Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Giappone, in 14.000 per la finale del campionato universitario di rugby

Entusiasmo in vista del Mondiale: 76 candidature per ospitare le venti squadre

giappone rugby

13.776. E’ questo il numero di spettatori che il 9 gennaio hanno affollato gli spalti del Prince Chichibu Memorial Ground di Tokyo, casa del rugby giapponese, per assistere alla finale dell’edizione numero 53 del campionato universitario di rugby giapponese (All-Japan University Rugby Football Championship). La vittoria, per l’ottava volta consecutiva, è andata alla Teikyo University (guidata in regia dall’apertura Rikiya Matsuda, 3 caps con il Giappone), grazie al trionfo in finale per 33-26 contro la Tokai University.

 

Intano, World Rugby ha fatto sapere che sono 76 le candidature ricevute da città e prefetture per la scelta dei venti Team Camps in cui faranno base le squadre che parteciperanno al Mondiale 2019.

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



10 risposte a “Giappone, in 14.000 per la finale del campionato universitario di rugby”

  1. frank scrive:

    Ma il Giappone cosa porta? In queste giornate mi manca tantissimo il contraddittorio di AdG.

  2. federico66 scrive:

    …avendo notizie sulla cultura giapponese per il lavoro, non mi stupirebbe che avessero una clausula comprendente la partecipazione (come spettatori) alle manifestazioni sportive… ;)

  3. fabiogenova scrive:

    Se non ricordo male l’anno scorso la finale dei campionati universitari era stata vista da 25 mila spettatori o giù di lì. Sono sempre bei numeri, ma se la finale del campionato studentesco fa più spettatori della franchigia in Super 18 a Singapore comunque c’è qualcosa che va capito più fondo. Può darsi che la competizione universitaria sia il piatto forte e il rugby faccia da sfondo alla rivalità tra le università. Chi ne sa di più riesce a dire qualcosa?

  4. xnebiax scrive:

    Un altro mondo. Cresceranno tanto nei prossimi 6-7 anni e forse anche oltre.

  5. Jager scrive:

    14000 spettatori sono numeri impressionanti ! il Giappone è assolutamente il paese con il più grossso potenziale per il futuro : disponibilità finanziaria , capacità organizzative proverbiali , mercato …… praticamente il paese ideale secondo le esigenze di WR , per questo motivo credo che paesi come Georgia e Romania continueranno a rimanere ai margini del ” rugby che conta” ( bruttta definizione , ma pragmatica ) , oltre ad esssere secondo me inferiori a livello tecnico , mancano delle qualità sopra citate che sono ormai fondamentali in uno sport professionistico costretto a fare necessariamente i conti con il business . Noi in Italia dobbbiamo svegliarci o gioco forza saremo messi da parte .

  6. leo64 scrive:

    Neanche a Padova dopo aver vinto con il Sudafrica c’era tanta gente. Sono sempre più convinto che il Rugby non è il nostro Sport peccato.

    • Meridion scrive:

      Finale super 10del 2000 : Roma-L’Aquila 15000 spettatori , Finali del 2007 e 2008 Bennetton vs Viadana e Calvisano fecero 11000 spettatori, su questi dati direi che da allora si son fatte parecchie cazzate per far scendere questi numeri…Ma va anche detto che è cosi in quasi tutti gli sport made in Italy Calcio compreso.

  7. edulomu scrive:

    Se per la finale tra Rovigo e Calvisano ci fosse stata la possibilità di avere una capienza di 14.000 spettatori lo stadio sarebbe stato tutto esaurito.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento