Galles, le Regions fanno la loro offerta ai sei giocatori più importanti

E intanto, la federazione starebbe sondando i sei sull’eventualità di un contratto centralizzato..

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Katmandu 8 Gennaio 2014, 14:25

    Delle domandE a cui nessuno mi ha ancora risposto:
    mettiamo di essere uno dei giocatori sopracitati (sceglietene uno a caso poco importa) e si schiera apertamente con le Regions e firma il nuovo contratto
    con queste premesse se la WRU non farà giocare la CL alle regions e il club non riesce ad andare in peremier (motivi di tempo denaro o di tribunali scegliete sempre voi) in una stagione così importante come quella che porta al mondiale, la 2014/2015, con queste premesse
    1) mi spiegate Gatland che fà: convoca un giocatore che non gioca MAI?
    2) le Regions con che soldi pagano il giocatore se non giocano?
    3) il giocatore potrebbe svincolarsi nel caso eventuale firma e poi non utilizzo?
    4) la WRU potrebbe “pilotare” le scelte di Gatland?
    insomma son domande legittime a cui nessuno (a nessun livello) ha ancora risposto ne si prende la briga di spiegare…

    • maz74 8 Gennaio 2014, 15:41

      Un giocatore professionista deve pensare alla sua carriera e mi sembra scontata la scelta: FIRMARE CON LA FEDERAZIONE il contratto centralizzato e vedrai che i 6/7 big gallessi lo faranno o diversamente accetteranno proposte estere.

    • maxsavo 8 Gennaio 2014, 15:51

      Kat un giocatore è libero di firmare per le region, ma se la questione (tra wru e region) non dovesse risolversi andrebbe tutto a danno del giocatore:

      1. la region non sarebbe ammessa a partecipare a nessun campionato e quindi non sarebbe più neanche in grado di onorare il contratto.. cosa farebbe il giocatore senza stipendio e senza poter giocare?

      2. se per assurdo (le regions) avessero il consenso della wru a partecipare alla PR allora quel giocatore sarebbe pure convocabile e certamente pure nelle condizioni di rispondere alla chiamata (altrimenti la wru non gli dava il consenso di giocare in PR).

      3. se per assurdo assurdo le regions fossero ammesse a partecipare alla PR dalla RFU ma non dalla WRU, a parte che succederebbe un casino a livello di federazioni e con la IRB, e poi quel giocatore perderebbe sicuramente pure la nazionale (finché la WRU sarà riconosciuta dalla IRB).

      Quindi le mie risposte alle tue domande sono:

      1)non lo convoca 🙂 al limite aspetterà che quel giocatore si svincola e tornerà presto a giocare..
      2)non lo pagano ovviamente 🙂
      3)bisognerebbe conoscere le eventuali clausole di svincolo del contratto, ma se per caso non venisse nemmeno pagato..
      4)Gatland è un dipendente della WRU e la WRU non può contraddire sè stessa e le proprie decisioni: se non autorizza o riconosce una region anche i suoi giocatori non potranno essere convocati finchè non si liberano perché le region di fatto sarebbero fuorilegge per la wru.

      • Katmandu 8 Gennaio 2014, 16:07

        @maxsavo alle domande che mi ero posto hai risposto in maniera similare a quello che pensavo, ma puoi in un mondiale che parti per andare a vincere privarti di una delle terze più forti del pianeta? O di un estremo che piazza e ha una visione del gioco come pochi? Oppure un pilone che in mischia chiusa é più di una certezza?
        Ps il punto due non minconvince troppo, non lo paghi ma dovrai sborsare pure una penale… E senza introiti son problemi

        • maxsavo 8 Gennaio 2014, 17:08

          le regions vogliono far firmare i giocatori per costringere la wru a cedere contando sulle proteste dei tifosi schierati con loro.. bisogna vedere anche cosa pensano gli altri 300 club domestici, ma a quanto pare danno ragione alla federazione, quindi non vedo perché la wru dovrebbe cedere e i giocatori della nazionale mettersi contro.. per il punto 2 è chiaro che le regioni non possono di fatto promettere nulla in questo momento a questi giocatori perché non hanno nulla in mano in realtà, i soldi che hanno li ricevono dalla wru e dalle competizioni presenti, quelle future alle quali le regions aspirano non esistono ancora! Quindi quali garanzie possono dare ai giocatori?

  2. ginomonza 8 Gennaio 2014, 16:46

    Kat,gli inglesi vogliono arrivare a giocarsi la RWC in finale ma sanno che i gallesi sono più forti e cercano di destabilizzarli con tutta sta storia.
    Scherzo? forse sì ma chissà …

    OT
    se non sbaglio avevi chiesto cosa significava koinedialektos :è un antico dialetto greco

  3. Stefo 8 Gennaio 2014, 16:48

    Intanto la IRB puntualizza:

    http://www.irb.com/newsmedia/mediazone/pressrelease/newsid=2069956.html#irb+statement+european+competitions

    The International Rugby Board strongly believes that the establishment of a truly representative pan-European Rugby competition that fully complies with IRB Regulations and Bye-Laws is in the best interests of the global Game.

    The IRB acknowledges and supports the commitment of the Six Nations Member Unions in their ongoing attempts to reach an accord for a genuine European competition that has Europe’s top players and fans at heart.

    However, despite progress on key terms for the future of European competition, the apparent lack of a common solution across the Six Nations Unions and their respective clubs, regions and provinces is of concern to the IRB.

    IRB Chairman Bernard Lapasset said: “In order to reach an outcome that is in the best interests of Rugby globally, the IRB will work actively with its Unions towards the goal of achieving a unified and acceptable outcome for all stakeholders involved.”

    “In the interests of the global Game, the IRB reaffirms that it will not support any cross border competitions that are not approved by the Unions of any participating clubs, Rugby bodies and host countries in full accordance with IRB Regulations and Bye-Laws.”

Lascia un commento

item-thumbnail

URC, Glasgow e Connacht: le formazioni delle avversarie delle italiane

Torna Mack Hansen per gli irlandesi, sei internazionali scozzesi tornano in formazione per la squadra di Franco Smith

item-thumbnail

Perché la cessione di Will Rowlands è così importante per il rugby gallese

Il seconda linea dei Dragons e della nazionale ha offerte da Bath e Racing 92, facendo emergere le crepe nella gestione delle risorse economiche della...

30 Novembre 2022 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

URC, la formazione di Edinburgh per la trasferta contro il Benetton

Gli scozzesi saranno ancora senza gli internazionali per la trasferta in Italia

25 Novembre 2022 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

URC: rinviate Sharks-Ulster e Lions-Glasgow Warriors

La squadra irlandese e quella scozzese fermate da un virus intestinale

item-thumbnail

Sam Lousi: il verdetto della squalifica per il fallo su Geronimo Prisciantelli

Il tongano comprometterà anche una parte dell'autunno internazionale

item-thumbnail

L’incredibile beffa per Franco Smith… che non può tornare a casa sua

Il tecnico dei Glasgow Warriors non ha potuto seguire i suoi ragazzi in Sudafrica per problemi burocratici