Le Zebre ora ci sono anche dietro a una scrivania: nasce la società

Arrivato il timbro definitivo sulla srl che “governa” la squadra bianconera. E Daniele Reverberi è il presidente

Questa mattina avevamo anticipato l’atto costitutivo delle Zebre, ora arriva la conferma ufficiale, con la firma avvenuta ieri e la conseguente nomina di Daniele Reverberi a presidente della franchigia federale.
Rispetto a quanto scritto questa mattina non c’è Marco Bollesan, lo storico fondatore delle “prime” Zebre nel 1973. La sua assenza non deve però diventare un “caso”: Bollesan dovrebbe entrare a far parte del CdA nei prossimi giorni.
Il comunicato FIR:

 

La Federazione Italiana Rugby e Zebre Rugby informano che è stato sottoscritto ieri a Parma l’atto costitutivo della Società di RaboDirect PRO12 ed Heineken Cup Zebre Rugby s.r.l., di cui FIR è socio unico.

Nell’occasione, è stato nominato Presidente della franchigia Daniele Reverberi, mentre Arturo Balestrieri ed Artemio Carra hanno assunto il ruolo di vice-presidenti.

Daniele Reverberi ha assunto inoltre la presidenza del consiglio d’amministrazione, di cui fanno parte i vicepresidenti Carra e Balestrieri. Gli altri membri del CDA saranno nominati successivamente tra Presidenti e dirigenti del movimento rugbistico del Nord-Ovest.

“Con la costituzione della Società e la nomina dei primi membri del CDA – ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi – è stato compiuto un importante atto formale, il primo passo verso l’autonomia e l’indipendenza delle Zebre Rugby. Desidero congratularmi a nome di tutto il Consiglio con Daniele Reverberi che ha assunto il ruolo di Presidente: abbiamo lavorato insieme in qualità di consiglieri federali nel precedente mandato e non posso che augurare a lui ed alla squadra di continuare nel proprio percorso di crescita e formazione, dentro e fuori dal campo”.

“E’ un grande onore poter assumere la guida di una Società dal nome tanto prestigioso – ha dichiarato il nuovo Presidente di Zebre Rugby, Daniele Reverberi – e desidero ringraziare il Presidente Gavazzi e tutto il Consiglio per la fiducia che hanno voluto accordarmi.
Ringrazio anche il Presidente Onorario della FIR Giancarlo Dondi che ha condiviso la mia nomina.  Le Zebre hanno il compito ed il dovere di rappresentare, insieme a Benetton Treviso, il principale bacino per la Squadra Nazionale ed un importante strumento per la maturazione dei migliori prospetti del settore giovanile italiano.  Questa è la direzione in cui intendiamo andare insieme a tutto il movimento rugbistico del Nord Ovest, con grande entusiasmo e con l’umiltà di chi, affacciatosi da poco sul palcoscenico internazionale, sa di dover lavorare molto per ottenere risultati all’altezza del nome che questa squadra porta”.

Questa l’organigramma societario delle Zebre in dettaglio:

Presidente
Daniele Reverberi

Vice-presidenti
Arturo Balestrieri
Artemio Carra

Membri consiglio d’amministrazione
Daniele Reverberi (Presidente)
Arturo Balestrieri
Artemio Carra
Gabriele Ruffolo
Marcello Tedeschi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Zebre: Junior Laloifi si è unito al gruppo

L'estremo samoano classe 1994, ultimo acquisto della nuova stagione, è arrivato a Parma

14 Ottobre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: gli highlights di Scarlets-Zebre

I ducali hanno subito otto mete a Llanelli, senza mai entrare in partita

13 Ottobre 2019 Foto e video
item-thumbnail

Pro14: Le Zebre imbarcano altra acqua, a Llanelli è 54-10 per gli Scarlets

Altra pesante sconfitta per la franchigia italiana in terra gallese: sono 156 i punti subiti in 3 partite

12 Ottobre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre Rugby sono attese dal difficile esame Scarlets

La trasferta al Parc Y Scarlets si presenta oltremodo complicata per il team di Michael Bradley

12 Ottobre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: il XV per affrontare gli Scarlets

Le scelte di Michael Bradley per il match del Parc Y Scarlets

11 Ottobre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: gli highlights di Zebre-Dragons

Le tante mete della partita giocata a Parma, dove i ducali hanno pagato l'espulsione di Walker a inizio ripresa

6 Ottobre 2019 Foto e video
  1. speartakle 5 Dicembre 2012, 18:01

    scusate questa sintesi un po’ grossolana: La Fir che deve curare l’interesse Nazionale favorisce direttamente attraverso le Zebre una parte circoscritta del movimento Nord Ovest. In questa società alcuni membri del CDA possono essere solo di società del Nord Ovest.

    Mi sembra una cosa che in linea di principio non sta in piedi…

    • Leonida14 5 Dicembre 2012, 19:15

      non c’è nulla di strano, è il concetto di franchigia. come succedere in australia o nuova zelanda. la franchigia è rappresentativa di un territorio e a questo è legata. non è questione di favoritismi. i club di quel territorio fanno riferimento alla franchigia come massima espressione del proprio rugby mentre la franchigia fa, prettamente, riferimento al territorio per la selezione dei giocatori. se fossimo la nuova zelanda avremmo 4 franchigie ognuna espressione di una territorialità. come passo successivo la franchigia sarà riferimento di 4 accademie u20 e di 8 centri di formazione u16. un sistema piramidale che tutti i club della celtic league hanno già messo in piedi.

      • Hullalla 5 Dicembre 2012, 19:18

        Il problema e’ che in Italia le due franchigie NON coprono l’intero territorio nazionale, mentre negli altri stati che nomini si.
        Non bellissimo.

      • speartakle 5 Dicembre 2012, 19:34

        si infatti, ma dato che per ora le Zebre sono l’unica Franchigia completamente Federale dovrebbero rimanere in linea di principio e quindi di gestione, a scala nazionale.

    • eze 6 Dicembre 2012, 00:29

      Daniele Reverberi (Presidente)
      Arturo Balestrieri
      Artemio Carra
      Gabriele Ruffolo
      Marcello Tedeschi

      Sono semplicemente i compagni di merende di Dondi.
      Nascono e vivono a Parma e limitrofi.
      Forse Tedeschi rappresentando Conad Centro Nord è l’unico portatore di denaro privato.

  2. Davide G. 6 Dicembre 2012, 08:51

    In effetti sarebbe interessante conoscere i curricula di queste persone.

  3. eze 6 Dicembre 2012, 10:13

    Daniele Reverberi (Presidente)
    http://www2.provincia.parma.it/page.asp?IDCategoria=1260&IDSezione=14091&IDOggetto=16417&Tipo=PERSONA
    è un politico-dirigente-exconsiglereFIR-rugbyNoceto
    ——
    Arturo Balestrieri
    http://www.fondazionemonteparma.it/sitofondazione/fondazione/bio-balestrieri.htm
    è un politico-managerFinanziarioParma
    ——
    Artemio Carra
    http://www.panathlon.net/club_pagina.asp?lingua=inglese&id_club=84&categoria=Soci
    CUSBrescia-parmigiano
    ——
    Gabriele Ruffolo
    RugbyNoceto-exConsiglereAironi
    ——
    Marcello Tedeschi
    http://www.sce.unimore.it/on-line/Home/Facolta/Docentiepersonale/articolo6379.html
    ———–
    Questi sono i primi dati che ho trovato per capire da dove vengano e cosa facciano. Direi che si trovano ai bar di parma centro (sotto la casa di Dondi)

  4. scalmanato 6 Dicembre 2012, 11:05

    Un consigliere era consigliere anche di Aironi Rugby ed espressione – come il neopresidente- di uno dei club che hanno affossato la franchigia neroargento. Balestrieri è un uomo politico – ma anche di sport- capace ed intelligente. Tuttavia è espressione del club ducale dei nobili decaduti.
    Chi ha contribuito a distruggere Viadana è stato ovviamente premiato ed è in arrivo la prebenda per Bollesan….
    Su Carra chiedere al CUS Parma….Amatori Parma è fuori, ma non potrebbe essere altrimenti visto che ha osato ricorrere al TAR contro il Comune e la FIR per la cittadella del rugby….

  5. zorro 6 Dicembre 2012, 11:37

    Prima Cantoni (amministratore delegato Aironi) in FIR , adesso Ruffolo (CDA Aironi) nelle Zebre…Ma perchè mi obbligate a pensare male?

    • alessandro63 6 Dicembre 2012, 12:11

      Leggendo…c’è solo da pensare male!
      Ora vedrete che coopteranno qualcuno (piemontese) dei trombati alla corsa del seggio consiliare in federazione che aveva dato appoggio al Gavazzi.

      • eze 6 Dicembre 2012, 17:25

        Direi che i 5 fidati li han messi ed ora cercheranno di trovarne 4 per la TRASPARENSA. Gente che non conta nulla ma giustifichi la dicitura NORDOVEST. Quindi altri 4 ma distanti da parma

    • giangi2 6 Dicembre 2012, 12:19

      Melegari è candidato a diventare revisore dei conti della FIR, non lo sapevi….?

  6. Rabbidaniel 6 Dicembre 2012, 12:19

    Io non sono per nulla sorpreso, se non per l’adesione di Bollesan che tempo fa, mi par di ricordare, aveva assunto una posizione critica a proposito del “colpo di mano” che ha portato all’appropriazione della denominazione Zebre.
    Siamo in Italia e le cose vanno così, niente di nuovo sotto il sole, letteralmente visto che torna pure Berlusconi.

Lascia un commento