Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Si chiudono a Twickenham le Sevens World Series 2016-17

Appuntamento questo weekend: è lotta per il secondo posto
Perry Baker USA 7s v Fiji Rugby Sevens

Ph. Reuters / Action Images

Appuntamento a Twickenham questo weekend per le Sevens World Series maschili -ultima tappa della stagione 2016-2017- con il Sudafrica già diplomatosi campione domenica a Parigi con una giornata d’anticipo.

 

La principale sfida sarà quella per il secondo posto in classifica generale. L’Inghilterra di Dan Norton lo ha strappato a Fiji proprio in terra francese, e davanti al pubblico di casa farà di tutto per confermarlo: per i britannici sarebbe infatti anche il miglior risultato del decennio. Dal canto loro i campioni olimpici figiani (anche detentori uscenti delle World Series), assai sotto tono a Parigi lo scorso fine settimana, puntano a chiudere la stagione in bellezza, dopo aver collezionato un oro e tre argenti nei nove tornei finora disputati quest’anno.

Sarà battaglia, oltre che per il prestigio, anche per le posizioni al di fuori del podio. Al momento la classifica vede la Nuova Zelanda quarta, con 13 punti di vantaggio sugli Stati Uniti. Le Eagles, al loro miglior posizionamento di sempre, sono però in costante crescita, trascinate da uno straripante Perry Baker, miglior realizzatore assoluto del torneo in corso con 49 mete messe a segno, di cui 8 soltanto nel weekend parigino. Il sesto posto è occupato dall’Australia, ma con la Scozia (sorprendente in Francia) che sogna di fare il bis a Londra, dove proprio lo scorso anno vinse la sua prima medaglia d’oro, e scalare ancora posizioni in classifica dopo il doppio balzo della settimana passata.

 

Interessanti le sfide già previste nella giornata del sabato, grazie a un sorteggio che ha dato vita a Gironi dall’esito non scontato.

Nella Pool A il Sudafrica si confronterà con USA, Galles e Kenya. In Pool B saranno di fronte Scozia, Francia (di nuovo senza Vakatawa, squalificato per una giornata dopo Parigi), Argentina e Russia. La Pool C vedrà scendere in campo Fiji, All Blacks, Canada e Giappone. In Pool D, infine, i padroni di casa inglesi giocheranno insieme ad Australia, Samoa e Spagna, con gli iberici nuovamente squadra ospite della tappa in vista del loro inserimento tra i 15 “core teams” del prossimo anno.

Kick off sabato mattina alle 10:30 ora italiana con la sfida tra Fiji e Canada e match fino alle 19:30. La seconda giornata di gare riparte alle 10:30 della domenica; semifinali dalle 15:48, finale Challenge Trophy alle 17:32 e finalissima alle 18:57. Diretta streaming sul sito World Rugby.

 

Gironi:
Pool A: Sudafrica, Stati Uniti, Galles, Kenya
Pool B: Scozia, Francia, Argentina, Russia
Pool C: Fiji, Nuova Zelanda, Canada, Giappone
Pool D: Inghilterra, Australia, Samoa, Spagna

Classifica: Sudafrica 179, Inghilterra 145, Fiji 142, Nuova Zelanda 127, Stati Uniti 114, Australia 101, Scozia 87.

 

di Francesco Rasero


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento