Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Eccellenza, Rovigo: Jason Wright sospeso. Non allenerà per due settimane

Alla società non sono piaciute alcune dichiarazioni del tecnico dei trequarti
rugby rovigo fiamme oro eccellenza

ph. Tommaso Del Panta

Il Rugby Rovigo ha deciso con effetto immediato di sospendere dall’attività tecnica l’allenatore dei trequarti Jason Wright, per i prossimi quindici giorni. E’ questa la notizia ufficiale che arriva dal club rossoblu alla vigilia del fine settimana che vedrà i Bersaglieri impegnati nella sfida d’esordio della Continental Shield Cup contro i georgiani del Batumi.
Il Consiglio d’Amministrazione riunitosi ieri ha preso questa decisione in maniera unanime dopo alcune affermazioni di Wright che da parte del management veneto non sono state gradite.
Il tecnico neozelandese infatti, qualche giorno fa, aveva rilasciato un’intervista al Gazzettino nella quale esprimeva pubblicamente tutte le sue perplessità per la campagna di rafforzamento fatta in estate; che chiaramente non lo aveva soddisfatto in termini di scelta sui giocatori acquisiti. Un’uscita non gradita da parte della società, che ha inoltre evidenziato una spaccatura fra le parti in causa e ovviamente è ricaduta anche sulla squadra, certamente autrice di un inizio difficile in Eccellenza; come dimostra la sconfitta nel derby di sabato scorso contro il San Donà.
“Mi spiace essere personalmente coinvolto in questioni di questo tipo, sono cose spiacevoli che alla fine ricadono sempre sulla mia persona” ha affermato il presidente Zambelli al termine del CdA dove ovviamente erano presenti tutte le cariche del club.

 

In vista del match di sabato quindi, con l’aiuto dei giocatori più esperti del gruppo, Joe McDonnell preparerà sia gli avanti sia i trequarti. Per il futuro non filtrano particolari indiscrezioni. Si valuterà al termine di queste due settimane se proseguire il rapporto con Wright oppure cercare una nuova figura da inserire nei quadri tecnici.


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



33 risposte a “Eccellenza, Rovigo: Jason Wright sospeso. Non allenerà per due settimane”

  1. Dusty scrive:

    Peccato, sono cose che alla lunga incidono sul rendimento della squadra. Vedremo gli sviluppi.

  2. gian scrive:

    animi rilassati, overadige

  3. stiglitz scrive:

    I panni sporchi andrebbero sempre lavati in casa, nessun datore di lavoro sano di mente non prenderebbe provvedimenti

  4. Mr Ian scrive:

    fossi nel coach darei subito le dimissioni….

  5. Svevo scrive:

    Al di la del fatto che i panni sporchi si lavano in famiglia e non sui giornali. La cosa strana è che da quando abbiamo l’allenatore dei trequarti le cose girano male , non si vede alcun miglioramento anzi un’involuzione che crea solo confusione , e non parlo solo di questo campionato !

  6. massimo1 scrive:

    Se ha dignità dovrebbe dimettersi e sarebbe meglio per tutti, non è mai stato un valore aggiunto x la squadra.

  7. tunga scrive:

    credo che invece che questo fa il paio con la cacciata di frati.
    una sicieta strutturatanon fa mai una cosa del genere. magari gli da una multa ma non allenare che vuol dire?
    comunque non mi piace la trada intrapresa.
    lo ha scelto la dirigenza e dopo un.mese gia non va piu bene.
    per me il rovigo rischia di bucare pure i play off

  8. DOLOC scrive:

    La verità fa sempre male, ma almeno qualcuno ha avuto il coraggio di dirla al costo di rimetterci!
    Il caos di tutto ciò è che la dirigenza non ha saputo fare gli acquisti necessari per rinforzare la rosa, che senso ha aver preso tutti questi estremi! Zambelli si è fidato ma ora stanno pagando le conseguenza gli allenatori ingiustamente….. se in una famiglia bisogna cambiare un divano, questo secondo qualcuno lo sostituiamo con una scarpiera? tanto ci si può sedere sopra! ma dove siamo arrivati, possibile mai che non ci fosse un’apertura valida in giro per il mondo? se ci dovessero rimettere il posto ingiustamente gli allenatori, riporto indietro l’abbonamento….. troppo comodo trovare il capro espiatorio in chi allena…… o gioca senza essere mai stato in quel ruolo….. siamo sempre i soliti polesani…… e mi dispiace di questo!

    • barbin cursari scrive:

      bene ha fatto la società. wright è a rovigo dalla scorsa stagione e il suo lavoro non si è MAI visto. trequarti che improvvisano da un anno senza trovare uno straccio di gioco. l’anno scorso era “colpa” dei giocatori che non capivano… quest’anno è di chi è colpa? in più, il signor wright va a rilasciare un’intervista dove dice che non gli hanno preso i giocatori che voleva? chi pretendeva, carter, savea, brown, farrel? PER CORTESIA, SIGNOR WRIGHT, SI FACCIA DA PARTE. GRAZIE.

      • DOLOC scrive:

        Caro cursari….. il gioco nelle amichevoli si era iniziato a vedere ed a mio avviso anche interessante, il nostro punto debole in maniera inequivocabile è la mediana, il povero ragazzino Loro non può essere all’altezza di Chillon, troppo giovane ancora, e non si riesce a plasmare un estremo in apertura di ruolo, lo vogliamo capire oppure no? abbiamo la fortuna di avere fra i nostri dirigenti una che è stata fra le migliori aperture italiane, il primo italiano ad essere convocato fra i Barbarians…. e questo non mi sa individuare un’apertura di talento? che senso ha parlare di Carter e compagnia…. vuol dire solo arrampicarsi sugli specchi…. Viadana ha appena acquistato una nuova apertura in tutta fretta causa infortunio, ma nonha preso un estremo , scendiamo su questa terra per favore…. non facciamo polemiche sterili…..

        • ginomonza scrive:

          Mi sembra cosa buona e giusta quel che dici!

        • barbin cursari scrive:

          la mia non vuole essere polemica, sono i fatti. l’anno scorso avevamo rodriguez e chillon in mediana titolare (non proprio scarsi per il livello dell’eccellenza) e un certo basson estremo (pure lui bravino): il livello delle giocate della trequarti era penoso. nelle prime tre partite ufficiali abbiamo subito QUATTRO mete per intercetto, perchè wright insisteva nel salto dell’ultimo uomo, te ne sei scordato? eppure, ti ripeto, mediana ed estremo erano di qualità. il problema è che wright o non è all’altezza o non è in grado di trasmettere gli schemi ai giocatori. in entrambi i casi, non funziona.

          • DOLOC scrive:

            Credo a questo punto che non ci possa essere un dialogo con chi mi dice che Rodriguez era un’apertura di qualità….. era inguardabile per tutto il campionato, se vai a vedere i voti che settimanalmente prendeva era o 4 o 5. Poi gli andava bene due partite all’anno…… Basson ormai ha dato e senza nulla togliere al suo operato, forse era l’elemento destabilizzante in quanto imponeva i suoi schemi e non quelli degli allenatori…. in quanto alle mete prese, caro cursari, ti ricordo che se uno non placca non è colpa dell’allenatore è perchè hai poca voglia di farti male….. abbiamo poi fatto un errore madornale lasciare andare via Menon a suo tempo, Van Niekerk che è da quasi due anni fuori, insomma insisto, un buon regista che non si chiami Rodriguez per piacere e le cose sii sistemano…..

    • fracassosandona scrive:

      li hanno presi perché a mali estremi estremi rimedi…

  9. Cuco23 scrive:

    Parliamo chiaramente: Wright ha sbagliato a fare queste esternazioni alla stampa, non si fa così e già che a Rovigo non si riesce mai ad avere un ambiente tranquillo e sereno (di ‘sti ultimi tempi poi…) ci mancava solo anche questo. Se aveva rimostranze da fare doveva farle alla società, gridare alla stampa lascia il tempo che trova. Ritengo giusto che la società abbia punito questo comportamento con questi 15gg di sospensione che a mio avviso sono più simbolici che disciplinari, a meno di ulteriori evoluzioni della vicenda. Detto ciò, sul fatto che la campagna acquisti sia stata un po’ gestita male su alcuni innesti sono pienamente d’accordo, e sia dalle amichevoli che dalle prime partite ho visto giocatori usati fuori ruolo con tutte le difficoltà che derivano dal caso, in aggiunta al fatto che mancano dei giocatori buoni in posizioni chiave (in primis nell’apertura, tralasciando poi l’inesperienza del giovane Loro in attesa del rientro di Chillon a MM).

  10. In Birra Veritas scrive:

    Una società allo sbando…

  11. Bubi scrive:

    Le scelte dei giocatori le hanno fatte i dirigenti, come aveva detto anche Zambelli nelle interviste estive. Fasso tutto mi. … ed ha fatto male.scelte pessime . Adesso facile dare la colpa agli allenatori. D’altra parte è la prassi ……. Wright è onesto e limpido, quando vogliono farti mangiare me. ….da per scaricare le colpe, alla fine anche tu ti levi qualche sassolino dalla scarpa.

    • DOLOC scrive:

      pienamente d’accordo!

    • barbin cursari scrive:

      io invece sono convinto che la rosa di quest’anno sia di prim’ordine. ci sono giocatori che possono ricoprire più ruoli con buoni risultati. i primi otto uomini sono forse i migliori dell’eccellenza (d’amico, momberg, brugnara, lubian, ruffolo, zanini, de marchi e ferro: chi ha delle terze linee cosi?). odiete lo conosciamo. davies e wepu si devono ambientare ma hanno già fatto vedere buone cose. piuttosto ha ragione zambelli: la squadra DEVE avere una fisionomia definitiva. i titolari devono essere riconosciuti. non esiste avere 20 titolari. se le “seconde scelte” vogliono il posto se lo sudano, come accade ovunque. se tu cambi 4/5 giocatori ogni partita, l’amalgama e gli automatismi non arriveranno mai. al netto degli infortuni, ovviamente.

    • barbin cursari scrive:

      wright sarà anche onesto e limpido, non lo metto in dubbio, ma se hai delle rimostranze da fare alla società le fai in privato o nelle sedi opportune. non al gazzettino. se go da dirte mona teo digo in facia, no sul giornae…

  12. polesinerugby scrive:

    Bisognerebbe mandare via per primo bettarello, non è mai stato adeguato per una squadra con le ambizioni del Rovigo!!

  13. tunga scrive:

    io non voglio fare commenti su chi non conosco.ma a rovigo è tutto al contrario.
    mi da l idea di chi vuole comendare a prescindere.
    se scegli un allenatore non puoi metterlo in dissuasione alla 3 di campionato.
    non puoi sospenderlo xche ne destabilizzi il rapporto con i giicatori.
    non cacci un tecnico primo in classifica.
    vuol dire che il management ha lotte interne non é in sintonia e non sa come si gestisce un team.
    se invece lo sa allora lo fa cosi x potere personale

  14. james1971 scrive:

    Rovigo non ha un presidente ma un “padrone”…. che oltre tutto sa poco di rugby e si affida in modo ondivago ora a questo ora a quello (come consiglieri), gente che poi finisce in disgrazia perchè il “padrone” cambia spesso idea e inoltre deve sempre trovare qualcuno cui addossare colpe in quanto lui NON SBAGLIA MAI, non può sbagliare per definizione. Alla fine dello scorso campionato ha dichiarato che la squadra la faceva la società e che gli allenatori pensassero solo ad allenare… A settembre, dopo una campagna acquisti che ha collezionato 5 estremi e nessuna apertura, ha avuto il coraggio di dire che la formazione era stata costruita seguendo i desiderata dei tecnici… Non lo ha detto chiacchierando con gli amici ma lo ha dichiarato a tutti i giornali…. Quale allenatore si costruirebbe la squadra con 5 estremi? Wright ha solo precisato che lo staff non aveva responsabilità sulla campagna acquisti ed è la verità. Lo hanno punito in un modo vergognoso che rischia di “sputtanarlo” a livello professionale…. Il Consiglio di amministrazione? Quello non è un vero CdA, ma una “corte” di personaggi che non fanno che approvare ogni colpo di testa del presidente-padrone….

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento