Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Zebre Rugby: in mattinata l’incontro con il mondo politico e imprenditoriale

Le istituzioni del territorio si muovono. Già pronto un gruppo di imprenditori?
ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Dopo il lungo comunicato rilasciato dal Consiglio di Amministrazione delle Zebre Rugby nella giornata di lunedì, in cui tra le altre cose si specificava che “La franchigia del Nord-Ovest trova in Parma una collocazione ideale sia dal punto di vista sportivo -in considerazione di ciò che la città ha sempre dato al rugby- che dal punto di vista territoriale”, arriva la tavola rotonda per far incontrare le parti nel tentativo di evitare il trasloco dei bianconeri.

 

Si terrà nella tarda mattinata di martedì 10 dicembre, presso la sede della Provincia di Parma, una conferenza stampa tra rappresentanti delle Zebre (il Presidente Stefano Pagliarini) e delle istituzioni territoriali (il Presidente della Provincia Filippo Fritelli, l’Assessore allo Sport del Comune di Parma Giovanni Marani, il consigliere regionale Alessandro Cardinali). All’incontro sono inoltre invitati “gli esponenti delle categorie economiche del Parmense, e un rappresentante FIR”, come si legge nel comunicato rilasciato dalla Provincia.

 

Intano, sulla Gazzetta dello Sport si legge che l’ex Presidente Giancarlo Dondi avrebbe già individuato un gruppo di imprenditori locali che avrebbe dato l’ok per subentrare alla gestione privata e rilevare la società. Il gruppo avrebbe già presentato alla Federazione un piano di richiesta aiuto iniziale.

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



28 risposte a “Zebre Rugby: in mattinata l’incontro con il mondo politico e imprenditoriale”

  1. Huxley Boyd scrive:

    Imprenditori privati, piano di aiuti dalla federazione? Capitalismo sportivo di S(s)tato?

    • zappinbo scrive:

      senza vergogna! devono giá alla FIR 1,1 milioni di quest’anno, e ora vogliono altri aiuti? per superare il budget di Treviso senza scucire un soldo? Fenomenali, quelli a Parma

      • LiukMarc scrive:

        Che appunto offrono “una collocazione ideale” ai soldi federali :-)

        • Jock scrive:

          Tanto, non ce la fanno; di gente che tiri fuori soldi in misura adeguata, con una prospettiva a lungo, ogni anno, non ne trovano. Possono metterci una toppa, ma a lungo termine, senza un definitivo e prospettico intervento FIR, nisba. Ma ha qualche problema di schei. E spostarli, non li vuole nessuno, a Calvisano conviene fare compravendita con le Zebre, che ci hanno anche l’Accademia attaccata, ma da lì a Parma. E mettere i bastoni tra le ruote di Treviso, che se le lascia mettere. Roma, non so , ma non credo.

          • zappinbo scrive:

            no ma il rischio é che nuovi “Manenti” rilevino per un sacco di farina (200mila) il capitale e il controllo di un giocattolo interamente spesato dalla Federazione (Noi). Lo dicono chiaramente: un aiuto, cioé altri soldi oltre i 4 giá assicurati.

  2. Dusty scrive:

    Spero veramente che non sia un tentativo tardivo. Al di là dei rappresentanti istituzionali/politici vedremo quali e quanti saranno quelli del mondo economico e produttivo e che intenzioni manifesteranno. Certo che se non si sono fatti avanti finora dubito che adesso facciano qualcosa a meno che fiutino l’affare.

    • zappinbo scrive:

      “é invitato un rappresentante della FIR”. Chi si presenterá, lo “stregatto” Cantoni? Non lo sanno neanche loro. O il contabile che gli fa presente che se non restituiscono gli 1,1 milioni devono almeno rendicontare OGNI centesimo dal 2015-16 ad oggi. Si vedranno delle belle, 5,4 milioni all’anno non spariscono nel nulla

  3. zappinbo scrive:

    Per favore, non ritirate fuori ancora Dondi! Ha giá dato, e quanto ha dato :-)
    Parma Calcio, la seconda, Ciak si gira

  4. leo64 scrive:

    Qui se non cambiano i dirigenti gli allenatori non cambierà mai niente la capite o no. Pensate quanti soldi spetperati tra Aironi e Zebre a bastaaaaa.

  5. Dusty scrive:

    Comunque vorrei far notare che quello di stamani non è un incontro o meglio (come si dice oggi) un tavolo fra soggetti pubblici e privati bensì una conferenza stampa indetta dalla provincia(ente pubblico dal futuro incerto per via della legge Del Rio) a cui sono state invitate le categorie economiche del territorio.
    Scusate ma nutro forti dubbi.

  6. cassina scrive:

    Dopo anni mi sono convinto che nel pro12 il rugby italiano abbaia imparato una sola cosa, usare il pallottoliere, troppa differenza tra italiane e celtiche…. penso che vi siano giocatori delle zebre che negli ultimi anni abbiano vinto il 5% delle partite…..ma quale fiducia nei propri mezzi e nei mezzi della propria squadra può avere?

    UN PASSO INDIETRO, si torni all’eccellenza “forte”, i soldi FIR vengano investiti in centri di formazione giovanile al servizio delle squadre di eccellenza.

    E finalmente FINE delle zebre, Parma diventi la casa della nazionale, accademie e delle sfide di eccellenza di vertice,

    Ciao Ciao

  7. panda scrive:

    Si vede come con lungimiranza si perseveri in questo progetto dai grandi risultati economico sportivi e di sviluppo.
    Avrei piacere di guardare in faccia questi gruppi di imprenditori vecchi e nuovi e vorrei sapere quanti euro sono realmente disposti a mettere nel progetto ( non a parole) e per quanti anni.
    Quanto ai politici penso debbano avere altre priorità che non una franchigia di rugby.
    Ma si rendono conto che il pubblico degli appassionati di rugby ha già bocciato questo fallimentare progetto?
    Penso che, come al campo non va quasi più nessuno, siamo rimasti in pochissimi ammalati di questo gioco a seguire le partite su eurosport.
    Io, lo confesso, ultimamente nei secondi tempi a volte cambio canale per alcuni minuti tanto mi innervosisce lo spettacolo offerto.
    Come se non vedendo potessero cambiare le cose.

  8. boh scrive:

    Conclusioni della conferenza stampa è da vedere, quanti saranno i partecipanti invitati. E se saranno veramente interessati. “grazie per averci invitato, vi faremo sapere”

  9. Mr Ian scrive:

    secondo me si stanno mettendo di traverso per non far spostare la franchigia a Calvisano, magari vogliono una buonuscita per il tempo perso…

  10. Katmandu scrive:

    Io spero solo che sia vero e che ci sia gente di buona volontà e con vedute giuste

  11. deegan scrive:

    1.000.000 di euro per finire il campionato…..

  12. fabiogenova scrive:

    Al di là della dichiarazione “le Zebre Parma vogliono vincere la pro 12″ (belin, a tutto c’è un limite), Pagliarini fa bene a dire queste cose. La possibilità di spostare le Zebre verso altri lidi è ormai dichiarata e se ci sono imprenditori locali (BARILLA?) intenzionati a fare qualcosa escano fuori ora o mai più. Parma rischia di perdere la pro 12 e tuttavia all’orizzonte sembrano esserci ipotesi ancor meno credibili.
    Nel 2016, se non dico belinate, in pro 12 le Zebre hanno vinto solo una volta al Lanfranchi. Diciamo una e mezza, perché con Connacht tutto lasciava presagire una vittoria con bonus. E questo pesa parecchio sul pubblico, ormai sfiduciato.

  13. 6nazioni scrive:

    si continua con la solita fuffa beato chi ci crede.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento