Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Mogliano e Bassano Rugby, un progetto per crescere insieme

Un ciclo di allenamenti condivisi per Prima Squadra e giovanili. Con la garanzia di Properzi
bassano rugby

ph. Stefano Sartore/Bassanosport

Un progetto per aiutare un club del proprio territorio nella crescita tecnica. E’ quanto portato avanti anche per questa stagione da Mogliano e Bassano, club separati da una sessantina di chilometri ma rugbisticamente ben più vicini. Ogni due mesi le squadre terranno una seduta di allenamento condivisa sul campo del Bassano, parte di un progetto di condivisione tecnica che coinvolge le due Prime Squadre (Bassano gioca nella C Nazionale) ma anche le categorie Under 18 e Under 16. Del resto, al Quaggia militano diversi atleti dalla società giallorossa (Edoardo Ferraro, Marco Zanon, Daniel Orso e capitan Marco Filippucci) e la volontà è quella di proseguire nell’importante collaborazione. La prima seduta della stagione 2016 si è tenuta giovedì 10 novembre.

 

“C’è un legame forte che unisce Bassano al Mogliano – racconta il Presidente del Rugby Bassano Antonio Filippucci – scambi tecnici, iniziative di confronto e allenamenti specifici sulla base di alcune nostre richieste hanno dato ottimi risultati, sia a livello di prima squadra ma anche per quanto riguarda la crescita del movimento giovanile. I numerosi giocatori bassanesi e Mogliano, la vicinanza geografica e l’unità di intenti ci lasciano soddisfatti per la crescita di questo nostro sport con prospettive interessanti per il futuro”.

 

Nicola Pagotto, Direttore Sportivo di Mogliano, spiega maggiori dettagli del progetto, che avrà in Franco Properzi, ex allenatore del club e oggi Responsabile dello sviluppo del Settore Juniores, la figura tecnica di riferimento. “Con cadenza bimestrale il nostro Staff di tecnici approda a Bassano integrandosi con lo staff giallorosso per affrontare un programma di allenamenti condivisi con l’obiettivo dello sviluppo del movimento locale in un ottica di integrazione territoriale […] Il rapporto è bilaterale, ognuno dei due club ha caratteristiche e possibilità che possono servire all’altro. E con Bassano poi c’è un legame particolare, con molti giocatori del Mogliano Rugby di oggi, che arrivano proprio dalla città che sorge sulle rive del fiume Brenta”.

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



2 risposte a “Mogliano e Bassano Rugby, un progetto per crescere insieme”

  1. gianni scrive:

    Iniziative interessantissime, soprattutto per i bassanesi..che potranno contare su allenamenti gestiti da allenatori di ottimo livello. Tra l’altro, oltre a questi sopra citati, al Mogliano sono passati anche l’altro Zanon ora a San Donà e Makelara ora al Petrarca.

  2. Shane McDriscoll scrive:

    E per uscire a bere due cose dopo allenamento pochi posti sono migliori di Bassano

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento