Zebre, in Galles brusco stop: a Newport i Dragons vincono 30 a 7

Gara a senso unico con le Zebre che riescono a marcare solo dopo un’ora. Padroni di casa trascinati da Jason Tovey

ph. Sebastiano Pessina

Partita e risultato da dimenticare per le Zebre a Newport. La partita in Galles non è prodotta, quindi niente tv. Poche note di cronaca. I gallesi chiudono il discorso già nel primo tempo (16  a 0) grazie ai calci di Tovey e alla meta allo scadere di Hallam Amos, marcatura che probabilmente taglia le gambe ai bianconeri. L’ala dei padroni di casa si ripete al 49′ mentre i primi punti del XV italiano arrivano intorno all’ora con la meta di Leonardo Sarto e la realizzazione di Orquer. partita che però viene definitivamente chiusa da Rees al 66′: risultato finale 30 a 7.
Il commento a cura dell’ufficio stampa Zebre:

 

La cronaca: Davanti al buon pubblico del Rodney Parade sono le Zebre ad avere la prima occasione per sbloccare il risultato al 5° minuto dopo un avvio frenetico con diversi problemi di handling: il piazzato di Orquera centra purtroppo il palo ed il risultato rimane invariato fino al decimo quando il mediano dei gallesi Tovey centra i pali per il primo vantaggio per gli uomini del nuovo head coach Edwards. Le Zebre rispondono con un’azione pericolosa finalizzata dall’ala Sarto che viene però portato fuori dal campo dentro l’area dei 22 metri gallesi. Sull’azione seguente ancora Tovey protagonista: prima con un bel break e poi centrando i pali dalla piazzola sulla sanzione alla difesa bianconera combinata dal fischietto italiano Liperini. Le Zebre continuano a mettere pressione ai gallesi con buone trame d’attacco. Sarto –recuperato in extremis dallo staff medico e fisioterapico- si ripropone in avanti al ventesimo andando davvero vicino alla segnatura: a negargliela un bel placcaggio dell’estremo dei Dragons Evans a ridosso della linea di meta. Gallesi abili a sfruttare le opportunità al piede per guadagnare punti in una prima mezz’ora che li ha visti raramente pericolosi nei 22 italiani. Liperini fischia un fallo in mischia contro le Zebre dando  l’opportunità a Tovey –di ritorno a Newport dopo una stagione coi Blues- di portare i suoi oltre il break al 33esimo.I Dragons recuperano possesso e si rendono pericolosi vicino al riposo con una bella azione di Hughes che però finisce fuori dal campo nel tentativo di segnare la prima meta della serata. La meta arriva allo scadere della prima frazione con l’ala Amos innescato dalla terza linea Talei abile a recuperare un pallone uscito da una mischia bianconera; Tovey trasforma per il 16-0 che chiude il primo tempo con un divario severo per la franchigia federale. La seconda frazione si apre con la seconda segnatura per i padroni di casa sempre con Amos che riesce a sfruttare l’ottimo lavoro del nazionale gallese Faletau in uscita da una mischia a metacampo. Il giocatore -reduce dall’ultimo tour dei British & Irish Lions- innesca Tovey che riesce a riciclare l’ovale per il giovane trequarti gallese mentre viene placcato da un bianconero. Le Zebre sbloccano il loro tabellino al 60esimo con la pregevole meta del padovano Sarto -bravo a recuperare l’ovale al largo dopo un calcetto di Leonard- trasformata da Orquera appena prima che il direttore di gara sventoli un cartellino giallo a Bergamasco. I gallesi giocano nei 22 bianconeri e impediscono ogni tentativo di rimonta delle Zebre riuscendo a trovare la terza meta col mediano Rees dopo un drive avanzante. Nel finale tra i tanti cambi entra per i gallesi anche l’italo-australiano Kris Burton, l’ex nazionale azzurro approdato ai Dragons da Treviso durante l’estate. Finisce con una difesa aggressiva delle Zebre a negare la meta del bonus ai gallesi in pressione nei 22 dei bianconeri. 30-7 il finale per i padroni di casa che raccolgono la loro centesima vittoria al Rodney Parade.

Il team manager delle Zebre Fabio Ongaro :”Il punteggio finale non rispecchia la gara, soprattutto nel primo tempo chiuso 16-0  grazie ad un esisodio davvero negativo su una mischia nostra. Un primo tempo dove abbiamo giocato più noi commettendo però troppi errori: c’è mancata la finalizzazione per concretizzare le buone azioni. Nel secondo tempo siamo tornati fuori determinati ma era dura recuperare il passivo: non abbiamo abbassato intensità e abbiamo segnato una bella meta con Sarto trovato da Leonard con un bel calcio al largo. Buona difesa nel finale dove abbiamo negato loro il bonus offensivo”. 

 

Dragons: 15 Daniel Evans, 14 Adam Hughes, 13 Ross Wardle, 12 Jack Dixon, 11 Hallam Amos, 10 Jason Tovey, 9 Richie Rees, 8 Toby Faletau, 7 Lewis Evans, 6 Netani Talei, 5 Andrew Coombs (c), 4 Rob Sidoli, 3 Francisco Chaparro, 2 Sam Parry, 1 Owen Evans.
Riserve: 16 Hugh Gustafson, 17 Phil Price, 18 Dan Way, 19 Matthew Screech, 20 Ieuan Jones, 21 Jonathan Evans, 22 Kris Burton, 23 Will Harries
Zebre: 15 Ruggero Trevisan, 14 Leonardo Sarto, 13 Tommaso Iannone, 12 Gonzalo Garcia, 11 Dion Berryman, 10 Luciano Orquera, 9 Brendon Leonard, 8 Samuela Vunisa, 7 Andries Van Schalkwyk, 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami (c), 4 George Biagi, 3 Dario Chistolini, 2 Davide Giazzon, 1 Salvatore Peugini.
Riserve: 16 Tommaso D’Apice, 17 Matias Aguero, 18 Carlo Fazzari, 19 Michael Van Vuuren, 20 Filippo Cristiano, 21 Alberto Chillon, 22 David Odiete, 23 Giulio Toniolatti

 

Marcatori per i Dragons
Mete: Amos (40, 49), Rees (66)
Conversioni:  Tovey (40, 50, 66)
Punizioni: Tovey (13, 18, 33)

 

Marcatori per le Zebre
Mete: Sarto (60)
Conversioni: Orquera (61)
Punizioni: Tovey (13, 18)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Zebre: Johan Meyer squalificato per due settimane dopo l’espulsione contro i Warriors

Il terza linea tornerà disponibile dal 30 novembre in poi

14 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre-Glasgow, le parole di Michael Bradley dopo la sconfitta per 7-31

La fase offensiva è il punto dolente: "Non abbiamo avuto padronanza e compostezza nelle giocate"

10 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre cedono nettamente ai Glasgow Warriors. A Parma finisce 7-31

Gli scozzesi controllano la contesa imponendosi alla fine anche con il punto di bonus offensivo

9 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: Zebre a caccia del primo successo, arrivano i Warriors

A Parma gli uomini di Bradley proveranno a centrare la prima vittoria stagionale

9 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: Zebre Rugby, il quindici per la gara contro i Glasgow Warriors

Michael Bradley cambia nove uomini rispetto alla trasferta di Belfast

8 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre lottano, ma Ulster vince 22-7

Sotto la pioggia di Belfast, i ducali si arrendono ai forti irlandesi al termine di un'altra buona prova difensiva

1 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
  1. Katmandu 4 Ottobre 2013, 22:40

    peccato si sapeva che era dura e difficile, che gli infortunio pesano, per me hanno pure fatto una bella figura nonostante tutto, a Newport non vincerannno in molti quet’anno

