Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Women’s Rugby World Cup 2017: il calendario dell’Italia

Per le Azzurre esordio contro gli Stati Uniti il 9 agosto
italia femminile rugby

ph. Sebastiano Pessina

World Rugby ha reso noto il calendario della Women’s Rugby World Cup, la Coppa del Mondo Femminile in calendario a Dublino dal 9 al 26 agosto e che vede la partecipazione dell’Italia. Le Azzurre esordiranno mercoledì 9 agosto contro gli Stati Uniti al Bowl di Dublino, per poi scendere in campo il 13 al Billings Park contro l’Inghilterra. Il terzo impegno è invece contro la Spagna, ultima squadra del Girone ad essersi qualificata grazie alla vittoria contro la Scozia nello spareggio: la sfida alle furie rosse è in calendario il 17 agosto di nuovo al The Bowl. Di seguito tutti i dettagli delle partite dell’Italia, mentre a questo link potete leggere l’intervista al Commissario Tecnico Andrea Di Giandomenico della scorsa settimana. A questo link invece il calendario completo.

 

Women’s Rugby World Cup 2017

Poule A: Hong Kong, Galles, Nuova Zelanda, Canada.
Poule B: Spagna, Italia, Stati Uniti, Inghilterra
Poule C: Australia, Irlanda, Francia, Giappone

 

 

Women’s Rugby World Cup 2017  – Italia

Italia v Stati Uniti -9 agosto – 16:30 – The Bowl
Italia v Inghilterra – 13 agosto – 14:30 – Billings Park
Italia v Spagna – 17 agosto – 14:45 – The Bowl

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



6 risposte a “Women’s Rugby World Cup 2017: il calendario dell’Italia”

  1. carpediem scrive:

    a differenza nostra, le ragazze non deludono mai!
    forza mule, mai molar!!!!

  2. Elena scrive:

    Ottimo, adesso posso iniziare ad organizzare la gita :)

  3. Pumba scrive:

    Anche se è ancora presto … in bocca al lupo ragazze … orgoglio del rugby azzurro !!

  4. Hullalla scrive:

    Un grandissimo in bocca al lupo!

  5. gattonero scrive:

    questo e’ un mondiale che potremmo organizzare anche in italia,avremmo una squadra competitiva con costi ragionevoli per il nostro budget,trovando anche stadi decenti per l’evento.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento