Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Munster, il ritorno a Parigi in memoria di Anthony Foley

Sabato pomeriggio la Red Army recupera il match contro il Racing 92, rinviato ad ottobre per la morte del suo head coach
munster pro12

ph. Jason O’Callaghan

Due mesi e mezzo dopo, Racing 92 e Munster recupereranno il match di Champions Cup rinviato lo scorso 16 ottobre per la morte di Anthony Foley, 42enne head coach della squadra irlandese (nonché ex giocatore della Red Army e della nazionale) stroncato da un edema polmonare nella sua stanza d’albergo a Parigi nella notte precedente alla partita. Una sfida dal tasso emozionale ancor più elevato del solito per giocatori e staff di Munster, che vorranno continuare a rendere omaggio al loro compianto allenatore anche contro i campioni di Francia, ultimi nella Pool con zero punti contro gli 11 raccolti dalla Red Army, vittoriosa dieci volte negli undici incontri successivi alla scomparsa di Foley. “È nei nostri pensieri ogni settimana – ricorda il Director of Rugby della società, Rassie Erasmus, a The42.ie - Abbiamo costruito delle strategie e degli obiettivi intorno ad Axel. Sarà un weekend di grandi emozioni, ma saremo in grado di incanalarle nella giusta direzione”.

 

“Il miglior tributo che possiamo dedicare a Foley è di fare una partita che lo renderebbe fiero di noi – ha dichiarato Niall Scannell, tallonatore di Munster che ha esordito proprio sotto la sua guida – […] Abbiamo avuto a che fare con un sacco di cose emotivamente forti in questa stagione. Naturalmente sarà strano, ma dovremo pensare soltanto alla nostra performance. Abbiamo bisogno di aggrapparci alla nostra routine e di concentrarci sul rugby quando saremo là fuori”. Il ricordo di Anthony, tuttavia, è sempre ben presente nella testa di Scannell: “Qualche volta, durante una partita, quando fai un errore, pensi ‘Oh Dio, Axel mi tartasserà per questo ora!”. Ci sono cose che non possono essere superate velocemente. Ognuno di noi le affronta in maniera differente. Proveremo a non renderlo un viaggio carico di emozioni. ma sono sicuro che sarà strano”.


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



5 risposte a “Munster, il ritorno a Parigi in memoria di Anthony Foley”

  1. malpensante scrive:

    Simon Zebo; Andrew Conway, Jaco Taute, Rory Scannell, Ronan O’Mahony;
    Tyler Bleyendaal, Conor Murray; James Cronin, Niall Scannell, John Ryan; Donnacha Ryan, Billy Holland; Peter O’Mahony – capt., Tommy O’Donnell, CJ Stander
    Rhys Marshall, Dave Kilcoyne, Stephen Archer, Dave Foley, Jack O’Donoghue, Duncan Williams, Keith Earls, Francis Saili.

    time).
    Director of Rugby Rassie Erasmus also names his first changed European side this season.

    Five personnel changes are seen in the pack. Niall Scannell and John Ryan both return to join James Cronin in the front row while Donnacha Ryan comes into the second row in partnering Billy Holland who makes the positional switch from number 6.

    Tommy O’Donnell has overcome an ankle injury sustained at the Sportsground last weekend to continue at openside with the returning duo of captain Peter O’Mahony and CJ Stander taking charge at 6 and 8 respectively.

    Conor Murray and Tyler Bleyendaal resume their half back partnership, as do Rory Scannell and Jaco Taute in midfield.

    Simon Zebo’s return at fullback sees Andrew Conway move to the right wing with Ronan O’Mahony named on the opposite flank.

    Included among the replacements, should he feature tomorrow, Keith Earls will make his 50th European appearance.

    Along with those ruled out through injury, Jean Kleyn and Thomas Du Toit were unavailable for selection this week due to illness.

    Munster also need just one try to reach 400 in Europe’s top flight and would become the third club to reach this milestone with Toulouse and Leicester Tigers.

    Munster XV: Simon Zebo; Andrew Conway, Jaco Taute, Rory Scannell, Ronan O’Mahony; Tyler Bleyendaal, Conor Murray; James Cronin, Niall Scannell, John Ryan; Donnacha Ryan, Billy Holland; Peter O’Mahony – capt., Tommy O’Donnell, CJ Stander.

    Replacements: Rhys Marshall, Dave Kilcoyne, Stephen Archer, Dave Foley, Jack O’Donoghue, Duncan Williams, Keith Earls, Francis Saili.

    Juan Imhoff; Joe Rokocoko, Casey Laulala, Anthony Tuitavake, Teddy Thomas; Benjamin Dambielle, Xavier Chauveau; Khatchik Vartanov, Camille Chat, Luc Ducalcon; Gerbrandt Grobler, Francois van der Merwe; Chris Masoe, Matthieu Voisin, Antonie Claassen;
    Virgile Lacombe, Julien Brugnaut, Cedate Gomes Sa, Ali Williams, So’otala Fa’aso’o, James Hart, Dan Carter, Henry Chavancy.

  2. malpensante scrive:

    Sorry, ma mi s’è impicciato istallando l’update di openoffice..

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento