Non solo Andrea Cavinato: anche Casellato verso le Zebre?

Ci sarà un duo trevigiano a guidare le Zebre della prossima stagione? Cavinato è praticamente uffficiale, ora spunta il nome del coach del Mogliano

COMMENTI DEI LETTORI
  1. speartakle 15 Marzo 2013, 11:07

    Non sarebbe male, non so se abbiano già lavorato assieme, ma i due sono in linea con il tipo di rugby che vogliono fare. Dato che ormai Cavinato è ufficiale, con Casellato al fianco probabilmente qualcosa di buono si potrebbe portare a casa. Manca un tecnico della mischia, di Properzi neanche a parlarne…

  2. Katmandu 15 Marzo 2013, 11:09

    Secondo me un head coach che va a fare il vice non so come può funzionare a meno che non finisca in una squadra prestigiosa e proprio in quest’ottica io se fossi in zatta cercherei di portarlo, magari part-time, a treviso per entrare nell’orbita tv che nel caso in cui dato i buoni risultati che stà facendo non vorrei venisse adocchiato da qualche altra squadra
    Insomma non voglio fare le scarpe smith, ma dato che lo reputo bravo almeno avere un paracadute solido farebbe comodo
    Ma è fanta rugby me ne rendo conto

    • speartakle 15 Marzo 2013, 11:24

      A Smith non interessa collaborare con nessun’altro allenatore, preparatore, skills, che non sia di sua strettissima fiducia. Inoltre mi pare che abbiano due idee di Rugby parecchio diverse…

      • Katmandu 15 Marzo 2013, 11:29

        So che hanno idee diverse ma bisogna vedere le cose come stanno in un mondo pro del rugby come quello attuale difficilmente ci staranno su una panchina una vita come una volta in cui il presidente faceva l’allenatore o cose simili smith è da anni sulla panca di tv e sta facendo oggettivamente bene per cui avere un piano B con l’allenatore più bravo in italia non mi farebbe così schifo
        So che sono stili di rugby diversissimi quello del sudafricano e quello del trevisano ma potrebbe essere un esperimento interessante

        • GiorgioXT 15 Marzo 2013, 12:38

          A dire il vero il Mogliano di Casellato in questa stagione gioca soprattutto con gli avanti , andate vie con il MA dell’anno scorso le pretese di “gioco spumeggiante” evidentemente la realtà ed il fango ha imposto maggior pragmatismo .

          E pensare che criticava aspramente Presutti ed il suo “gioco conservativo” …ma Casellato è intelligente e bene ha fatto ad adeguarsi a quello che ha.

          Non so quanto tempo due “galletti” come i cugini possano lavorare insieme, il tempo lo dirà.

          • dogriccio 15 Marzo 2013, 12:57

            beh vabbè..
            ti parte un MA fenomenale per il livello dell’eccellenza, il sostituto ti si rompe in precampionato e ti affidi a un giovane (U20) che fino a prima giocava principalmente 15#..
            se in più ci aggiungi che hai questi giocatori
            -costa repetto
            -ravalle
            -pavanello
            -swanepoel
            -steyn
            -barbini
            tra i primi otto uomini (tutti fuoriclasse) credo sia anche un po’ ingenuo non puntare su di loro.
            senza voler giustificare, eh..
            il problema è che lo scorso anno hanno sorpreso tutti con il bel gioco ecc.
            quest’anno dovevano dimostrare ma non è facile partire coi favori del pronostico senza una certezza come il vecchio 10, sostituito da uno che se pur forte è stato fuori tutto l’anno.
            forse bisognava fare di necessità virtù..

      • Il Mago 15 Marzo 2013, 22:49

        A parte Smith, neppure al piccolo Napoleone piace la dinastia Casellatoi Daltronde il background tecnico del piccolo Napoleone è quello del vecchio Petrarca tutto up under e pedalare ! Con grande attenzione ai primi 8 uomini. Insomma una visione di Rugby Afrikaans

  3. Hullalla 15 Marzo 2013, 11:09

    Do lengue che no te digo….;-)

    • try 15 Marzo 2013, 11:13

      appunto.
      Per me è una bufala. I due non possono convivere assieme.

      • sturginho 15 Marzo 2013, 11:23

        Da Rugby1823: http://rugby1823.blogosfere.it/2013/03/pro-12-cavinato-casellato-cugini-zebrati.html

        “Certo. Andrea (Cavinato, ndr.) non è solo mio cugino, ma ho chiuso la carriera da giocatore con lui in panchina a Silea e ho iniziato a imparare da lui. Abbiamo idee simili e mi troverei sicuramente bene con lui. Ma, come detto, non posso confermare o smentire le voci”

        • dogriccio 15 Marzo 2013, 11:40

          mi sembra abbastanza chiara come dichiarazione.
          sarebbe finalmente una bella cosa per il rugby nostrano che troppe volte ha patito i vari campanilismi.

          tra l’altro mi sembrano 2 tra i tecnici migliori del movimento italiano, sarebbe bella una collaborazione.

    • sturginho 15 Marzo 2013, 11:21

      non t’apo cumpresu?

    • fracassosandona 15 Marzo 2013, 11:24

      E marzio zanato motivatore…

      • speartakle 15 Marzo 2013, 11:45

        hahahahaha, manca solo Properzi che alla prima discussione fa una strage…

        • Andrew2022 15 Marzo 2013, 12:46

          Properzi rimane a Mogliano o come dicono in parecchi ha gia firmato a ROVIGO?

          • amatore 15 Marzo 2013, 16:35

            properzi resta a mogliano perchè ha un lavoro e non penso lo rifiuti.

  4. Stefo 15 Marzo 2013, 11:50

    L’idea sulla carta e’ senza dubbio buona, sono probabilmente i due migliori tecnici italiani in circolazione ma per quanto Casellato a parole sembri entusiasta anche io ho un po’ la sensazione dei “due galli nel pollaio”…

  5. Andrew2022 15 Marzo 2013, 12:45

    2 prime donne. Max 5 partite si mandano a ca……re

    • Hullalla 15 Marzo 2013, 14:07

      lo faranno di sicuro dopo 5 minuti, ma non e’ detto che per questo non si vogliano bene….:-D

  6. Gianangelo 15 Marzo 2013, 13:04

    OPERAZIONE SIMPATIA!!!!!

    • Hullalla 15 Marzo 2013, 14:08

      Chissa’ le dichiarazioni dopopartita sugli arbitraggi…

  7. ernesto 15 Marzo 2013, 13:15

    L’importante è i nomi (pagati con i soldi Statali) non spuntino come i funghi.
    più potere allo stato! Ma anche meno sprechi!

  8. Rabbidaniel 15 Marzo 2013, 13:55

    Tutto può essere, ma la vedo dura. Sono due caratteri difficilmente conciliabili e con due diverse idee di rugby. Staremo a vedere.

  9. boh 15 Marzo 2013, 18:28

    Casellato dice: “abbiamo idee simili, mi troverei bene con lui”…. o è un pinocchio, o voi non perdete occasione per starvene zitti.!!!!

  10. venezuela 15 Marzo 2013, 21:08

    boh…gli allenatori non si discutono però io non sono così entusiasta nel togliere due bravissimi allenatori dal massimo campionato italiano per dirottarli in una squadra senza futuro (secondo me)….l’ eccellenza sicuramente ne perde ed il rugby italiano non so se ne guadagni

Lascia un commento

item-thumbnail

Zebre, Paolo Pescetto: “C’è competitività nel ruolo d’apertura. Vorrei acquisire leadership e ritmo”

L'ambientamento, gli obiettivi per il futuro e gli idoli di infanzia: il trequarti parla a cuore aperto

1 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Come funziona con i Permit Player delle Zebre Rugby?

Le differenze pratiche e semantiche rispetto ai Leoni

30 Giugno 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

A che punto sono gli infortunati delle Zebre?

Ne abbiamo parlato con Rocco Ferrari, responsabile medico della franchigia ducale

29 Giugno 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Alessandro Fusco: “Al lavoro su velocità, capacità decisionale e comprensione del gioco”

Il mediano di mischia ha voglia di misurarsi con la realtà del Pro14

25 Giugno 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il nuovo campo delle Zebre Rugby

Una novità importante in casa Multicolor

21 Giugno 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby, le parole di Matteo Nocera: “Voglio un posto in squadra e una chiamata in azzurro”

Il pilone non nasconde le sue ambizioni in vista del prossimo anno

19 Giugno 2020 Pro 14 / Zebre Rugby