramente entrerà…..
    bene Bergamasco…..benissimo Ghira che è insostituibile al momento e bene anche Allan…..
    dare tutto e placcare placcare placcare….!!!!!

  22. marcoV 7 Febbraio 2014, 15:20

    Con Zanni al posto di Bergamauro, sarebbero i XV che avrei mandato in campo a Cardiff…
    Sulla carta è una squadra molto aggressiva, in grado di coprire bene il campo e di giocare bene tatticamente e al piede (non che in Galles fossero andati male, anzi!).
    Sempre sulla carta, squadra bella rapida per il gioco
    Esposito aveva fatto un’ottima partita, ma ci sta anche dare una possibilità a Iannone.
    Quoto @gsp per la gestione della touche. L’anno scorso è andata bene anche senza Bortolami, quindi possiamo far bene lo stesso. Zanni è un saltatore molto molto utile, quindi speriamo che Sergio non ne chiami troppe su di sé, ma sappia usare bene Furno e soprattutto Minto.
    Speriamo in una squadra carica a molla e senza paura, non bloccata come spesso accade dopo una buona prestazione! Forza azzurri!!!

    • marcoV 7 Febbraio 2014, 15:21

      maledetto telefono…
      “squadra bella rapida per il gioco in campo aperto”

  23. carlo s 7 Febbraio 2014, 15:20

    fossi stato in Brunel avrei forse restituito Pavanello al benetton e mi sarei tenuto una terza (o Barbieri o Derby). Mettere Zanni in panca con il naso rotto mi sembra eccessivo

    • xnebiax 7 Febbraio 2014, 15:40

      Ho pensato esattamente la stessa cosa.

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 18:09

      Sarebbe eccessivo se effettivamente avesse il naso rotto…credo abbbia rimediato una brutta botta e basta, infatti è stato messo precauzionalmente in panchina, sennò ti pare che portavano dietro uno col naso rotto?

      • carlo s 7 Febbraio 2014, 21:23

        San cazz… ola
        l’han detto qui che è confermato che ha rotto il naso…..
        mica io
        tu che leggi tutte le statistiche del mondo mi sorprende che ti sia perso questa notizia
        Zanni ha la “frattura dell’apice nasale”

        • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:47

          questa me l’ero persa, chiedo scusa…allora si, hai ragione tu, mettere Zanni in panchina con il naso in quelle condizioni è esagerato…

  24. LiukMarc 7 Febbraio 2014, 15:21

    Io sinceramente apprezzo Iannone, ma lo avrei tenuto in panca, e provato Benvenuti, se proprio si doveva togliere Esposito. Tommaso deve ritrovare fiducia in nazionale, e sappiamo che a JB piace. Spero ci sia spazio anche per lui. Un po’ di riposo (un 50-60 minuti) a Zanni male non farà…

    • gattonero 7 Febbraio 2014, 15:30

      Nell’ultimo periodo a Perpignan non sta facendo male pero’ non e’ ancora al 100% secondo me, purtroppo per lui e per fortuna per noi c’e molta concorrenza a 11/13/14…

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 18:12

      Non sono molto d’accordo…Iannone è giusto che riavesse spazio visto che a Cardiff è entrato gli ultimi 4 minuti…Benvenuti riavrà la sua occasione, il 6N non è finito…

      • carlo s 7 Febbraio 2014, 21:25

        anche qui non concordo Benvenuti avrebbe dato più percolositò nella fascia
        Iannone è molto duttile ma Benvenuti è più forte fisicamente e molto più veloce ed esperto

        • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:52

          si carlo, ho solo detto che il 6N non è finito e Benvenuti potrebbe essere già convocabile con la Scozia…domenica però vorrei rivedere Iannone perchè anche lui è giusto che abbia una possibilità…

  25. xnebiax 7 Febbraio 2014, 15:29

    – Io avrei preferito Zanni a riposo completo con Derby o Barbieri al suo posto in panchina. Anche se penso che la prima sostituzione sarà di far uscire Bergamasco per Bortolami e spostare Furno in terza.
    – L’Italia deve imparare a a fare a meno di Bortolami in rimessa laterale. Non è eterno, quel giocatore. Ai mondiali non penso ci sarà.
    – Rizzo ha fatto molto bene e non capisco bene il cambio con DeMa in prima linea. Ma cambia poco. De Marchi forse corre di più.
    Comunque le uniche cose che mi preoccupano sono il naso di Zanni e le condizioni di Ghiraldini. Se loro stanno bene e non si devono risparmiare (Zanni per i pochi minuti che giocherà), allora è proprio una gran formazione.

  26. panda 7 Febbraio 2014, 15:29

    Ottimo, finalmente un allenatore che guarda le partite. Minto e Furno hanno giocato un ottimo stralcio di partita. Iannone potrebbe essere una valida alternativa anche come calciatore. Con Garcia si potrebbe al limite anche provare qualche calcio dalla lunga distanza. Sono curioso di vedere l’impatto di Zanni fresco contro un pacchetto già stanco. Bergamasco potrà dare tutto nel primo tempo, sperando non ecceda caratterialmente. Forza tutti, ma ricordiamoci di aver battuto la vera francia solo una volta lo scorso anno in casa nostra.
    Importante sarà battersi bene, a prescindere.

  27. gian 7 Febbraio 2014, 15:30

    bene, evidentemente minto è a posto; squadra da interdizione, de marchi non così inferiore a rizzo, ma più mobile, furno più aggressivo e dinamico di bortolami, di “sandman” minto sappiamo già tutto, qualche dubbio nella gestione delle touche, ma per il resto niente da dire (comunque “l’ingegner” bortolami è lì fuori pronto a rimettere le cose a posto, se serve).
    fuori direi che garcia è stato messo per il piedone (per il resto siamo lì con sgarbi), iannone probabilmente per rafforzare il triangolo allargato, non vedo bocciature per gli esclusi.
    io direi di andarcela a giocare serenamente, tanto di più non possiamo fare come uomini, testa sulle spalle e avanti!

    • Sergio Martin 7 Febbraio 2014, 15:40

      Ottimo il soprannome “Sandman” per Minto (Munari docet!).
      Torniamo al discorso di partenza di Paolo: concentrazione, concentrazione e concentrazione. Sbagliare poco e rimanere attaccati fino alla fine. Forza, ragazzi!

      • Katmandu 7 Febbraio 2014, 16:02

        ma sandman non era Favaro?

        • gian 7 Febbraio 2014, 16:54

          non so’, l’ultima telecronaca ha definito minto fastidioso come la sabbia nelle mutande, penso che non ne tirasse fuori una così bella da un pezzo, da qui io ho inventato la definizione, se era già il soprannome di favaro, me ne scuso e lo cambiamo con, che sò, “beach” minto! 😉

          • carlo s 7 Febbraio 2014, 21:27

            vero concordo, io che non sono un fan di Munari devo dire che ho molto apprezzato la sua ultima telecronaca

  28. Rich 7 Febbraio 2014, 15:33

    Sgarbi resta il primo centro più forte che abbiamo (salvo provare Masi nel ruolo). Non attraversa un buon momento di forma ma alla fine con il Galles ha sbagliato poco. Paga il fatto che quell’errore di scalata è costato molto e il fatto che in panchina vanno per forza portati utility backs. Garcia in difesa è solido è può essere utili sui calci (centrali) dalla lunga distanza, ma è meno efficace in attacco secondo me (ti prego sergente fammi ricredere). Iannone per Esposito ci sta (ha specificato subito che non è una punizione ma una rotazione tra tre-quarti considerati equivalenti).
    Non sono stato estimatore di Bortolami negli ultimi anni ma in questo caso non capisco il cambio. De Marchi a sinistra da vedere (sorprendimi anche tu please).

    • Rich 7 Febbraio 2014, 15:35

      Darei una direttiva specifica a YaoMint: uccidigli la mediana! Credo sia il loro punto debole (se si può definire tale).

    • jazztrain 7 Febbraio 2014, 18:23

      Sergente Garcia l’ho inventato io! 😉

  29. Katmandu 7 Febbraio 2014, 16:01

    a me questa formazione piace, certo secondo me ha aspettato di vedere i Francesi chi mettevano e poi adeguarsi soprattutto in seconda linea (non proprio fenomenale quella francese)
    -Prime linee a leggere i nomi ho voglia di vedere la prima mischia (soprattutto se di introduzione francese) per vedere scintille vere grande dinamismo soprattutto i tallonatori, secondo m si correrà parecchio
    -Seconde linee Meglio quelle italiane IMHO gente che sa far legna!
    -terze son i due reparti in cui lo spettacolo sarà maggiore 6 giocatori di calibro e con molto fosforo, da capire Minto come e quanto regge, ma un tempo a legnare Roux se lo fa sicuro
    -I mediani penso che loro abbiano più qualità ma dipende tanto dalle mischie
    -Centri Ignoranza latente al potere!!!!! previsione Botte da orbi e nessuno riesce a fare il Breack con il solo Foana a inventare, per il resto se entrassero in campo con una mazza ferrata farebbero meno danni
    -triangolo allargato, penso che loro siano più attrezzati sia chiaro Houget non mi piace anzi e pensavo che ci fosse ficku ma lo stesso mi sembrano più veloci di noi, di contro noi abbiamo due “uomini d’ordine” e penso che non vuole farsi superare nel gioco al piede
    -Panca Nettamente più qualità loro soprattutto dietro da vedere come si mette la partita
    non vedo l’ora che inizi la gara!

    • Pif87 7 Febbraio 2014, 16:17

      secondo me Minto è stato messo lì (e non seconda per esempio) per far la guardia alle ripartenze di Picamoles nelle chiuse e a dar la caccia a Plisson nel gioco aperto…così a sensazioni eh

  30. berton gianni 7 Febbraio 2014, 16:46

    A questo gruppo manca solo Favaro. Un vero peccato non “mollarlo” nei secondi 40′.
    Non vedo niente di male, anzi, nel far partire dalla bench il duo Rizzo-Bortolami.
    La ripresa sarà di sicuro di fuoco e loro entrano belli freschi.
    Se non facciamo delle “suocerate” come in Galles, piu’ passano i minuti, piu’ il peso sarà sui francesi.
    Sono sempre piu’ convinto che, in assenza di fesserie difensive, la nostra disciplina determinerà il risultato finale.

  31. frank 7 Febbraio 2014, 16:48

    mi piace brunello!

  32. jock 7 Febbraio 2014, 17:27

    Continuo a riguardare la formazione e continuo a pensare che vogliamo giocare, e con ogni squadra che ci troveremo di fronte, sono convinto che JB, dopo aver fatto un pò prove l’ anno scorso sopratutto, hai chiari in testa i nomi su cui puntare e andare al RWC, quelli che sono indisponibli per infortuni li vedremo presto convocati per le prossime e avrà cosè 2, anche 3 alternative per ruolo. Difesa a salire asfissiante e disciplina rigida, e ce la possiamo giocare e anche portare a casa.

  33. Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 17:29

    Mi piace la sfida Minto-Nyanga!!!
    Spettacolo

  34. zazzaira 7 Febbraio 2014, 18:04

    Con tutto il rispetto, e la consapevolezza della bassa forma di Sgarbi, mi spaventa la lentezza di Garcia sulle chiusure contro Fofana. Spero che Campagnaro tenga bene la linea di difesa e che Basteraud non lo apra spesso. Esposito a mio avviso andava meglio di Iannone, anche se Tommy ha più tecnica e una buona rapidità di esecuzione e capacità di trovare varchi tra le linee di difesa. Di sicuro non abbatte l’uomo…
    Mi piace la mediana, Botes non lo posso davvero soffrire.
    Mischia….a mio avviso Brunello si è giocato bene le bombole di ossigeno per: azzannare i 25 minuti finali e fare la formazione con la Scozia.
    In attesa di Masi, un occhiata a Tebaldi la darei

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 18:23

      dai non ci fasciamo già la testa sul fatto che Garcia giocherà male…comunque Tebaldi ancora non è ok fisicamente…

      • ginomonza 7 Febbraio 2014, 18:43

        Garcia me lo ricordo al Flaminio contro la Francia:placcava ogni cosa.
        Sono contento ci sia

      • Katmandu 7 Febbraio 2014, 18:43

        san è in panca con gli ho-spritz, lo so perchè l’ho sostituito nei miei marmeotti (con Pienaar…)

        • San Isidro 7 Febbraio 2014, 19:34

          chiedo venia, pensavo fosse ancora infortunato…

        • pippobrutto 7 Febbraio 2014, 21:55

          Forse, non essendo nel gruppo presentato per le prime due partite, non poteva essere convocato in corsa. Cosa che, anche potendo, non sarebbe stata prudente, senza avere il tempo di vederlo. Non mi stupirei che rientrasse nel gruppo dei prossimi convocati

  35. Burroughs 7 Febbraio 2014, 19:00

    A me piace il ritorno di Garcia, per dare solidità ai centri, anche se qualcuno, solo una settimana fa, diceva che era fuori forma o reduce da infortuni che ne avevano penalizzato il rendimento.
    Quello che mi lascia perplesso è l’utilizzo di Iannone a 14, dopoché, per un’intera stagione, ha ricoperto nelle Zebre il ruolo di apertura o (meglio!) quello di centro.
    Qualcuno lo ha visto ad ala?
    Come si è comportato?
    L’altra perplessità (lo so che sto per dire un’eresia, ma la dico lo stesso) riguarda Castro: per me andrebbe utilizzato, come direbbe il buon Munari, a cottimo, esattamente come accade a Tolone ed è successo a Leicester per due stagioni consecutive.
    Una settimana fa, ad esempio, nelle prime mischie, ricorrendo soprattutto al mestiere, creò non pochi problemi a Paul James, ma, col passare dei minuti, il pilone gallese gli prese le contromisure e Castro non fu più così impattante.
    Non dimentichiamoci, poi, che il suo avversario, Thomas Domingo, è uno dei piloni più rognosi che ci siano in circolazione in questo periodo, non tanto per forza fisica, ma per capacità di prendere posizione…
    Ecco, avrei preferito un Citta titolare dal primo minuto… e un Castro a cottimo.

    • marcoV 7 Febbraio 2014, 21:21

      il “qualcuno” che ha parlato di un Garcia non al 100% tiene il baffo, ha accento scandalosamente francese e ne capisce abbastanza…
      😉
      Su Domingo ti do pienamente ragione: gran brutto cliente, è un corto e (se non ricordo male) Castro l’ha già subito. Comunque è quel tipo di piloni che Castro soffre di più. Con questo però non voglio dire che Citta farebbe sicuramente meglio in mischia chiusa. Penso che per Brunel Castro sia più affidabile in giro per il campo…
      Su Iannone: in Nazionale ha giocato solo all’ala, se non sbaglio, e spesso anche bene. Anche a Treviso è stato impiegato più lì che a secondo centro.

    • Hullalla 8 Febbraio 2014, 01:53

      Iannone all’ala ha un certo senso senso: se devi cambiare un centro, entra Esposito all’ala e Iannone si sposta al centro, sfruttando la sua poliedricita’.
      Iannone all’apertura secondo me ha giocato troppo poco nel ruolo con le Zebre per poter essere considerate al 6 nazioni.

  36. kinky 7 Febbraio 2014, 19:04

    Squadra sicuramente interessante però Esposito in panchina grida vendetta!!! Io Iannone non l’avrei mai messo dal primo minuto ma spero di sbagliarmi anzi, forza Iannone che ti voglio veder fare un partitone!!!
    Prevedo Dangerous-Man Sarto Mom!!!

    • ginomonza 7 Febbraio 2014, 19:11

      Kinky mamma a quella età? 🙂

    • gattonero 7 Febbraio 2014, 19:18

      Credo che Iannone piazzera’al posto di Allan,peggio non puo’ fare. 🙂

  37. San Isidro 7 Febbraio 2014, 19:33

    La formazione mi piace molto. Tra i trequarti avrei ridato fiducia ad Esposito, ma evidentemente Brunel vuole levargli un pò di pressione e lo porta comunque in panchina…tuttavia sono molto contento per Iannone, il ragazzo merita, inoltre a Cardiff è entrato solo al 76°, si doveva assolutamente rivedere…mi piace la scelta di Garcia, alcune critiche nei suoi confronti mi sembrano eccessive…Sgarbi rimane sempre un ottimo centro, ma a Cardiff è stato il meno brillante della linea arretrata, parlare di una bocciatura è esagerato, diciamo semplice turnover…è vero, anche a Treviso Sgarbi è un in calo, ma non ci dimentichiamo che proprio contro la Francia l’anno scorso si è rotto e dopo un infortunio così grave tornare al 100% non è semplice…con Garcia primo centro affiancargli Orquera all’apertura non l’avrei trovata una scelta sbagliata visto che entrambi giocano assieme alle Zebre e sono affiatati, ma mi piace vedere di nuovo in campo Allan…ok per Gori…benissimo Parisse e Bergamauro, quanto a Minto spero possa fare una gran partita come sempre, ma non so se l’avrei azzardato titolare a Parigi visto il suo poco minutaggio stagionale (sarebbe la sua quarta partita domenica tra Treviso e nazionale), d’altronde con Zanni reduce da una brutta botta al naso, Barbieri non propriamente in forma e un Derby rientrante anche lui da infortunio. penso sia l’unica scelta (oppure Furno in terza?)…approvo le seconde, le stesse con cui sarei partito anch’io nel mio XV ideale, finalmente Furno titolare! A Novembre è sempre entrato gli ultimi 10/15 minuti risultando impalpabile, meglio a Cardiff, ma è sempre entrato nel finale…ora si rivede in seconda da subito, l’talo-australiano di Benevento ha grinta, potenza e mobilità, se gioca bene può far danni nel pacchetto dei cugini…non trovo così drammatica l’assenza di Bortolami, anche se con il Galles ha giocato molto bene, Brunel lo vuole far rifiatare e in campo ci sono altri che possono gestire la rimessa laterale…Rizzo ha fatto una gran partita al Millennium, anche in gioco aperto, ma preferirgli De Marchi dal primo minuto non lo trovo uno scandalo, sono poi contento per Castro (forse meno i suoi detrattori) che, a mio avviso, non ha sofferto chissà quanto a Cardiff…quanto alle riserve, spero che Zanni ed Esposito dicano la loro nei due reparti…Botes deve tenere i neuroni ben connessi alle varie aree cerebrali perchè sta rischiando il posto, lo trovo ancora un ottimo mediano, speriamo faccia ricredere un pò di persone…e poi qualche minuto al buon Luciano de Cordoba nel finale non sarebbe male…
    Vamos Azzurri! Andiamoci a riprendere la Gioconda!!!

    • gian 7 Febbraio 2014, 20:29

      quando i ricambi sono validi, le variazioni di formazioni sono solo questione di scelte, condivisibili o meno, da discutere davanti ad una birra per capire dove l’allenatore vuole arrivare, tolti favero, zanni e masi, penso che questa squadra sia tra le migliori schierabili.
      credo che ad oggi i punti fermi siano pochi (al netto degli infortuni e compresi i rotti): ghira, zanni, parisse, mclean, masi
      i probabilissimi a cui si fa fatica a rinunciare, ma panchinabili: castro, gelden, favaro, minto, gori, allan, campagnaro, morisi
      gli altri se la giocano alla pari e mordono le caviglie a quelli della seconda fascia, che bello avere questi problemi!

      • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:34

        ma si gian, sono d’accordo…ma vieni a Roma per il Meet & Beer? dai su…

    • Francesco.Strano 7 Febbraio 2014, 20:36

      @San ma Minto vedrai che 50-60 minuti li regge…. è una belva…e lo deve dimostrare domenica!!!!

      • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:38

        ne sono convinto e lo ha già dimostrato…però lo avrei messo tra le riserve per farlo entrare nel secondo tempo visto che fino ad ora ha solo tre partite stagionali nelle gambe…tuttavia con Zanni acciaccato era una scelta (quasi) inevitabile…

  38. exile 7 Febbraio 2014, 20:02

    Formazione che capitalizza quanto di buono visto tra i trequarti sabato scorso ed introduce qualche novità in mischia (quelli in campo contro il Galles hanno fatto il record mondiale di caps cumulativi).
    Per la rimessa laterale – pur riconoscendo che Bortolami ha onorato alla grande il 100° cap – non vedo particolari problemi, con Parisse che gioca “in casa” e sicuramente ne sa qualcosa sulle abitudini degli avversari. Giusto dare una chance a Furno (guarda caso anche lui gioca in Francia…..) e Minto è schierato in terza per essere la sabbia nelle mutande della mediana francese.
    Tra i tre quarti c’è quantità come da tempo non se ne vedeva. Ed in nessuno sport come nel rugby la quantità si traduce in qualità. Sono giovani e Brunel, da vecchio marpione, sa che di qui ai mondiali lo scannarsi per il posto in squadra sarà garanzia di crescita per tutti. Quindi ampio turn over, evitando che chi crede di avere il posto assicurato si “sieda” e chi è escluso si senta frustrato.
    Discorso Allan: a prescindere dalle doti tecniche e dai margini di crescita qui due dati sono certi:
    1) ha il fisico e l’attitudine al contatto (ricordarsi che è di scuola sudafricana !) che permette di presidiare il suo canale come non mai. Dopo anni passati con Orquera (per limiti di stazza), Scanavacca e Pez (l’unico argentino che non placcava) è un bel passo in avanti: praticamente si guadagna un uomo per il primo contrasto sul break down.
    2) Giusto il dosaggio della responsabilità – non so se l’avete notato – che Brunel gli riserva risparmiandogli spesso il ruolo di primo ricevitore sulle ripartenze da ruck/maul, in cui più spesso è McLean o l’avanti non impegnato (Parisse – Ghira) a farsene carico.
    Se poi anche all’apertura arriverà l’abbondanza che c’è negli altri ruoli dei tre quarti, tutti contenti, ma per il momento è giusto centellinare le – scarse – risorse.
    Si potrà vincere o perdere, giocare bene o giocare male, ma non si può dire che il buon Jacques non sappia gestire il gruppo.
    Comunque vada, avanti così

    • gian 7 Febbraio 2014, 20:54

      da padovano, scannavacca in tutto puoi dire che peccava (e comunque discutibile), tranne che nella voglia di fare autoscontri e placcare

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:33

      mah, sono molto in disaccordo su Pez…anzitutto è di scuola La Tablada e li formano bene…Dominguez stesso lo consigliò alla Rugby Roma, che nei fine anni ’90 era una corazzata, di ingaggiarlo, lo vedeva come suo erede…qui a Roma ci ha dato molto e non ce lo dimenticheremo mai, soprattutto quando è volato in meta nella finale-scudetto contro L’Aquila…posso anche essere d’accordo che in nazionale non sia stato un fenomeno, ma non si può dire che non placcava o non sia stato all’altezza…molte volte adattato anche centro, sia in azzurro che con i club, con buoni risultati…
      poi anche quello che hai detto su Scanavacca è opinabile…
      Comunque questo non scredita i meriti di Allan che tu stesso scrivi…

      • william 7 Febbraio 2014, 22:19

        A me Ramiro piaceva un sacco

        • exile 7 Febbraio 2014, 22:38

          Pez aveva del talento, ha inventato genialate (tipo calcetto per meta della vittoria di Mauro contro il Galles nel 2007), ma qualche volta dava l’impressione di essere un po’ para….gnosta, sicuramente discontinuo.
          In ogni caso improponibile il confronto con Diego

          • San Isidro 7 Febbraio 2014, 22:43

            si, forse Diego aveva troppo esaltato Pez dicendo che sarebbe stato il suo erede…lo aveva visto ne La Tablada, il club in cui è cresciuto proprio Diego…ok per il discontinuo però di certo un buon giocatore che ha vestito l’azzurro…

  39. Marte_ 7 Febbraio 2014, 20:27

    prendere esempio

  40. gsp 7 Febbraio 2014, 20:36

    Io non ho dubbi parisse possa fare bene su rimessa, I fatti lo dimostrano. Ma spero poi nessuno rompa con la storia che fa troppo, soprattutto quelli che aspettano il primo errore per criticare.

    • gian 7 Febbraio 2014, 21:03

      io, sai, che ho criticato il capitano e che sono contrario alla sua “spremitura” dal punto di vista di responsabilità, col galles ho visto un signor parisse (non al 100%, ma al 98 sì), pratico con classe ed in forma, come mi piace e vorrei sempre vederlo, se domenica va fuori giri criticherò questa scelta perché vuol dire che è sbagliata, se avrà difficoltà dirò che è sbagliata, ma perché se la prestazione di sergio cambia in una settimana, vuol dire che la colpa non è sua, ma di un elemento di disturbo, e criticherò tale scelta e lui che, comprensibilmente, la difenderà, tutto ciò detto in aiuto di un gran giocatore che rischia di macchiare le proprie prestazioni per delle scelte non sue a cui si piega per “generosità” (come tantissimi altri ragazzi del rugby, se ti chiedono di fare qualcosa lo fai meglio che puoi, anche se è una stronzata, ad es bergamauro MM).

  41. Paolo PD 7 Febbraio 2014, 21:41

    li asfaltiamo

    • San Isidro 7 Febbraio 2014, 21:45

      ma si! per me Italia + 35!

    • carlo s 7 Febbraio 2014, 21:52

      Paolo secondo me in mischia il confronto tiene, e dietro che siamo estremamente più vulnerabili e deboli, loro han molta più qualità

Lascia un commento

item-thumbnail

Paolo Odogwu: “Sento di poter aggiungere qualcosa all’Italia e spero di avere la possibilità di farlo”

Il trequarti dello Stade Français vuole provare a ritagliarsi il suo spazio nel gruppo di Azzurri che prepareranno il mondiale

1 Giugno 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

La prima intervista da Azzurro di Dino Lamb

I contatti con Kieran Crowley e le ragioni della sua eleggibilità

31 Maggio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Iconografia di Sergio Parisse in 7 momenti

Una selezione di istantanee della carriera di Sergio Parisse, un giocatore unico che ha segnato il rugby italiano

31 Maggio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Diego Dominguez: “Italia, sono ottimista, ma occhio all’Uruguay. Odogwu? Potente, ma è nuovo nel gruppo”

Il recordman di punti della Nazionale dice la sua sugli Azzurri, che a breve inizieranno la preparazione alla Coppa del Mondo

30 Maggio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Barbarians-World XV, le formazioni con Michele Lamaro capitano

Prestigioso riconoscimento per il capitano dell'Italia, alla guida anche della selezione mondiale allenata da Steve Hansen

24 Maggio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Monty Ioane è sempre più vicino a un approdo nel Top14

L'ala azzurra intravede il Campionato Francese nel suo futuro

23 Maggio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale