Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Serie A: il punto dopo la sesta giornata

Situazione sempre più definita in due Gironi. Nella Poule 4 invece è grande equilibrio
rugby brescia colorno serie a

ph. Rugby Brescia

Si è giocata nel weekend la sesta giornata di Serie A, la prima del giro di boa dopo il termine del girone di andata della prima parte di campionato. Poule per Poule, ecco come sono andate le cose su e giù per la Penisola nel torneo cadetto.

 

Girone 1: grazie alla vittoria contro la Pro Recco per 22-13, l’Accademia torna in testa con un punto di vantaggio sui Medicei, passati senza problemi a Prato. I giovani federali hanno sempre condotto il match e trovato nel secondo tempo le mete del decisivo sorpasso con Rizzi e D’Onofrio. Il terzetto di testa composto da Accademia, toscani e squali sembra ben avviato verso la Poule Promozione, ma attenzione al Cus Genova: i liguri sono a nove punti dai compagni di regione e domenica in casa hanno avuto la meglio su un Noceto ancora combattivo ma ancora sconfitto. Il match si è chiuso sul 21-17 e tutti i punti del Cus Genova sono arrivati con Borzone dalla piazzola.

 

Girone 2: la Poule ha un nuovo padrone ed è il Verona Rugby, che davanti al pubblico amico ha battuto 28-10 Parabiago. Ma il vero risultato di giornata è la vittoria di Brescia a Colorno: dopo la buonissima prova in casa Valpolicella della scorsa settimana, i lombardi hanno espugnato il Maini 17-15 grazie al calcio di Piscitelli allo scadere. Vincere a Colorno non è da tutti e nel Girone promozione Brescia darà filo da torcere a chiunque. Nell’altro risultato in parte a sorpresa di giornata, a Milano l’ASR ha battuto il Valpolicella 18-12. Il Girone è di fatto spaccato in due: Verona, Colorno e Brescia hanno saldi i primi tre posti della graduatoria e dalla terza alla quarta sono ben dieci i punti di distacco.

 

Girone 3: quinto successo per il Valsugana che batte un Tarvisium ora quarto e partito sulla carta con ben altre ambizioni. I padovani, di gran lunga miglior difesa di tutta la Serie A con appena 66 punti subiti in sei partite, hanno raddrizzato il match all’ora di gioco con la meta di Lisciani dopo aver chiuso il primo tempo sotto 8-6. Casale e Udine hanno legittimato il secondo e terzo posto grazie alle vittorie contro Badia e Vicenza, avviate verso il Girone retrocessione.

 

Girone 4: la prima sconfitta de L’Aquila, che resta comunque saldamente al comando, è arrivata sul campo della Capitolina. 18-13 il punteggio in favore dei romani con gli abruzzesi incapaci di muovere il tabellino per tutto il primo tempo. Pesaro a parte ancora a secco di vittorie ed ultimo con 4 punti, dietro i neroverdi è grande bagarre: dalla Capitolina seconda a Benevento quinto ci sono appena 3 punti di differenza. Ed ogni partita sarà da qui in avanti decisiva per le sorti del Girone.

 

Prossimo turno: nel Girone 1 turno relativamente agevole per tutte le prime tre squadre che affrontano le tre ultime. La Poule 2 avrà in Brescia-Verona il big match di giornata, con Colorno impegnato in Valpolicella e pronto a riguadagnare punti sulle due dirette avversarie. Nella Poule veneto-friulana testacoda Badia-Valsugana, mentre a Udine i padroni di casa ricevono Casale in una sfida di alta classifica. Tarvisium quasi obbligato a vincere contro Vicenza per sperare. Infine, derby di alta quota tra Capitolina e Primavera nel Girone 4, con L’Aquila che non dovrebbe avere problemi al Fattori contro Pesaro.

Facebook

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



Una risposta a “Serie A: il punto dopo la sesta giornata”

  1. dmc63 scrive:

    toccherà vedere il derby brescia calvisano….

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento