Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Qualifying Competition: Mogliano e Krasny Yar ai playoff

I russi espugnano nettamente il Battaglini eliminando il Petrarca dai giochi
mogliano calvisano eccellenza

ph. Massimiliano Carnabuci

Si è giocata la quarta giornata di Qualifying Competition, che ha sancito la vittoria finale di Mogliano e Krasny Yar nei due Gironi. I veneti affronteranno l’Enisei in sfida di andata ritorno per giocarsi l’accesso alla Challenge Cup 2017/18.

 

Calvisano-El Salvador: soffrono i bresciani, che battono 26-19 El Salvador. Buona partita degli ospiti spagnoli che hanno tenuto testa in mischia dimostrando aggressività. Ma la superiorità tecnica di Calvisano è prevalsa nella nebbia del San Michele.

 

Mogliano-Dendermonde: tutto facile per i veneti, che davanti al pubblico amico del Quaggia si impongono 48-17. Vittoria fondamentale per il primo posto.

 

Rovigo-Krasny Yar: dopo un primo tempo combattuto e chiuso sul 14-11 per gli ospiti, nella ripresa continua l’equilibrio fino all’ultimo quarto di gioco quando il Krasny Yar dilaga. Sono ben quattro le mete russe negli ultimi venti minuti, che chiudono il match sul 42-11 finale.

 

Heidelber-Petrarca: tutto facile per Padova, che si impone 55-7 in terra tedesca. Ma la vittoria non basta per scalzare dal primo posto il Krasny Yar, vittorioso al Battaglini.

 

Pool A: Krasny Yar 20; Petrarca Padova 19 punti; Patarò Calvisano 15; Dendermonde 0 (una partita in meno)
Pool B: Mogliano Rugby 12 punti; Femi-CZ Rovigo 6; El Salvador 6; Heidelberg 0 (una partita in meno)

 

Playoff (andata ritorno)
Mogliano-Enisei
Krasny Yar-Timisoara

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



31 risposte a “Qualifying Competition: Mogliano e Krasny Yar ai playoff”

  1. federico66 scrive:

    …3 del pool A davanti alla prima del pool B
    che strano torneo…

  2. Federico Barbarossa scrive:

    Grazie Rovigo

  3. fabrio13H scrive:

    Qualcuno sa cos’è successo a Mogliano che ha finito la partita in 12 uomini (almeno a qualche minuto dalla fine nello streaming, poi non so se ne ha perso ancora qualcuno :D ) ?!

  4. Rabbidaniel scrive:

    Mogliano ai PO con meno punti di Petrarca e di Calvisano.
    La formula di questa coppa è una ********* (mi autocensuro).

    • Osezno scrive:

      Ai PO con meno punti perchè ha giocato contro avversari diversi. Non sò perchè c’è un drama…

      • Rabbidaniel scrive:

        I gironi si incrociano. Magari se si giocasse con le squadre dei propri gironi ci sarebbe una logica. Ma qui di logica non ne vedo alcuna, nemmeno nella composizione dei gironi.

        • fracassosandona scrive:

          la logica è che puoi avere 340.000 euro per sostenere le spese necessarie ad affrontare una competizione internazionale in cui se sei fortunato potresti avere due trasferte a Mogliano e Rovigo e due partite in casa…

          in ogni caso il Mogliano è la meno attrezzata delle nostre e l’idea che possano rischiare di andare in challenge in quelle condizioni mi mette i brividi…

  5. ermy scrive:

    Ma il brainstorming per creare la formula dove l’hanno fatto? in osteria a colpi di fernet e china??? Secondo solo al “Trofeo Eccellenza”!!!

  6. Cuco23 scrive:

    L’ho già scritto ma lo ripeto comunque: questa è una competizione inutile. Serve solo a dare dei soldi senza motivo alle prime quattro squadre del campionato che poi spesso scendono in campo con atteggiamenti diciamo discutibili (al netto ovviamente della superiorità degli avversari). Nata in un contesto strano, dalla formula strana e per di più dalla dubbia utilità, tanto vale che la FIR come ha fatto nascere questa coppa (che di per sè l’idea poteva anche essere buona, ma l’attuazione fa schifo) la faccia pure scomparire, casomai investendo le proprie risorse per scopi migliori. Così la penso io, opinione personalissima.

    • Rabbidaniel scrive:

      Oppure basterebbe fare un barrage tra 8 squadre di Romania, Russia, Georgia, Belgio, Germania, Spagna e Portogallo. Noi le nostre due squadre ce le abbiamo già. Risparmieremmo anche un milioncino abbondante da spendere meglio.

  7. tunga scrive:

    la formula permette a Rovigo di perdere e far buttare fuori il Petrarca. 340 euro che se non arrivano non si pagano gli stipendi. mi spiace ma è una vergogna. e prima di scrivere comunicati e non andare alle riunione di club qualcuno dovrebbe guardarsi allo specchio. spiace tanto x i tifosi di Rovigo che non meritano una società così. siamo tutti italiani ma in queste situazioni esce fuori la nostra piccolezza. x non dire altro

  8. Svevo scrive:

    Ma a parte tutto sei sicuro che il Petrarca non ringrazi ?

  9. Nero scrive:

    La formula di questa competizione è veramente assurda ma ancora di più lo è stata la scelta del Petrarca avanti di 8 punti e con 3 mete all’attivo a soli 3 minuti dalla fine di andare per i pali invece che in touche ai 5 metri. Io mi sono enormemente arrabbiato per quella scelta ma ero l’unico di tutto lo stadio, gli altri grandi competenti di rugby tutti ad applaudire per il piazzato in mezzo ai pali e per aver battuto Rovigo. Sapendo che sarebbe potuto non bastare vincere tutte le partite per qualificarsi è stata veramente una scelta scellerata. Se il Petrarca non ce l’ha fatta lo deve anche al secondo tempo pessimo contro Mogliano dove ha concesso nel finale i 2 punti agli ospiti; se avesse fatto tornare a casa a mani vuote i trevigiani, il Rovigo vincendo oggi si sarebbe qualificato e dunque avrebbe affrontato con ben altro spirito la partita di oggi e probabilmente i russi non avrebbero preso 5 punti

  10. xnebiax scrive:

    Questa competizione, per essere equilibrata, dovrebbe avere una fase finale dove le 4 squadre con più punti si sfidano tra di loro. Le due migliori poi passano.
    Così come è adesso dipende tutto dalla composizione dei gironi.

  11. Meridion scrive:

    Mogliano-Enisei penso sarà a senso unico…Formula senza senso davvero è più complicata della formula dell’NFL ma li ha una logica!! Comunque per come stanno le cose probabile il prossimo anno ci saranno 2 Russe in challenge e una italiana !! Forse organizzare spareggi tra le underdog come si fa nel calcio non sarebbe male almeno per la champions cup

  12. faduc scrive:

    I soldi bisogna darli per ogni partita vinta

  13. dmc63 scrive:

    calvisano anche oggi perde colpi nelle nebbia.vediamo venerdi a s.donà,ma i calvini sembrano in calo

  14. Shane McDriscoll scrive:

    Io non capisco le perplessità sulla formula della competizione. E una formula già usata, la si usa per aumentare il numero delle partite in una competizione a gironi. Nella Anglo-welsh cup la si usa dalla stagione 2009-10. Ci sono 16 squadre in 4 gironi. Prima ogni squadra giocava 3 partite contro le altre del proprio girone, poi hanno cambiato e hanno incrociato i gironi così che ogni squadra gioca una partita in più. Nella vodacom cup di alcuni anni fa ricordo che c’erano 2 gironi da 7 squadre e ogni squadra giocava contro le 7 dell’altro girone. Entrambe, Anglo-welsh cup e vodacom cup sono competizioni che per lo più hanno lo scopo di dare la possibilità di giocare un rugby di buon livello a giocatori giovani. Non fa impazzire neanche me come formula ma esiste e si usa.
    Comunque la questione è semplice: per passare il turno devi arrivare primo nel tuo girone, alla fine ogni squadra di un girone gioca contro le stesse squadre delle altre quindi è un buon indicatore per capire chi è la migliore del girone.

    • Rabbidaniel scrive:

      Ci sono vari problemi, innanzitutto nella composizione dei gironi. Inoltre, essendo una competizione di qualificazione, con un ulteriore, cervellotico PO con le “uscenti” dalla Challenge, basterebbe fare un barrage a eliminazione diretta. Molto più economico, lineare e con la possibilità di mettere teste di serie sulla base dello storico.

  15. narodnik scrive:

    la formula non piace,pero’ la finale dovrebbe essere sensata,derby russo fra le piu’ meritevoli,spero proprio che venga trasmessa.

  16. panda scrive:

    Nessuno dice che sarebbe bastato vincere e giocare con più convinzione.
    Invece ogni anno si prendono batoste da squadre di nazioni che hanno un movimento dilettantistico e comunque più povero del nostro.
    Ho seguito le partita del Mogliano che mi è parsa l’unica squadra italiana che he preso questa manifestazione abbastanza sul serio.
    Le altre squadre parevano solo interessate al bonus economico della qualificazione.
    Vorrei segnalare una nota stonata.
    I commentatori della gara del Mogliano hanno continuato per tutta la partita a commentare con ironia e sorrisetti gli errori di una onesta squadra belga che comunque si è battuta molto bene per le sue possibilità.
    Inoltre si è continuato ad ironizzare sul loro numero 14 che si è battuto come un leone in più ruoli.

    • Antonio9 scrive:

      Mogliano unica squadra Italiana che ha giocato con convinzione? solo perché ha trovato un Calvisano nemmeno sceso in campo, tutte le altre delle sonore imbarcate.

    • Bradiporapido scrive:

      IMHO :)
      Non sono del tutto d’accordo con te. Seguo il Petrarca e penso che abbia fatto le due cose che dici: vinto (quattro partite su quattro)
      e giocato con convinzione: l’unico punto di bonus perso è stato nel derby con Rovigo. E si sa, il derby è sempre una partita a se.

      Poi per carità si può discutere della formula, che non mi piace affatto, ma che per onestà bisogna dire era uguale per tutti.

      L’unico rimpianto che ho da simpatizzante Petrarchino e di non aver potuto vedere una partita tra i neri ed il Krasny Yar, giusto per avere un’idea della loro effettiva forza.
      Ad ottobre ho visto le partite contro Rovigo e Mogliano e il Petrarca mi è piaciuto (fate però la tara al commento visto che non sono molto esperto). Per contro il Krasny, pur meritando non mi ha entusiasmato contro Rovigo.

      Spero che l’anno prossimo, se questa competizione ci sarà ancora, abbia una formula diversa (e mi sa che non sono il solo…)

      • stmky scrive:

        Exactly! The formula needs to be changed. What go Mogliano and Petrarch not – it’s not fair. Teams must play within its own group. To be equal to the Number of games at home and away, you just need two groups of 5 teams. Play 2 games at home and two games away. You can add a champion of Georgia and from Russia Kuban Krasnodar. They are located in the south of Russia, near the Black Sea.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento