Per l’Australia facile vittoria a Dublino: 32-15

I canguri non fanno niente di eccezionale ma sbagliano meno dei padroni di casa, che chiudono senza mete

COMMENTI DEI LETTORI
  1. mauro-pv 16 Novembre 2013, 20:41

    no no no no, bisognava vincere… troppi errori sia individuali che di organizzazione in difesa, male le touche, mischia così così. mi aspettavo molto di meglio.
    Stefo, cosa ci dici?

    • mauro-pv 16 Novembre 2013, 20:54

      p.s. vista la presenza di Roy Keane sugli spalti speravo i una partita più “cattiva” da parte dei verdi

  2. MarkElla 16 Novembre 2013, 20:46

    che pasticcio l’Irlanda! mi aspettavo di vincere ma non così facile..
    bruttissima tegola l’infortunio di Sexton!
    speriamo nulla di grave per AAC

  3. Stefo 16 Novembre 2013, 20:54

    Nessuno degli errori della scorsa settimana corretti nell’Irlanda: posizionamento difensivo terribile con mete prese al largo in maniera incredibilmente soft…e ci metto anche la meta annullata a Cummins ad inizio secondo tempo che era valida; troppe volte calciata la palla e spesso male alla mazzo di cane…con le Samoa della scorsa settimana e’ andata bene con l’Austraia calciare cosi’ vuol dire solo cercarsi dei guai, Folau a qualcuno non piace (a me piace molto) ma se gli calci palloni come oggi ti mettera’ sempre in difficolta’.
    Male le cose fatte bene una settimana fa: persa la sfida nei breakdown dove gli australiani hanno dominato, lineouts tornati ad essere un problema, e neanche la pertica Toner e’ bastata. Persa anche la battaglia in mischia ordinata alla lunga.
    Onestamente poco o nulla oggi da salvare incluso un atteggiamento mentale un po’ troppo arrendevole.

    Australia: sono ancora un cantiere aperto ma erano alla 9-10ma partita con McKenzie quindi piu’ rodati, ottimi in difesa dove hanno lasciato pochissimi spazi ad un’Irlanda comunque molto macchinosa in attacco. Dominanti sui breakdown e di nuovo oggi solidi in mischia ordinata. Sul gioco hanno punito una difesa Irlandese pessima ogni volta che hanno potuto.

    Ci stava perdere, l’Australia e’ una buona squadra e per quanto sia un cantiere aperto lo e’ molto piu’ l’Irlanda che era alla seconda di Schmidt ma la prestazione poteva anzi doveva essere meglio di quella di oggi. Nulla di gravissimo per carita’, siamo alla seconda del nuovo percorso tecnico ma qualcosa di meglio si doveva vedere soprattutto perche’ la prossima settimana arriva la grandinata.

    Ah Kuridrani spero prenda una bella squalifica!

    • frank 16 Novembre 2013, 20:59

      terrbile quella “ciccata” di Madigan su Cooper!

    • San Isidro 17 Novembre 2013, 01:50

      vorrei sapere a chi è che non piace un giocatore come Folau?

    • david p. 17 Novembre 2013, 08:22

      stefo il massimo dell’imbarazzo per i verdi è stato al 74′, mischia nei 22 wallabies persa dai verdi con un uomo in più. li hanno toccato il fondo.

  4. Giovanni 16 Novembre 2013, 20:57

    Beh 32 punti e 4 mete a zero. Secondo me quest’Australia è meno scadente di quanto si vada dicendo, hanno dei 3/4 in grande crescita (oggi si son potuti permettere il lusso di non schierare Leali’ifano), un Hooper in più nel motore ed un Genia che, se torna sui suoi livelli migliori, è in grado di creare gioco ed invenzioni. Se mettono a posto la prima linea e la mischia, diventano cliente pericoloso per tutti, tra due anni. Invece brutta Irlanda, povera di idee e con troppi uomini-chiave in ombra. Il segnale di scarsa fiducia nei propri mezzi, quando Sexton va per i pali, dopo una multifase nei 22 Aussie, che non approda a nulla. Peccato per lo speartackle di Kuridani (peraltro inutilissimo sulla 3/4 di campo irlandese): proprio non gli riesce di evitare certe stupidaggini ai giocatori australiani.

    • Stefo 16 Novembre 2013, 21:00

      Non credo fosse mancanza di fiducia, mancava ancora tanto tempo ed era piu’ importante ridurre il gap che cercare chissa’ cosa.

      • Giovanni 16 Novembre 2013, 21:26

        Per carità, il piazzato ci stava tutto in quel momento, oltretutto centralissimo e sotto i pali, ma è la sensazione lasciata che è stata negativa: una dozzina di fasi furiose, ma frustrate, nei 22 aussie e te ne torni a casa con 3 punti…mah.

  5. Katmandu 16 Novembre 2013, 21:05

    l’unica partita che ho guardato, meglio dire solo il secondo tempo, impressionante l’Australia sembra sempre barcollare e poi piazza 5 accellerate e fa 2 mete e una viene annullata per non so quale arcano motivo! la svolta è stata sulla meta di Cooper li i verdi hanno perso il boccino e hanno faticato più del dovuto a riprendersi, Stefo li non è colpa dell’allenatore, li è solo ed esclusivamente colpa di Madigan, e l’inavanti di kearney sulla presa al volo successiva alla meta presa stà a significare che la testa ha mollato
    Quade impressionante con la palla in mano, 3/4 aussie sempre pericolosi nel gioco rotto l’avevo scritto da tempo i canguri avevano cerchiato in rosso la partita contro di noi per ritrovare la fiducia persa nel RC

    • Stefo 16 Novembre 2013, 21:08

      Cooper ne ha battuti 3 che colpa di Madigan e basta, difesa messa male tutta la partita non fermiamoci ai singoli episodi, errori uguali visti la settimana scorsa. Comunque meriti anche a Cooper.

      • Katmandu 17 Novembre 2013, 09:38

        @stefo, scusa forse mi son spiegato male, la meta del ottimo quade, ha fatto girare la partita nettamente in direzione australiana, li praticamente mezzi irlandesi hanno alzato bandiera bianca e han mollato di testa, ci stà è umano
        Quello che intendevo io comunque è che sull’azione specifica ha sbagliato (e anche tanto dato che erano a 5metri dalla linea) madigan, cioè da prima fase Cooper entra nel canale suo senza nemmeno variare l’angolo o prendergli la spalla debole, non lo ha nemmeno toccato, poi hai ragione gli altri erano posizionati alla “viva il parroco” ma li praticamente 1 contro1 deve fermarlo, almeno provarci a prenderlo

        • Stefo 17 Novembre 2013, 09:40

          Kat riguarda l’azione ne ha 3 di vicino nessuno che lo sfiora…

          • Katmandu 17 Novembre 2013, 10:23

            Si ma da prima fase quello è suo stop! Entra nel suo canale e non fa nemmeno finta di passare gli arriva un pallone all’altezza della linea e va dritto, ascolta uno che ha giocato 10 quello è suo, i centri debbono seguire l’azione e battezzare un uomo ma non di certo il 10 avversario, poi ne saprai più di me, ma a mio avviso a farlo passeggiare per 10 metri è stato Madigan, poi ci saranno stati centinaia di altri errori di altri giocatori ma IMHO li é 100% colpa sua, se quade avesse cercato di cambiare l’angolo e puntare la spalla interna allora si poteva dividere l’errore con la terza dal lato aperto, ma non è andata così, comunque non vorrei essere un nazionale irlandese oggi davanti a schmidt

  6. Damiano Vezzosi 16 Novembre 2013, 21:21

    “Nessuno degli errori della scorsa settimana corretti nell’Irlanda”. Stefo ha fotografato i verdi con una frase. Il lato destro difensivo un dramma e in generale troppi alti e bassi, anche di intensità.

    • Stefo 16 Novembre 2013, 21:50

      Per me e’ tutta la fisposizione difensiva pessima al momento, vengono battuti ovunque, ai lati, in mezzo.
      Ma se devo essere sincero mi preoccupa molto piu’ come si calcia via la palla troppo spesso come non si avesse idea di cosa fare e male.
      Poi per carita’ e’ la seconda di Schmdit di cui da tifoso Leinster non posso che fidarmi ma sara’ una strada lunga.

  7. xnebiax 16 Novembre 2013, 21:51

    Off topic: qualcuno sa dove potrò vedere Inghilterra-Nuova Zelanda?

  8. Andria 17 Novembre 2013, 00:16

    Beh, risultato indiscutbile.
    Io dico che oggi la vittoria è stato merito di McKenzie.
    Nel senso che parte della sua filosofiia di gioco prevede il sapersi adattare alle caratteristiche degli avversari.
    Ha giocato sporco l’Australia contro una delle nazionali che fa del gioco sporco una delle proprie caratteristiche salienti.
    Dai avanti così la strada è quella giusta.
    Il gap che a mio avviso c’è tra queste due compagini (dal 9 al 15 è anche piuttosto netto, nonostante nomi del calibro di Bowe e O Driscoll) stasera è passato dalla carta al campo.
    Segno che qualcosa nella testa dei canguri ha fatto clic? Io me lo auguro anche perché stasera non ci speravo l’Irlanda la vedevo una bestia nera… Contento di aver sbagliato.
    L’Irlanda non riesco a giudicarla è la prima che la vedo con il nuovo ct e la settimana prossima ci sono gli All Blacks. In fin dei conti meglio così contro i migliori si impara di più. Spero per loro che trovino una quadra perchè mi sono sembrati una squadra in declino…

    • gsp 17 Novembre 2013, 11:44

      Secondo me finalmente si vede una certa continuitá nella scelta della formazione e la squadra sta iniziando a girare.

  9. San Isidro 17 Novembre 2013, 02:13

    Ho visto solo il secondo tempo, il primo a tratti perchè ero preso Francia-Tonga…quello che più mi ha colpito è l’organizzazione del pacchetto australiano, lavarono molto bene nelle maul avanzanti e in generale sui punti d’incontro…per me questa Australia sta riprendendo corpo (vuoi anche per l’amalgalma che pian piano si sta riformando con il nuovo allenatore, cosa che invece non c’era nell’ultimo periodo di Deans), quando torneranno anche gli infortunati, gli esiliati (O’Connor) e gente come Barnes e Beale, saranno decisamente più pericolosi…ah, Cummis sempre più in forma!
    Irlanda che pecca in difesa, ma comunque non mi è sembrata così disastrosa, certo un risultato più tirato nel punteggio sarebbe stato meglio…Australia ad ogni modo superiore, la vittoria è meritata…

    • Stefo 17 Novembre 2013, 06:58

      Non ti e’ sembrata disastrosa?Ok, dimmi un aspetto tattico della partita che l’IRlanda ha fatto bene in maniera costante e continuativa nell’arco della partita?Non ne hanno imbroccata una, cio’ che e’ andato male la scorsa settimana e’ andato peggio, cio’ che e’ andato bene la scorsa settimana e’ andato male ieri.

    • 6nazioni 17 Novembre 2013, 09:24

      @san questa volta ha ragione stefo irlanda bruttussima e canguri in ottimo
      stato di grazia.
      nel mondiale bisogna fare i conti con l’australia.
      x i mondiali dopo aver visto tutte le migliori questo e’ la mia classifica.
      ABs
      S.A./Australia
      Galles/Inghilterrra
      molto distaccate irlanda,francia,scozia,argentina.
      l’italia lasciamo perdere gli ottavi sono una chimera anche questa volta.

      • Katmandu 17 Novembre 2013, 09:32

        @6nazioni, non vedo così vicina l’argentina alla scozia, penso che sia più simile a noialtri, una squadra con la lingua di fuori che cerca soluzioni ma non le trova

      • Stefo 17 Novembre 2013, 09:49

        2 anni sono lunghi con 4 squadre che hanno appena iniziato o inizieranno a breve nuovi percorsi tecnici (Aus, arg, Irl e la Scozia che a fine stagione avra’ Cotter)

        • Katmandu 17 Novembre 2013, 10:25

          Anche questo è vero… Comunque per molti pumas aussie e irlandesi il coach non era uno sconosciuto e comunque 2 anni di preparazione per la coppa son pochetti IMHO

Lascia un commento

item-thumbnail

Australia: tre big saltano il tour, la federazione si arrabbia e potrebbe rivedere le regole

Non sarà semplice per Rennie schierare il miglior XV nelle tre partite contro Scozia, Inghilterra e Galles: le assenze sono davvero tante

27 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Scozia: quattro esordienti e due capitani nel XV che sfida Tonga

Tante novità nei dark blues che aprono il loro autunno internazionale a Murrayfield. Ben otto potenziali debutti assoluti

27 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Irlanda: dai Test Match di novembre la spinta per la Rugby World Cup 2023

Capitan Sexton traccia la strada verso l'evento iridato

27 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match: Galles-All Blacks potrebbe essere a rischio. C’è un positivo fra i Dragoni

Entrambe le squadre sono state isolate. Continuano ad allenarsi, in attesa di novità

27 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Per Brice Dulin e Dylan Cretin, Antoine Dupont è il capitano giusto per la Francia

I due giocatori della nazionale francese commentano positivamente la scelta del mediano come capitano per i match di novembre

27 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

La metamorfosi di Owen Farrell

Il capitano dell'Inghilterra appare molto più tranquillo. E su Marcus Smith ha detto...

26 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match