Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Champions Cup: Zebre, niente da fare a Tolosa. Finisce 54-15

I ducali pagano carissimo un primo tempo con sei mete concesse
tolosa rugby

ph. Reuters

Partono bene le Zebre che dopo appena tre minuti trovano la meta con Tommaso D’Apice che cattura una rimessa di casa ai cinque metri, ma da quel momento in poi il primo tempo è di completa marca francese. Tolosa raddrizza subito il match con Galan (pick and go avanzanti con il pack), poi in sequenza arrivano le mete di Perez (break di Flood dopo touche rubata), Huget (break di Gray e ricicli veloci alla mano), Bonneval (buco profondo di Huget che serve il sostegno che deve solo schiacciare), Flood (dopo calcio che beffa Palazzani nel rimbalzo) e Steenkamp (meta sotto i pali dopo cariche). Le Zebre sul finale di frazione si riaffacciano avanti con Furno che non trova l’abbrivio giusto. I primi quaranta si chiudono sul 40-10 Tolosa.

 

Nella ripresa le Zebre giocano decisamente con un piglio diverso e maggiore aggressività. Vero che lo Stade forza forse in modo eccessivo l’esecuzione, ma la difesa rovesciata ducale più di una volta mette in difficoltà la linea francese. Dopo cinque minuti arriva la meta di Meyer, su allargamento dopo bella carica verticale di Afamasaga. Un placcaggio raddoppiato forza la turnover ball recuperata da Bellini che si invola, ma sugli sviluppi dell’azione una cacciata a terra al limite sventa il pericolo per i padroni di casa. Tolosa torna in carreggiata e prima del finale di partita marca con Perez (alla bandierina) e David (invenzione al piede di McAlister). Finisce 54-15.

 

 

Tolosa: Huget, Bonneval, Fritz, Flood, Perez, McAlister, Marques; Galan, Gray T., Dusautoir (c), Tekori, Lamboley, Johnston, Tolofua C., Steenkamp
A disposizione: Mauvaka, Kakovin, Van Dyk, Faasalele, Tolofua S., Bezy, David, Kunatani

Marcatori Tolosa
Mete: Gillian Galan (6), Paul Perez (16, 57) Yoann Huget (20), Arthur Bonneval (23), Toby Flood (25), Gurthro Steenkamp (37), Yann David (62)
Conversioni: Toby Flood (7, 21, 24, 26, 38, 58, 63)
Punizioni:

 

Zebre Rugby: Guglielmo Palazzani, Mattia Bellini, Matteo Pratichetti, Faialaga Afamasaga, Kayle Van Zyl, Carlo Canna, Marcello Violi, Derick Minnie, Johan Meyer, Joshua Furno, George Biagi (c), Gideon Koegelenberg, Pietro Ceccarelli, Tommaso D’Apice, Bruno Postiglioni
A disposizione: Carlo Festuccia, Andrea De Marchi, Guillermo Roan, Valerio Bernabò, Christoffel Du Plessis, Carlo Engelbrecht, Serafin Bordoli, Tommaso Castello

Marcatori Zebre Rugby
Mete: D’Apice (3), Meyer (45)
Conversioni: Canna (4)
Punizioni: Canna (10)


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



19 risposte a “Champions Cup: Zebre, niente da fare a Tolosa. Finisce 54-15”

  1. Rabbidaniel scrive:

    In questa giornata si cominciano a vedere risultati ampi. Gli Ospreys ne hanno rifilati 70 a Grenoble. Evidentemente chi deve concentrarsi sul campionato alza il piede.

  2. Federico Barbarossa scrive:

    Che difesa INESISTENTE….

  3. cammy scrive:

    Afasamaga 1.65 x 72kg è meglio di quasi tutti i nostri centri offensivamente e difensivamente..

  4. Sergio Martin scrive:

    Non era la partita da vincere, ma almeno si poteva fare di più per contenere il passivo. Nella seconda meta’ del primo tempo da un certo momento non s’è capito più niente: placcaggi morbidi o lisciati, calcetti a scavalcare avversari su cui i nostri non correvano, mischie che cascavano, sostegni che non arrivavano, mete a grappoli… Nel secondo tempo nel complesso meglio, anche se a quel punto Il Tolosa aveva messo al sicuro il bonus. La mediana entrata in sostituzione di quella titolare non mi è dispiaciuta, soprattutto il mediano di mischia Engelbrecht. Buona la prova di Afamasaga, che oltre a dimostrare di essere un buon giocatore d’impatto, ha anche fatto vedere che intende impegnarsi e che non è venuto con la piroga a fare una vacanza… Comunque il grosso della differenza l’hanno fatta le bollicine dello Champagne, perché quando i Francesi hanno accelerato, la difesa delle Zebre e’ stata messa alle corde come il pugile suonato. E a loro veniva tutto, a noi niente ed eravamo più lenti. Così è piu difficile creare buchi…

  5. Meridion scrive:

    Certo vorrei però sapere i TMO a volte che ci stanno a fare.., Zebre che soffrono di blackout paurosi e peccano in placcaggi che a quel livello dovrebbero essere facili…Che dire onestamente mi sarebbe piaciuto vedere le Zebre in challenge magari si giocava il passaggio del Turno.. magari..

  6. filosofo scrive:

    Il punteggio è peggiore di quanto le Zebre abbiano giocato, almeno nel secondo tempo. Poi se il TMO concede la meta a Furno che è identica a quella convalidata a loro alla fine del primo tempo forse parliamo di un punteggio diverso (non del risultato finale, mai in discussione).

    • mistral scrive:

      …questione di punti di vista, daltra parte si potrebbe dire “il punteggio è migliore di quanto i tolosani abbiano giocato, almeno nel secondo tempo”… …ma è questione che non potremo mai dirimere, pura filosofia :-)

  7. donatella pisaneschi scrive:

    In preparazione del derby italico del pro12 volevo avere conferma della diretta di eurosport. Mentre purtroppo mi risulta che la partita non vada in on demand.
    Ne sapete qualcosa?

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento