Tommaso D’Apice alle Zebre, ormai manca solo l’annuncio

Ieri il tallonatore era alla festa della franchigia. L’annuncio ufficiale atteso al più tardi lunedì

COMMENTI DEI LETTORI
  1. San Isidro 1 Settembre 2013, 12:27

    Che bella notizia!!!
    Mi pareva strano comunque che le Zebre lasciassero andar via Festuccia senza ingaggiare un rimpiazzo adeguato…

  2. ermy 1 Settembre 2013, 20:28

    San, ciao innanzi tutto! 🙂
    La domanda è questa : ma che se ne fanno i Wasps di Festuccia a fine carriera quando avrebbero D’Apice, già nazionale, già acclimatato alla Premiership? Incompetenza anche tra gli inglesi? Boh…

    • San Isidro 2 Settembre 2013, 01:34

      ciao ermy, ogni tanto riappari e mi fa piacere…guarda io sono molto contento che D’Apice viene alle Zebre (manca l’ufficialità, ma ormai è fatta), apporta più qualità alla franchigia ed è uno che ha alle spalle già due anni celtici con gli Aironi, e poi giocherà sempre in un torneo di grande livello come la Pro 12…io credo che gli Wasps abbiano preferito di più uno con molta esperienza come Festuccia (4 anni al Racing, 1 alle Zebre e parecchie altre vicissitudini, compresi 9 anni di nazionale italiana) che un D’Apice, che, nonostante sia un buon prospetto, non so quanto effettivamente si sia acclimatato alla Premiership visti i pochi caps con Gloucester…quanto a Festuccia è sempre un grande tallonatore e magari ancora una stagione (se non di più) a certi livelli la può fare tranquillamente, quando dal Racing è tornato in Eccellenza con i Crociati pensavo che fosse giunto al termine e invece si fatto valere ottimamente alle Zebre, comunque immagino che agli Wasps non sarà titolare (vuoi vedere che ci ha messo una buona parola il suo concittadino Masi?)…

    • gsp 2 Settembre 2013, 11:14

      Ermy secondo me si parla di due giocatori diversi. D’apice non ha dimostrato quasi nulla ancora. È finito in nazionale in un momento con poca competizione (oggi ad es se la gioca con giazzon, maistri e manici) e l’anno scorso ha purtroppo giocato molto poco.

      Festuccia invece ha 33 anni, un anno ad alto livello può farlo. Ha 50 cap o giù di li, è il secondo di ghiraldini fino all’anno scorso (quando ghira non c’è) ed ha anni d’esperienza in francia.

      Ha il vantaggio di essere un giocatore pronto da mettere in campo e che non ha molto da imparare a differenza di d’apice.

      Come scelta e quasi come jolly per me ci sta.

  3. maz74 2 Settembre 2013, 10:36

    Gli inglesi non si sbagliano, preferiscono uno che è a fine carriere ma evidentemente migliore ad uno che se pur giovane non ha dimostrato nulla. Negli Aironi ha giocato, poco, nel secondo anno ma era la riserva di Santamaria e a Gloucester ha giocato di fatto solo nella squadra B.
    Secondo me ci perdono le Zebre dal cambio.

    • gsp 2 Settembre 2013, 11:24

      Daccordo, anche perchè avevano giá due giovani da lanciare. Adesso manca la guida (dipende se c’è ongaro nello staff) e penso ad un ruolo più matura per giazzon.

      Tra l’altro per me giazzon sta facendo bene nonostante solo al secondo da professionista. Sempre pensato che anche 26enni dall’eccellenza possono ambientarsi alla Celtic.

    • San Isidro 2 Settembre 2013, 14:44

      maz74, secondo me invece le Zebre nel cambio ci abbiano guadagnato qualcosa di più perchè Tommy D’Apice, senza nulla togliere a Festuccia che è un grande e gli auguro di giocare altri 10 anni ad alto livello, essendo più giovane ha più potenziale e possibilità di migliorare…

Lascia un commento

item-thumbnail

Zebre, Bradley: “Contro Glasgow create molte opportunità, risultato deludente”

Michael Bradely si dice deluso per il risultato del match contro Glasgow Warriors di sabato, ma guarda avanti con ottimismo verso il futuro.

item-thumbnail

Video, URC: gli highlights di Zebre-Glasgow Warriors

6 punti per i ducali tutti dal piede di Canna

item-thumbnail

URC: Glasgow è scialba, ma le Zebre commettono solo errori

Finisce 17-6 per gli scozzesi la sfida del Lanfranchi. Partita alla portata, ma Zebre sprecone. Quarta sconfitta consecutiva

item-thumbnail

URC: la preview di Zebre-Glasgow Warriors

Gli emiliani vanno a caccia della prima vittoria, gli scozzesi vogliono continuare a fare bene. Calcio d'inizio alle ore 14

item-thumbnail

Zebre: lungo stop per Gabriele Di Giulio

Frattura scomposta del piatto tibiale esterno, per lo sfortunato trequarti ducale

item-thumbnail

Zebre: rivoluzione nel XV di partenza che aspetta Glasgow

Dodici novità dal primo minuto per i ducali che inseriscono tanti giocatori nel giro della Nazionale per puntare al primo successo stagionale