Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

All Blacks: punizione sospesa, Jerome Kaino torna in gruppo

Il flanker non giocherà comunque contro gli Springboks. L'esclusione dalla nazionale riguardava problemi personali
ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Dopo averlo escluso dal gruppo a causa di alcune rivelazioni sulla sua vita privata (su cui la NZRU è al solito intransigente), la Nuova Zelanda ha convocato nuovamente Jerome Kaino e lo ha aggregato al resto della squadra in ritiro a Albany. Il flanker 34enne, tuttavia, non verrà considerato per la partita casalinga di sabato contro il Sudafrica, visto che il suo reintegro all’interno degli All Blacks è dovuto di fatto soltanto ad un problema alla spalla per Vaea Fifita, che ha indossato la maglia numero 6 contro l’Argentina.

 

“Abbiamo parlato con lui di recente – ha spiegato Ian Foster, assistant coach di Hansen, al New Zealand Herald - Giocherà di nuovo in Mitre 10 Cup (con Auckland, ndr) poiché è stato fuori per un po’. Dovrà dimostrarci che è nella forma giusta per tornare a giocare, ma è grandioso averlo di nuovo”.  Il giocatore e lo staff degli All Blacks, del resto, possono permettersi di non forzare i tempi relativi al suo rientro definitivo in squadra, considerando l’affidabilità di un guerriero come Liam Squire (titolare nelle due sfide contro l’Australia) e l’esplosione proprio di Fifita nel suo primo match da titolare, in cui ha messo a ferro e fuoco la difesa dei Pumas nel secondo tempo con una meta e un paio di corse brucianti. Con una coperta così lunga, anche un bi-campione del mondo come Kaino, con 81 cap e 12 mete all’attivo in Nazionale, può concedersi (pur se forzato) un periodo di riposo.


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



8 risposte a “All Blacks: punizione sospesa, Jerome Kaino torna in gruppo”

  1. insidecenter scrive:

    Gentilissima @redazione, va bene che il nostro campionato di eccellenza oramai viene snobbato ed ha valore mediatico quasi quanto quello della Old, però mettere almeno un articoluccio, due righe, un richiamo alla presentazione fatta oggi alle 12:00 piuttosto che la notizia della punizione sospesa a questo signore in foto, sarebbe stata cosa gradita! Grazie

  2. TommyHowlett scrive:

    Mi sa tanto che se Fifita continua così e Squire fa altrettanto, per il “vecchio” Kaino il periodo di riposo con gli Abs non finirà più…

  3. Frank_BOBO scrive:

    Ahah..sono d’accordo. Consiglierei anche di tener d’occhio la giovanissima prima linea di Wellinghton: il già noto Aumua ed uno spaventoso pilone dx di nome Fidow (l’ho notato ieri nel R4 del Campionato provinciale).

    Alla luce di questi nuovi fenomeni che spuntano come funghi mi viene da pensare al fatto che la battuta di Eddy Jones sulla poca profondità degli AB, sia solo una specie di pre-tattica.

    Ovviamente, è la mia opinione..

    Ps: concordo con Insidecenter, aggiungo che non si puo’ trascurare una notizia sugli AB, secondo me: un cambiamento dei tutti neri è come un aggiornamento del sistema operativo di un pc…influenza tutto il resto.

    Viva l’Eccellenza!! A presto

  4. fracassosandona scrive:

    la nuova zelanda mira a diventare uno stato etico o confessionale?

    già ora vendono un pacchetto di sigarette a 20 euro e se abiti in condominio ti possono sanzionare se fumi nel terrazzo di casa tua, il loro obiettivo dichiarato è arrivare all’abolizione totale del fumo entro il 2025…
    penalizzano un giocatore professionista per una fuga extraconiugale, che potrà anche scandalizzare qualcuno, ma che non è reato…

    lascio a loro la leadership nel rugby molto volentieri e mi tengo la mia libertà…
    :-)

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento