L’Orco Chabal e il Sei Nazioni della Francia: “Ci trattano come bestie”

Giochiamo troppo, non ci ascoltano: il rugby francese deve farsi delle domande. Questa l’analisi dell’Orco che farà discutere

ph. Charles Platiau/Action Images

Chiuso il Sei Nazioni la Francia si chiede il perché di quell’ultimo posto e si interroga sui motivi di questa inaspettata debacle. A dire la sua dalle pagine del quotidiano Parisien/Aujourd’hui è Sébastien Chabal, che oggi gioca con il Lione in ProD2 ma ancora personaggio tanto popolare quanto ascoltato. “La verità è che i giocatori sostengono dei ritmi forsennati. Michalak ha giocato 46 partite in un anno. Oggi un giocatore internazionale per fermarsi deve infortunarsi. Il rugby francese deve farsi delle domande perché a noi giocatori non ci ascoltano, siamo trattati come bestie. C’è un sindacato che lavora per pesare, purtroppo il nuovo presidente della LNR – Paul Goze – ci ha fatto capire che non è così importante”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

  1. Stefo 21 Marzo 2013, 10:26

    Potrebbe essere iniziato uno scontro frontale tra FFR e giocatori contro la LNR…tutte le partite hanno qualcosa da ridire sull’altra e nel momento in cui mancano i risultati ovviamente le tensioni vengono a galla piu’ di quando tutto va bene.
    I ritmi francesi sono forsennati, avevo scritto durante il torneo di come reputo che uno dei problemi sia la preparazione per la Francia, non tanto per la semplice stanchezza ma sul fatto che i giocatori preparandosi coi club hanno picchi programmati per le necessita’ dei clubs non della NAzionale, questo e’ stato il terzo 6N di fila in cui la Francia ha deluso non dimentichiamolo.

  2. fracassosandona 21 Marzo 2013, 11:24

    il 6N ha una sua tradizionale collocazione temporale ben precisa tra febbraio e marzo: tra l’altro per me segna l’inizio della primavera e della stagione di pesca…

    per fortuna solo i francesi hanno una lega dei club più forte della federazione, altrimenti per soldi sposterebbero il torneo a maggio… e poi via, tutti nell’altro emisfero!

  3. ernesto 21 Marzo 2013, 12:33

    Spero che l’ultimo posto faccia riflettere tutto il movimento francese, compresi i giocatori, non esenti da responsabilità.

  4. Katmandu 21 Marzo 2013, 12:34

    Facciamo un assurdo ragionamento un campione che gioca per la francia e per un club a caso di top 14 potrebbe giocare 13×2= 26 partite di stagione regolare più se si qualifica dal barrage e arriva a giocarsi lo scudo di brennero sono altre 3 partite e quindi arriviamo a 29 partite per il club
    Mettiamo che la nazionale fa 6 tm in un anno e si sciroppa pure tutto il 6 nazioni fanno 11 partite arriviamo alla cifra spaventosa di 40! Ora io ero un 3/4 ma immagino come fa una prima linea a recuperare se ci mettiamo su pure che bisogna fare la preparazione atletica mi domando questi quando dormono?
    Ok sono pagati per fare un lavoro che vorrei fare io, anzi un pó tutti qua dentro, e ci sono un paio di giornate che si sovrappongono 6n e campionato ma rimane una cifra attorno alle 30/35 partite
    Se poi ci mettiamo su viaggi intercontinantali… insomma l’orco ha ragione

    • Stefo 21 Marzo 2013, 12:45

      Dal calcolo hai dimenticato che in linea di massima gli internazionali sono anche in club di HC…altre 6 partite minimo…restando a Michalak ad oggi si e’ gia’ fatto 26 partite questa stagione o ne ho preso un altro paio a caso Picamoles 27 partite e Huget e’ gia’ a 28…

    • Hullalla 21 Marzo 2013, 17:13

      Esatto: hai dimenticato le coppe…

  5. socceria 21 Marzo 2013, 12:41

    Io invece spero che non riflettano troppo……affari loro!

  6. Gianangelo 21 Marzo 2013, 12:56

    Kat, dimentichi le coppe europee…. diciamo pure una quarantina di settimane coperte da partite varie per un giocatore top. Visto che le settimane in un anno sono 52 và da se che i giocatori non possono essere sempre al massimo.
    I giocatori quando vanno a discutere un contratto dovrebbero dire: massimo 30 partite all’ anno in cambio io rinuncio al 25 per cento dello stipendio (se giochi meno partite và da sè), perchè non lo fanno? Caro orchetto non sarà una questione di soldi?

  7. 6nazioni 21 Marzo 2013, 19:05

    grandissimo (orco) adesso che avete preso il cucchiaione di legno di abete
    gridi ai sette venti che i giocatori francesi disputano molte partite?
    questo e professionismo caro orco…..

  8. mistral 21 Marzo 2013, 20:40

    il chabal sndacalista troverà sicuramente delle sponde autorevoli tra alcuni dei presidenti della LNR… il fatto che Goze abbia già reagito denota un certo nervosismo a livello istituzionale… è logico, secondo me, che gli attori del più bello spettacolo sprtivo del mondo si sentano legittimati a chiedere meno fatica a parità di soldi, soprattutto in un paese che ha istituzionalizzato la riduzione di orario lavorativo mediante una apposita legge… si dovranno prossimamente riscrivere tutti i rapporti economici tra giocatori e club, e tra club e federazione… meno ore, probabilmente però anche un po’ meno soldi, altri ingaggi per coprire i vuoti a parità di budget (ingaggi che svuoteranno ultriormente i campionati celtici, argentini e sudafricani), oppure passare al top12… certo che chabal sindacalista… 😉

    • Stefo 21 Marzo 2013, 21:12

      Beh tra Chabal ed un Epifani o Cofferati se mi devo far rappresentare sindacalmente scelgo il primo 🙂

      Mah in realta’ basterebbe un po’ di buion senso, non credo poi che aumentare le rose sia la strada dato che si troverebbero a pagare giocatori che poi nelle coppe europee non giocherebbero (la ERC non gli alza le rose per fargli un piacere)…penso piu’ probabile nel caso un maggior utilizzo dei giovani e del vivaio in caso visto che su un maggior utilizzo di giocatori francesi e giovani vi sara’ anche la spinta FFR.
      Comunque da vedere come andra’ a finire ma i problemi stanno venendo al pettine.

Lascia un commento