  2. Hullalla 4 Ottobre 2013, 23:54

    Difficile commentare senza aver potuto vedere le immagini…

    • Katmandu 5 Ottobre 2013, 00:18

      Si nessuno ha visto la partita, pensavo solo che perendere 30 punti da una delle squadre più in forma del campionato in casa loro e non concedergli il punto addizionale mi sembra una sconfitta accettabile contando anche che hanno una decina di infortunati

  3. San Isidro 5 Ottobre 2013, 00:53

    In attesa degli highlights che ci possono dire qualcosa sulla partita, c’è da sottolineare che il Rodney Parade (tra l’altro uno degli impianti più belli della Pro 12), è un campo difficilissimo per tutti nonostante i Dragons siano una delle franchigie più deboli del torneo…le italiane, a parte l’epocale 33-32 del Treviso il secondo anno celtico, hanno sempre rimediato sconfitte, anche pesanti (36-5 degli Aironi e 33-10 del Treviso il primo anno, 37-6 delle Zebre la passata stagione, la prima uscita dei federali tra l’altro), quindi in realtà un pò me lo aspettavo…comunque vedendo il tabellino dal sito della Pro 12, Cavinato ha fatto entrare tutte le riserve, buona cosa…
    mi sarebbe piaciuto vedere il confronto in chiusa tra Chaparro e Perugini:
    garra platense vs cattiveria sannita rodata con un pò di tigna aquilana

    • San Isidro 5 Ottobre 2013, 00:59

      ah, giallo a Bergamauro, porcaccia la miseriaccia…

    • San Isidro 5 Ottobre 2013, 01:21

      di nuovo, dal sito della Pro 12, risulta Quartaroli tra le riserve al posto di Odiete, non so se c’è un errore oppure effettivamente Odiete ha avuto problemi all’ultimo e gli è subentrato l’aquilano…

      • San Isidro 5 Ottobre 2013, 01:31

        controllato dal sito dei federali: effettivamente c’era Quartaroli al posto di Odiete, bene, sono contento per il ragazzo aquilano che almeno ha fatto la sua prima uscita stagionale, in tutto ciò spero che Odiete non abbia problemi seri…
        c’è un disguido con il sito della Pro 12: il tabellino Zebre dice che Fazzari non è entrato…
        comunque questo è stato l’ordine dei cambi:
        – dal secondo tempo D’Apice per Giazzon
        – al 65° Van Vuuren per Biagi
        – al 66° Aguero per Totò
        – al 67° Toniolatti per Sarto
        – al 72° Chillon e Quartaroli per Leonard ed Orquera, probabile che Quartaroli sia passato secondo centro con Iannone che va all’apertura
        – al 73° Cristiano per Vunisa
        Giallo a Bergamauro al 65° (l’unico del match), Orquera ha sbagliato una punizione…

    • Meridion 5 Ottobre 2013, 10:33

      Verissimo e mi pare di aver notato che hanno un ottima media spettatori rispetto alle altre gallesi..nettamente superiori a Cardiff e Llanelli, e forse anche a Swansea (anche se il liberty è decisamente più grande)..PS ti sei scordato la grinta capuana 😀

      • San Isidro 5 Ottobre 2013, 14:59

        Ciao Meridion, a me pare che l’Arms Park di Cardiff sia sempre molto affollato e caloroso (tra l’altro anch’esso impianto favoloso!)…anche agli stadi di Llanelli e Swansea mi pare chi ci sia parecchio pubblico, il problema è che hanno molta capienza, quindi si percepisce che ci sia meno gente rispetto ad altri stadi…
        ps: tra una settimana play-off dell’URBA Top 14, bollentissimo il barrage CASI-SIC, i tuoi elefanti sono già classificati in semifinale e si beccano proprio la vuncente del supeclasico, avremo occasione di riparlarne, ci scanneremo virtualmente, ora scappo che mi vado a vedere Lazio-Capitolina…

  4. malpensante 5 Ottobre 2013, 10:38

    “…sulla sanzione alla difesa bianconera combinata dal fischietto italiano Liperini..”. Arbitro italiano, ufficio stampa bantù.

Lascia un commento